Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

Pagelle

#CrotoneMonza 1-1 | Le pagelle: Mulattieri trascinatore, Donsah è decisivo

Michele Affidato- Banner News

#CrotoneMonza 1-1 |Una gara iniziata male con il vantaggio dei brianzoli siglato da Colpani, la possibilità di registrare l’ennesima sconfitta ma nella ripresa è arrivata una grande reazione del Crotone con il pareggio di Donsah e un finale in crescendo con la possibilità di vincere un match dai due volti.

Il Crotone ottiene un punto e sale a quota 8 in classifica, ma ad emergere è il carattere di una squadra che tra le difficoltà sembra ancora viva e con voglia di rialzarsi.

Le Pagelle:

Contini (Sv.): Esce dopo 13 minuti dopo essersi accasciato suo terreno di gioco dell’Ezio Scusa. Per lui nessun intervento degno di nota, tanta sfortunata e un affaticamento all’adduttore.

Festa (6,5): Subentra a freddo e si rende protagonista di alcuni interventi, incolpevole sulla rete ospite, dirige al meglio la difesa con il reparto che rischia poco nella ripresa, se non nei primi cinque minuti con azione di Colpani e nel finale di gara con Vignato.

Molina (5,5): Gioca nel suo nuovo ruolo, quello si terzino, dando vita ad una prova di sacrificio e molta sofferenza. Sicuramente le prestazioni sono al di sotto della sua media ma le difficoltà della squadra e il nuovo ruolo non sembrano aiutare.

Canestrelli (6): Non in una serata eccezionale, in difficoltà come tutto il reparto difensivo nella prima mezz’ora, sale di prestazione con il passare dei minuti e finisce il match senza affanni.

Paz (6): Insieme ad Oddei e Sala si fa trovare mal posizionato sull’azione che porta alla rete di Colpani. Prova a mettere la sua esperienza al servizio della squadra nella ripresa dando sicurezza al reparto.

Sala (5,5): Uno dei protagonisti sfortunati della rete del Monza, non riesce a chiudere sul portatore di palla che sfugge in area e sigla lo 0-1. Prova senza particolari sussulti, una serata che lo vede ritornare in una difesa a quattro elementi con Pasquale Marino come ai tempi della Spal.

Juwara (6,5): Entra nella ripresa e concede scatti e pericolosità alla squadra. Nonostante il poco impiego stagionale riesce a contribuire al cambio di marcia della squadra.

Zanellato (6): Sfiora la rete di testa nel finale di primo tempo, non si fa vedere, segno di un lavoro di grande sacrificio. Dopo le difficoltà di inizio stagione sembra essersi ormai ambientato nel nuovo centrocampo rossoblù ma a mancare è sempre l’esplosività e la cattiveria.

Borello (6,5): Entra e spacca la gara, su un suo passaggio in area c’è un rigore che sembra chiaro ma non ravvisato da Arbitro e Var. Spina nel fianco dei Monza nel finale, riesce a creare spesso superiorità e attirare su di sé almeno due avversari.

Vulic (5,5): Colpisce una traversa su calcio di punizione anche se sullo stesso c’è un evidente deviazione avversaria. Buona prova ma manca il suo contributo negli ultimi metri, con un passaggio vincente o il tiro dalla distanza.

Donsah (7): Uno dei migliori in campo, quantità, fisico e corsa. Nonostante la condizione non sia ancora quella ideale si inventa una giocata dal limite dell’area battendo di punta Di Gregorio per il suo primo gol rossoblù. Da gregario a valore aggiunto, il festeggiamento della rete vale da solo il biglietto della gara.

Oddei (5,5): Tanta corsa, poca precisione. Riesce a dare imprevedibilà all’attacco ma perde due o tre palloni sanguinosi creando non poche grane alla difesa del Crotone. Il tecnico Marini se ne accorge e lo cambia subito ad inizio ripresa.

Giannotti (6,5): Un talento, così come con Francesco Modesto anche con Pasquale Marino entra e riesce ad interpretare al meglio le direttive dell’allenatore. Si inventa una giocata da PlayStation che avrebbe meritato maggior fortunato.

Mulattieri (7): Il talento più cristallini della squadra, un motore inesauribile, sponda, stop, risalita, colpondi testa. Manca solamente la fortuna al bomber dei Crotone che insieme a Donsah è presente un quasi tutte le azioni degli squali.

Maric (5,5): C’è ma non si vede. Manca nel carattere ma non nell’impegno, non riesce a sbloccarsi con una rete su azione e prova con il suo fisico a dare profondità alla squadra. Marini gli chiede maggiore sacrificio allargandosi sulla fascia di competenza e lui non si tira indietro.

Nedelcearu (Sv.): Entra ma non fa registrare particolari interventi. Attaccante aggiunto nel finale.

All. Marino (6,5): Sfida il Monza a viso aperto, non si chiude, soffre e prova a fare gioco nonostante le difficoltà. Si arrabbia e non poco per la rete subita, sostituisce subito Oddei ad inizio ripresa e non si fa problemi nel portare Molina in difensa dal primo minuto. Nella ripresa sfoggia tutte le sue idee, schiacchia il Monza, pareggia e rischia anche di vincere la gara. Un maestro di calcio, il Crotone al netto delle difficoltà della rosa, sembra in buone mani.

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Io bimbo – Laterale/Smartphone

Trony Laterale – Scad. 19/10/2021
Michele Affidato – Banner laterale
Poerio Centro Revisioni – Laterale
Catrol

ALTRO IN Pagelle