Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

Amichevoli

#CrotoneLamezia 4-1 | Il Crotone diverte, segna e porta a casa il Trofeo “Luigi Vrenna”

Michele Affidato- Banner News

Prima stagionale del Crotone targato Lerda allo Scida. Stasera si celebra il trofeo “Luigi Vrenna”, in onore del papà del presidente.
Il Crotone si presenta senza Cuomo, positivo al Covid, e Golemic, febbricitante.
C’è molta curiosità per questo Crotone che contro il Lamezia, squadra di Serie D, comincia ad alzare il livello delle avversarie, dopo le sgambate silane.
Mister Lerda lancia il suo 4-3-3, dando l’idea, già dalla distinta, di voler prendere sin da subito il controllo della partita. Tribuzzi, ultimo arrivato, viene schierato mezzala accanto a Petriccione e Awua con Panico e Kargbo a supporto di Gomez. In difesa l’allenatore rossoblù sostituisce i due assenti con Yakubiv e Bove, che per la prima volta giocano insieme.

 

Il commento

Risultato roboante per il Crotone che ne fa quattro al Lamezia, nonostante fosse passato in svantaggio.
Buoni i segnali per Lerda soprattutto da alcuni giocatori.
Petriccione, che ha messo in campo personalità e geometri, è entrato nel ruolo del regista e sembra un giocatore ritrovato.
Kargbo è sempre la solita spina nel fianco delle difese avversarie, già in forma ha fatto impazzire la difesa lametina.
Giron ha una buona corsa e sa farsi trovare pronto in aria avversaria come nel gol segnato al 92esimo.
Gomez si è fatto trovare pronto nella uniche due palle giocabili in aria.
Il resto è un po’ da rivedere ma le prime sensazioni sono molto positive.

 

La cronaca della partita

La partita si apre con il tributo della squadra alla curva: un lungo applauso dei giocatori rivolto verso i loro tifosi.
Il Crotone comincia bene e mette in campo tutta la sua caratura.
Nei primi minuti grande pressione dei rossoblù ma pochi tiri in porta.
In realtà il primo pericolo lo crea il Lamezia al 14esimo con Terranova che sfrutta uno scivolone di Yacubiv e si presenta solo davanti a Branduani ma il portiere rossoblù in uscita sventa il pericolo.
Passano tre minuti ed il Crotone si rende pericoloso per la prima volta: Kargbo entra in aria e prova la botta ma Mataloni si fa trovare pronto e respinge.
Il Crotone preme, ed è sempre Kargbo ad essere pericoloso e a guadagnarsi un rigore con la sua solita serpentina. Al 20esimo Giron si presenta sul dischetto ma Mataloni intuisce e devia.
Gol sbagliato gol subito.
Passano due minuti e il Lamezia si porta in vantaggio con Terranova che sfrutta una bella imbucata e fredda Branduani in uscita.
Dopo la sosta per il caldo, il Crotone pareggia al 32esimo con Gomez che di testa sfrutta una pennellata di Petriccione.
La partita si fa più divertente.
Al 38esimo il Crotone raddoppia, Kargbo parte dalla sinistra ed entra in aria, palla verso il centro con Gomez che si fa trovare puntuale ed insacca.
Il primo tempo finisce così con il Crotone meritatamente in vantaggio. Partita vera con un Lamezia che ha messo in campo grinta e tenacia mettendo spesso in affanno i rossoblù.
Nel secondo tempo tre novità tra le fila dei rossoblù: Giannotti, Chiricò e Dini al posto di Tribuzzi, Panico e Branduani.
I ritmi calano com’è normale ad inizio agosto con il Crotone, comunque, che tiene il pallino del gioco in mano.
Al 55esimo il Crotone segna ancora, Kargbo scappa sulla sinistra, entra in aria, arriva sul fondo, manda tre giocatori a terra con una finta si accentra e batte Mataloni.
Il gol dell’attaccante della Sierra Leone chiude di fatto la partita, anche se la gara non diventa mai noiosa nonostante i portieri facciano semplicemente da spettatori.
Da sottolineare in questa fase la verve di Giannotti che ha voglia di mettersi in mostra e le giocate di Chiricò che entusiasmano i tifosi.
Al 69esimo fiammata del Crotone con Kargbo che si divora il quarto gol mancando la porta libera dopo un assist al bacio di Awua.
Altra triplice sostituzione per Lerda che inserisce Vitale al posto di Awua, Pannitteri al posto di Kargbo e Rojas al posto di Gomez.
La partita ha poco da dire, tra il caldo e una condizione che non può essere ancora al massimo, le due squadre si avviano dignitosamente verso il 90esimo.
Al 92esimo arriva il quarto gol del Crotone con Giron che di testa insacca sfruttando al meglio un bel calcio di punizione battuto da Vitale.
Il Crotone porta a casa il trofeo “Luigi Vrenna”.

Giatur

Tabellino:

Crotone 4-3-3
Branduani (Dini 46’), Calapai, Yakubiv, Bove, Giron, Petriccione. Awua (Vitale 77’), Tribuzzi (Giannotti 46’), Panico (Chiricò 46’), Gomez (Rojas 77’), Kargbo (Pannitteri 77’).
All. Franco Lerda

Lamezia 4-3-3
Mataloni, Magnavita, Zulj, Cadili, De Luca (Tipaldi 46’ – Niakate 88’), Maimone (Herve 73’), Emmanouil (De Marco 73’), Cristiani, Addessi (Alma 46’), Ferreira (Morana 46’), Terranova (Borgia 63’).
All. Raffaele Novelli

Marcatori: 24è’ Terranova (L); 32’ Gomez (C); 38’ Gomez (C); Kargbo (C) 55’; Giron 92’.


[maxbutton id="2"]
CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

CLASSIFICA SERIE C

SONDAGGIO

ALTRO IN Amichevoli