Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

Sport

Idratazione nello sport: l’acqua pura dal rubinetto di casa

Mantenere una corretta idratazione del corpo è fondamentale quando si pratica attività sportiva. Scopri nel nostro articolo di quanta acqua hai bisogno quando ti alleni e quando sei a riposo.
Michele Affidato- Banner News

L’idratazione è un aspetto fondamentale per chi pratica sport con regolarità sia a livello amatoriale che agonistico. Infatti se si va in una condizione di disidratazione si avrà un peggioramento della performance e in estate si rischiano colpi di calore e crampi muscolari dovuti al fatto che si riduce l’ossigenazione del muscolo.

È quindi importante capire quanto e come idratarsi prima e dopo l’attività sportiva e anche nei giorni in cui non ci si allena. Naturalmente tieni presente che mantenere una corretta idratazione fisica è fondamentale anche in chi non pratica alcun tipo di sport.

In questo caso, possiamo dire che il fabbisogno giornaliero di acqua varia per i bambini, gli adulti, gli anziani, gli adolescenti e in base anche al sesso. Quello degli uomini è superiore a quello delle donne. Scendendo più nel dettaglio abbiamo:

    • i bambini fino a 8 anni devono bere 1600 ml/giorno;
    • i bambini dai 9 ai 13 anni devono bere 2100 ml/giorno nel caso siano maschi e 1900 ml/giorno se sono femmine;
    • gli adulti, gli adolescenti e gli anziani di sesso femminile hanno bisogno di bere minimo 2 l di acqua al giorno mentre gli uomini 2,5 l di acqua al giorno.

Per gli sportivi questi valori variano di molto, vediamo come.

Fabbisogno d’acqua per gli sportivi

Per gli sportivi, il fabbisogno d’acqua quotidiano cresce per entrambi i sessi in modo esponenziale, in quanto occorrerà compensare le perdite dovute alla sudorazione durante l’allenamento o la gara. Si potrà quindi anche arrivare a bere 3 litri di acqua al giorno da distribuire in questo modo:

    • 500/600 ml di acqua andranno bevuti due ore prima dell’attività sportiva;
    • dai 6 ai 12 ml/kg o all’ora d’acqua andranno bevuti nel corso dell’allenamento;
    • 1,5 litri d’acqua andranno consumati a fine allenamento o a fine gara.

Tieni infine in considerazione il fatto che il fabbisogno d’acqua cambia in base al tipo di sport che si pratica e se lo si fa in chiave agonistica o amatoriale. Ad esempio il calcio, la maratona e il ciclismo sono quelli che richiedono il maggior livello d’idratazione.

Nel caso in cui non si bevesse una quantità d’acqua adeguata, la conseguenza è quella di mandare il proprio fisico in una condizione di disidratazione. Scopriamo adesso quali sono i sintomi di una mancanza d’acqua.

Disidratazione: come riconoscere i sintomi

I sintomi più evidenti della disidratazione sono:

    • sete intensa
    • bocca e labbra secche
    • maggiore spossatezza
    • debolezza muscolare con successivi crampi
    • difficoltà di concentrazione e riflessi rallentati
    • battito accelerato
    • svenimento nei casi più seri.

Il rischio di andare in disidratazione naturalmente aumenta con l’alzarsi delle temperature quindi durante l’estate, in cui la sudorazione è maggiore. Se vuoi essere sicuro della quantità d’acqua che dovresti bere, chiedi consiglio al tuo nutrizionista oppure al tuo trainer, sapranno senza alcun dubbio fornirti i consigli giusti.

Quale acqua devono bere gli sportivi?

L’acqua consigliata per chi pratica attività sportiva è quella contenente sali minerali, quali sodio, calcio e magnesio, elementi naturalmente presenti in quella dal residuo fisso compreso tra 500 e 1000 mg/l. Se però sei stufo di acquistare ogni settimana casse d’acqua e di portarla a casa, c’è una soluzione che ti permetterà di berla direttamente dal rubinetto della tua cucina.

Stiamo parlando del sistema di filtrazione dell’acqua Grohe Blue per utilizzo domestico che ti fornirà acqua naturale, leggermente frizzante o frizzante senza alcuno sforzo. Questa tecnologia innovativa ti permetterà di gustare una bevanda eccellente.

Il funzionamento del sistema di filtraggio è semplice e ti offre tre diversi tipi di rubinetti:

    • Grohe Blue Pure: un sistema di filtrazione 2 in 1 che eroga acqua filtrata naturale a temperatura ambiente dallo stesso miscelatore;
    • Grohe Blue Home: un sistema di filtrazione 2 in 1 che eroga acqua filtrata fresca naturale, leggermente frizzante e frizzante;
    • Grohe Blue Professional: un sistema di depurazione 2 in 1 che eroga acqua naturale fresca, frizzante o poco frizzante.

Se sei curioso di scoprire tutte le caratteristiche di questi sistemi di filtrazione dell’acqua visita il sito ufficiale o cerca il miglior rivenditore dei sistemi Grohe Blue.


[maxbutton id="2"]
CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

CLASSIFICA SERIE C

SONDAGGIO

ALTRO IN Sport