Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

NEWS

Il Crotone si presenta a Verona sperando ancora in un miracolo

Michele Affidato- Banner News

Si ricomincia. Nove partite al termine, senza più soste, per un rush finale che sarà bello da vivere e da raccontare. Il Crotone domani sarà a Verona per cercare di mantenere ancora vivo un sogno che appare sempre più impossibile. La salvezza non è lontana. L’Empoli, impegnato stasera all’Olimpico contro la Roma, dista solo 8 punti, tanti ma non troppi se si pensa che da qui alla fine del campionato i punti in palio sono 27. La squadra di mister Nicola ci crede e non dà segni di cedimento, anzi, nelle parole dei giocatori rossoblu, il termine arrendersi è stato bandito. Oggettivamente il Crotone non ha più niente da perdere, e questa, paradossalmente, potrebbe diventare il punto di forza. Contro il Chievo, mister Nicola avrà tutti a disposizione, in dubbio solo Nalini, che ha preso un colpo giovedì in allenamento e le cui condizioni verranno valutate solo oggi nell’allenamento di rifinitura, e Tonev. Il bulgaro è tornato affaticato dall’impegno con la sua nazionale e ancora non si sa se riuscirà a recuperare completamente. Chi invece sarà sicuramente della partita è Ceccherini che contro la Fiorentina è stato costretto ad uscire per un infortunio muscolare. Il forte centrale difensivo rossoblu ha pienamente recuperato, grazie anche alla sosta, e domani sarà in campo a fare coppia con Ferrari. La squadra del Crotone ha ormai un suo assetto che varia tatticamente o nei nomi solo in base a condizione fisica e atletica. La difesa sarà completata da Rosi sulla destra e da uno tra Mesbah e Martella sulla sinistra. Soltanto domani mister Nicola sceglierà chi schierare a sinistra. L’algerino offre alla squadra più copertura ed un tasso di esperienza che altri non hanno, mentre Martella assicura più spinta sulla fascia ed una pericolosità maggiore nella trequarti avversaria. La scelta tra i due, quindi, è puramente tattica e dipenderà solo dal tipo di partita che vorrà impostare l’allenatore rossoblu. Nodo centrocampo: sulla mediana saranno in tre a giocarsi i due posti da titolare. Crisetig non è in discussione. Il registra rossoblu sta dando prova di poter recitare tranquillamente un ruolo da protagonista nella massima serie. Al suo fianco uno tra Barberis e Capezzi. Il primo offre più geometria e consente a Crisetig di avventurarsi in avanti, mentre l’ex viola ha dalla sua il dinamismo. Sulle due fasce, invece, opereranno Rohden, a destra, e Stoian a sinistra. Il problema si pone, invece, in attacco. Nel corso del campionato, mister Nicola le ha provate tutte. Accanto a Falcinelli, l’unico indiscusso nel reparto, l’allenatore rossoblu ha ruotato tutte le sue risorse. Domani il mister punterà nuovamente su Trotta, che avrà l’ennesima chance di dimostrare di essere un giocatore di categoria.
Giatur

www.ilrossoblu.it


[maxbutton id="2"]
CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

CLASSIFICA SERIE C

SONDAGGIO

Trony Laterale – Scad. 09/10/2022

Io bimbo – Laterale/Smartphone
Michele Affidato – Banner laterale
Poerio Centro Revisioni – Laterale
Catrol

ALTRO IN NEWS