Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

CAMPIONATO

#CrotoneBenevento | Modesto: “Gara gagliarda”. Poi aggiunge: “Mi sento in discussione dalla prima partita”

Michele Affidato- Banner News

 #CrotoneBenevento | I quattro punti totalizzati tra Ascoli e Pisa non sono “niente” poichè bisogna lavorare partita dopo partita: ha esordito così il tecnico del Crotone Calcio Francesco Modesto alla vigilia del match interno con il Benevento allenato da Fabio Caserta, reduce dalla vittoria sul Cosenza e da una scia di risultati utili.

Andiamo ad affrontare una squadra dove dalla retrocessione ha mantenuto i giocatori – ha aggiunto –  si sono rinforzati, stanno conducendo un campionato fotte, con una squadra con giocatori in avanti che hanno qualità importanti. Sappiamo qual è il piglio da avere in queste gare, dobbiamo andare più forti di loro solo in questo modo possiamo dargli fastidio, ovvero farli giocare il meno possibile“.

Domani si giocherà dunque la decima gara di campionato, dopo la sconfitta subita sul campo dell’Alessandria: “Sicuramente noi vediamo tante partite e vediamo i tanti errori; dopo si prendono goal per errori non dettati da un modo di giocare. Dobbiamo capire pure dove ci troviamo in questo momento. La squadra sa benissimo quello che dobbiamo affrontare, limitando queste sbavature, siamo consapevoli dopo la vittoria contro il Pisa che non si era fatto nulla e siamo ancora qua a parlare di questo“.

Vincere per l’orgoglio e il riscatto dalla disfatta piemontese: “Domani una partita importante e determinante per l’orgoglio, e per giocare una gara gagliarda“. Sui cambi nell’ultima partita giocata, si è così espresso: “Avevo visto nella settimana Kargbo che aveva brillantezza, in partita non siamo riusciti a servirlo, abbiamo sbagliato qualche passaggio di troppo. Nel calcio faccio le scelte e quando si sbaglia si sbaglia, e lo devo dire. La ripresa della squadra deve essere partita dopo partita. Serve una mentalità cattiva, non dobbiamo buttare via tutto, il cambiamento dal Pisa all’Alessandria è stato la pressione di fare il risultato e aver abbassato la concentrazione. Dobbiamo tenere alte le nostre potenzialità“.

Risultati che relegano il Crotone nella zona rossa: “Mi sento in discussione dalla prima giornata. L’allenatore non si sente mai tranquillo, in base ai risultati si può sentire tranquillo, ma nemmeno se fossi stato primo in classifica mi sarei sentito tranquillo, questo è il mio modo di essere. Non mi arrampico sugli specchi. Non mi sono mai sentito tranquillo e mi sentirò sempre in discussione .I risultati sono questi, e quando non vengono si ripercuote tutto sulla squadra ma la responsabilità è mia. Mi prendo io la responsabilità”.

 

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Io bimbo – Laterale/Smartphone

Trony Laterale – Scad. 19/10/2021
Michele Affidato – Banner laterale
Poerio Centro Revisioni – Laterale
Catrol

ALTRO IN CAMPIONATO