Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

NOTIZIE ROSSOBLU

#MonzaCrotone | Brianzoli senza scelta, contro il Crotone è sfida vera

Michele Affidato- Banner News

Qui Monza | Pragmatismo, voglia di vincere e nessuna paura di fallire. Il Monza che arriva sabato all’U-Power Stadium ad affrontare il Crotone è un Monza diverso da quello visto qualche mese fa. Martedì sera ad Alessandria, la squadra di Giovanni Stroppa ha dato una grandissima prova di maturità: i risultati di Benevento e Lecce, rispettivamente fermati sul 2-2 da Brescia e Cosenza, avrebbero potuto avere l’effetto contrario.

Invece, i biancorossi hanno pensato solo alla propria partita, al campo e a portare a casa 3 punti da uno stadio in cui anche le più grandi hanno fatto fatica. Quella del ‘Moccagatta’ è la terza vittoria consecutiva del Monza, che dopo la clamorosa bagarre di Cittadella sembra aver cambiato faccia. La squadra spenta e con le idee confuse, vista in campo contro Pisa, Lecce e Parma, ha lasciato posto a una truppa capace di adattarsi ai momenti difficili di una partita e in grado di colpire istintivamente l’avversario. Nonostante gli scontri diretti falliti il Monza mantiene una buona posizione in classifica e una minima distanza dalla vetta: i punti ottenuti negli scontri al vertice sono solo 6 su 24.

I biancorossi sono stati, infatti, sconfitta da Pisa e Lecce sia all’andata che al ritorno, hanno vinto con la Cremonese in casa ma perso in trasferta e per il momento perso contro il Benevento e vinto con il Brescia (mancano le gare di ritorno). Un dato in controtendenza rispetto allo scorso anno, quando il Monza aveva perso punti con le cosiddette “piccole” e vinto quasi tutti gli scontri diretti. Sulla bocca di tutti, inevitabilmente, finisce Patrick Ciurria, il migliore in campo per distacco in tutte le ultime 3 partite: a Cittadella è stato lui a divorare l’avversario e a spedire in rete il gol della gloria al 95’, in doppia inferiorità numerica, contro il Vicenza tutte le azioni più pericolose sono passate dai suoi piedi, contro l’Alessandria prima il cross decisivo che sbatte sui piedi di Di Gennaro, che fa gol nella propria porta e poi un arcobaleno imprendibile che regala il momentaneo 0-2.

Il ‘Fante’ è in formissima e si sta rivelando decisivo nell’economia di questa stagione. In Serie B non contano mai classifica e caratura dell’avversario, la storia insegna. Contano le motivazioni e la fame: Giovanni Stroppa questo lo sa bene ed ha allertato più volte i suoi prima di qualsiasi partita. Sarà una partita speciale per Giuanìn, che a Crotone sarà sempre ricordato con affetto: questa volta però, al contrario di quanto avvenuto all’andata, quando regalò l’unico punto della gestione Marino, l’obiettivo è proseguire sulla strada della vittoria. Abbracci, saluti e bei ricordi: sul campo, però, nemici assoluti, i tre punti saranno fondamentali.

Rispetto al match d’andata sono cambiate molte cose. Il Monza dell’andata faceva molta fatica a segnare, mentre oggi vanta il miglior attacco dell’intera Serie B (50 gol fatti) ed è la miglior squadra per rendimento dell’intero girone di ritorno (22 punti sui 54 totali). Cauto ottimismo ad Alessandria nel dopogara, con le dichiarazioni del Dottor Galliani, che per scaramanzia e per la competitività del campionato non si è voluto esporre più di tanto: “Il campionato è lungo, preferisco non parlare. Speriamo, gli altri hanno pareggiato, ci siamo avvicinati, ma stiamo zitti…”. La stagione è ancora lunga: per il Monza testa alta per i risultati ottenute e per ciò che è stato mostrato in campo, urge però mantenere un profilo basso e ragionare partita per partita, poi ciò che sarà… sarà.

 

Simone Schillaci – MonzaNews.It

 

 

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Trony Laterale – Scad. 25/05/2022

Io bimbo – Laterale/Smartphone
Michele Affidato – Banner laterale
Poerio Centro Revisioni – Laterale
Catrol

ALTRO IN NOTIZIE ROSSOBLU