Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

NEWS

#SampdoriaCrotone | Stroppa: «Gara difficile, ci vorranno le giuste qualità mentali e fisiche»

Michele Affidato- Banner News

Vigilia di campionato in casa Crotone con la squadra rossoblu pronta ad affrontare la seconda trasferta consecutiva, questa volta in casa della Sampdoria. A prendere la parola in vista del match contro la squadra di Claudio Ranieri è stato il tecnico crotonese Giovanni Stroppa.

«Sono alcune gare dove al di la dei risultati la squadra sembra essersi ambientata alla categoria. A volte siamo stati costretti al sacrificio, con una fase difensiva accorda e bassa, però di sicuro c’è di positivo che veniamo da due giornate di campionato dove abbiamo fatto punti e nell’ultima partita non abbiamo preso gol. Ci sono quindi cose positive dalle quali ripartire».

Sul capitolo infortunati il tecnico prova a fare chiarezza alla vigilia del match di Genova.

«I convocati saranno gli stessi, saranno tutti disponibili per la Sampdoria».

Seconda trasferta consecutiva, da Udine a Genova. Il tecnico guarda alla sfida del “Ferraris” con la consapevolezza di dovere dare vita ad una sfida difficile e di lotta a tutto campo.

«Hanno ottenuto un risultato importante contro una squadra che fa dell’agonismo la loro forza, hanno fatto una bella gara meritando di vincere. Troveremo sicuramente una squadra in salute. Penso che i numeri lasciano il tempo che trovano, sarà una gara diversa dalle altre, loro hanno ottimi elementi e un’idea di gioco consolidata. Si stanno ritrovando non solo per via dell’ultimo risultato ma anche in senso di identità che già avevano consolidato nella precedente stagione»

L’allenatore potrebbe operare alcuni cambi per fare rifiatare la squadra.

«Vedremo, bisognerà fare la conta e vedere lo stato fisico. Ci vorranno qualità mentali e fisiche e in questo la squadra sta crescendo. Il Crotone visto ad Udine a volte è stato costretto a giocare in un certo modo dall’avversario, noi proviamo sempre a fare il nostro gioco ma la gara ti porta a fare una fase alta o bassa a seconda dei risvolti di gara. Penso che sono una squadra che possa contare su un terminale micidiale come Quagliarella, per il resto sono una squadra quadrata in mezzo al campo, hanno calciatori importanti».

Il tecnico si sofferma anche sulla situazione legata all’impiego di Vulic.

«E’ considerato come prima, sicuramente c’è qualcuno che è cresciuto. A volte è stato preso in considerazione più di altri, è solo una considerazione tecnica, sono semplici scelte tecniche del momento. Non esiste nulla di scontato, fa parte della squadra ed è considerato come tutti. Prima era titolare, ora fa più fatica, si rimbocca le maniche e si riconquista il posto senza problemi. Messias? Vedremo, può giocare sia a centrocampo che in avanti, valuteremo come impiegarlo».

L.V.

 

 

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Anti incendio – Laterale

Trony Laterale – Scad. 29/09/2022

Io bimbo – Laterale/Smartphone
Michele Affidato – Banner laterale
Poerio Centro Revisioni – Laterale
Catrol

ALTRO IN NEWS