Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

CAMPIONATO

#AvellinoCrotone | Qui Crotone: Il Crotone è tornato a vincere, adesso… “non si molla nemmeno un centimetro”

Crotone vs Potenza 0-0 - Serie C 2022-2023 - Rosito Andrea - (29 1 2023) - Bove Davide
Michele Affidato- Banner News

#AvellinoCrotone – Una corsa ed una rincorsa infinita. Il Crotone e la capolista stanno dando uno spettacolo meraviglioso, sembra quasi la trama di un thriller ed invece è il campionato di Serie C, Girone C.

A Castellammare, nonostante più di 80 minuti passati con l’uomo in più, il Crotone ha faticato per portare a casa i tre punti.
Il problema è sempre lo stesso, si fa gioco, si arriva bene al limite dell’area ma poi si sbaglia troppo. Lo sa il mister, lo sa la squadra, lo sa anche l’ultimo tifoso.

I rossoblù sembrano incapaci di trovare il colpo del knockout, anzi, dà il tempo all’avversario, ormai al tappeto, di rialzarsi, di riprendersi, e, com’è già capitato, di assestare il suo di colpo.
E purtroppo in un campionato così particolare come quello di quest’anno, non ci si può permettere il minimo errore.

Ma da Stabia, il Crotone porta a casa non solo i tre punti. Ci sono alcune notizie molto positive.

La più importante riguarda i nuovi acquisti.
L’esordio di Gigliotti è la notizia migliore. Il francese dà ad una difesa già fortissima una sicurezza in più, e non è cosa da poco per un campionato come questo.
Cernigoi è andato in gol, il primo di questa stagione, ma soprattutto si è messo a servizio della squadra, aiutando i compagni a salire, a tirare il fiato, tenendo palla, a dare profondità quand’è necessario. Un giocatore intelligente, che sa mettersi a disposizione della squadra.
Altro segnale positivissimo è arrivato da D’Errico. L’ex Bari ha tecnica, ha visione, ha corsa e, soprattutto, ha grinta da vendere. A Stabia, il suo ingresso ha dato una sferzata alla squadra. Entrato con il piglio giusto D’Errico, da vero leader, ha suonato la carica e i suoi compagni gli sono andati dietro.
Anche D’Ursi, che poco aveva convinto nelle sue prime uscite, mercoledì sera è apparso più in palla e più pimpante del solito. Gli manca ancora il gol che potrebbe dargli quella giusta convinzione per diventare l’arma in più del Crotone.
Archiviata la vittoria contro la Juve Stabia, ora si deve pensare alla seconda trasferta di lunedì prossimo, molto probabilmente, più difficile della prima.

Ad Avellino sarà battaglia, gli irpini si sono ripresi, la cura Rastelli sta dando le giuste risposte e in questa finestra di mercato si sono anche rinforzati.
Ci vorrà il Crotone migliore per avere ragione di questo Avellino.

Ed i rossoblù ci arrivano nelle migliori condizioni mentali, ma non fisiche.
Lunedì sera non ci saranno sicuramente Cuomo, squalificato, e Mogos infortunato.

Rientra capitan Golemic e questa è sicuramente una buona notizia.

In fase di valutazione, ma per motivi diversi, Giron e Kargbo.
Il francese sta recuperando da un guaio fisico, negli ultimi due allenamenti, di oggi e domani, il mister valuterà se è in condizione di scendere in campo o se ha ancora bisogno di qualche altro giorno.
Per Kargbo il discorso è diverso. L’attaccante rossoblù era già con le valigie pronte per andare alla corte di mister De Rossi ed indossare la casacca della Spal insieme a Nainggolan, ma l’operazione, alla fine, non si è conclusa. Il mister ha tutte le intenzioni di reintegrarlo in squadra perchè apprezza sia il ragazzo che il suo valore tecnico. Ma Kargbo deve dare la risposta giusta all’allenatore e ai compagni, deve dare il segnale di voler far di nuovo parte di questo progetto. Quando lo darà sarà pronto per giocare. Questo potrebbe succedere in questi giorni o nei prossimi.

Giatur


[maxbutton id="2"]
CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

CLASSIFICA SERIE C

SONDAGGIO

ALTRO IN CAMPIONATO