Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

CAMPIONATO

#FoggiaCrotone | Mister Lerda: «Attenti alle squadre ferite, a Foggia ci attende una partita difficile»

Michele Affidato- Banner News

#FoggiaCrotone – Stamattina, prima di partire per Foggia, mister Lerda si è presentato in sala stampa per la consueta conferenza stampa pre partita.

Il Crotone va a trovare un Foggia in piena crisi, che viene da tre sconfitte consecutive, con soli quattro punti in classifica, ma l’allenatore rossoblù non ci sta a sottovalutare l’avversario.

«Incontriamo una squadra che ad inizio campionato era accreditata tra quelle di primissimo livello. Ed è ancora così, nonostante abbia avuto una partenza ad handicap in questo inizio di stagione. Si deve stare molto attenti quando si incontrano queste squadre “ferite”, perché hanno giocatori importanti che possono, da un momento all’altro, tirare fuori orgoglio e personalità. Per noi sarà una partita molto difficile e impegnativa. Il Foggia non è una squadra materasso. La classifica alla settima giornata non è ancora rappresentativa del vero valore delle squadre, forse potremmo farlo alla venticinquesima partita».

Che partita si aspetta Lerda?

«Le partite sono sempre diverse una dall’altra, sotto diversi aspetti. incontriamo una squadra di cui abbiamo pochi riscontri dal punto di vista tattico, visto che hanno cambiato allenatore da due giornate».

Fabio Gallo tecnico del Foggia è stato compagno di squadra di Lerda.

«Abbiamo valutato come potrebbero scendere in campo e come potrebbero giocare, ma anche lì ci sono delle incognite. Ma come già detto prima, domani in campo troveremo valori di primissimo ordine. Abbiamo lavorato su questo conoscendoli individualmente e cercando di capire cosa possono fare come collettivo».

Per quanto riguarda il Crotone, invece, l’allenatore rossoblù ha le idee chiarissima.

«Stiamo bene. Abbiamo fatto una settimana giusta, non abbiamo avuto intoppi di nessun genere, nemmeno dal punto di vista climatico. Ci siamo allenati bene e abbiamo preparato la partita. I giocatori sono tutti disponibili».

Si ritorna in trasferta, dopo tre partite giocate allo Scida, ma questo non sembra preoccupare in modo particolare il mister.

«La squadra si è allenata sempre nello stesso modo, ha sempre cercato di migliorare partita per partita le cose che andavano migliorate. La condizione generale continua a crescere e siamo fiduciosi per questa trasferta, con le dovute precauzioni e preoccupazioni di ogni partita. Noi stiamo bene sia dal punto di vista mentale che fisico e questa è la cosa più importante».

Il Crotone sta andando incontro ad  un nuovo tour de force (tre partite in otto giorni) che, probabilmente, richiederà uno sforzo ulteriore, e, quindi, di poter contare anche su quei giocatori che erano in ritardo di condizione per fare un po’ di turnover.

«Stiamo portando tutti in condizione, questo per noi è importante, ma ora pensiamo alla partita di domani. Facciamo sempre un passo alla volta. Chi mi conosce sa che a me non piace il turnover. Siamo qui in Italia che ci facciamo tanti problemi. Un allenatore schiera quei giocatori che ritiene i migliori i quel momento, migliori dal punto di vista tecnico, tattico, atletico, fisico e mentale. Domani vedrete quella che penso sia la migliore formazione, poi vediamo strada facendo. In Inghilterra giocano sempre gli stessi giocatori, coppe, campionato ed impegni di campionato. Credo che questo sia un costume tutto nostro».

Giatur


[maxbutton id="2"]
CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

CLASSIFICA SERIE C

SONDAGGIO

ALTRO IN CAMPIONATO