Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

CAMPIONATO

#CrotoneLecce | Giallorossi in cerca di punti e continuità in Calabria

Foto: UsLecce.It
Michele Affidato- Banner News

Qui Lecce | Il Lecce di Marco Baroni è ancora un cantiere aperto, una squadra che vive di alti e bassi e che fino a questo momento non ha dimostrato tutto il suo potenziale. La formazione giallorossa, infatti, ha alternato buone prestazioni ad altre negative ed in questo avvio di campionato ha raccolto una vittoria contro l’Alessandria, due pareggi contro Como e Benevento ed una sconfitta alla prima giornata sul campo della Cremonese.

L’ex allenatore della Reggina si è affidato al 4-3-3, convinto che fosse il modulo migliore per gli interpreti presenti in rosa. In effetti, il duo Corvino-Trinchera ha compiuto una campagna acquisti di livello per la categoria, completando tante operazioni che potessero alzare il tasso tecnico della rosa.

Nel Salento sono arrivati giovani di belle speranze, anche nazionali nei loro Paesi di provenienza, ed insieme a loro calciatori esperti, quali Tuia, Strefezza, Di Mariano, Gargiulo, Calabresi, Barreca e Blin. Nonostante un mercato di tutto rispetto, il tecnico non ha ancora trovato la quadratura del cerchio e la squadra ne ha risentito sul terreno di gioco, fornendo prestazioni non sempre all’altezza delle aspettative.

Analizzando la rosa giallorossa possiamo notare che tra i pali troviamo un portiere di livello assoluto come Gabriel, un estremo difensore che potrebbe tranquillamente parare anche nella massima serie; la difesa poi è composta da Lucioni, Tuia, Meccariello, Bjarnason e Dermaku al centro, con Pisacane che ha subito un pesante infortunio al ginocchio qualche settimana fa e sarà fermo ai box per circa 6 mesi, e Calabresi, Barreca, Gallo, Gendrey e Vera sugli esterni.

A centrocampo Hjulmand e Blin si contendono il posto da regista, mentre Majer, Bjorkengren, Gargiulo ed Helgason sono le mezzali della formazione giallorossa.

Sugli esterni in attacco, invece, Baroni può contare su Paganini, Olivieri, Strefezza, Di Mariano e Listkowski, con Pablo Rodriguez e Massimo Coda punte centrali pronte a trasformare in oro ogni pallone che arriva dalle loro parti.

Dopo la vittoria contro l’Alessandria, poco convincente dal punto di vista della prestazione mentre esaltante per quanto riguarda il carattere dimostrato, i giallorossi vorranno proseguire la loro striscia di risultati positivi anche in quel di Crotone. Baroni, tra l’altro, come già annunciato nella conferenza stampa pre partita, potrebbe anche decidere di passare al 4231 in corso d’opera, provando a schierare l’attaccante spagnolo più vicino al capocannoniere dello scorso campionato, fino ad ora parso troppo isolato al centro dell’area di rigore avversaria.

Come detto, l’allenatore toscano deve ancora studiare delle soluzioni tattiche che permettano alla compagine salentina di proporre un’idea di gioco concreta ed una manovra fluida e piacevole. Crotone rappresenta una tappa fondamentale per il cammino dei giallorossi, tenendo conto anche che si tratta di uno scontro diretto a tutti gli effetti, viste le ambizioni della squadra avversaria. Baroni potrà contare anche su tutti i componenti della rosa, eccetto Dermaku che ha appena finito un percorso di ricondizionamento ed ha bisogna di qualche settimana per recuperare una condizione fisica accettabile. Questo fattore non è da sottovalutare, soprattutto in un turno infrasettimanale, anche perché poter cambiare diversi interpreti mantenendo alto il livello degli undici in campo è un vantaggio che poche squadre possono permettersi in cadetteria.

Di certo sarò una partita equilibrata nella quale il Lecce proverà in ogni modo a portare a casa l’intera posta in palio per dare una svolta significativa al suo campionato.

Andrea Sperti – PianetaLecce.It

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Anti incendio – Laterale

Trony Laterale – Scad. 24/08/2022

Io bimbo – Laterale/Smartphone
Michele Affidato – Banner laterale
Poerio Centro Revisioni – Laterale
Catrol

ALTRO IN CAMPIONATO