Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

DIRETTE

#CrotoneBenevento 0-2 I Il Crotone vede le streghe ed è crisi nera

Michele Affidato- Banner News

Serata autunnale, ventilata e fredda, allo Scida per questa sfida che è ormai diventata una classica della cadetteria, ed in questi anni anche della Serie A.
Contro il Benevento, mister Modesto, cambia ancora in tutti i reparti. In difesa CUomo trasloca sul centrodestra e Paz rientra tra i titolari, turno di riposo per Nedelcearu. A centrocampo l’allenatore rossoblu vara, per la prima volta in campionato, la coppia Zanellato Vulic, mentre sulle fasce conferma per Mogos e Molina. In attacco accanto agli intoccabili Mulattieri e Maric opererà Oddei, alla sua prima da titolare, al posto dello squalificato Kargbo con Borello che si accomoda in panchina.
Mister Caserta mischia un po’ le carte del suo Benevento, con un modulo che potrebbe essere il 4-3-3, ma potrebbe diventare anche un 4-2-3-1 con Tello che può spostarsi sulla linea d’attacco insieme a Brigonale e Ionita, a supporto di Lapadula.
La partita viene scaldata da un gran bell’applauso di tutto lo stadio, primo del fischio d’inizio per uno striscione della curva Sud di solidarietà agli abitanti di Catania per l’alluvione che ha colpito il territorio.
Bell’iniziativa del Crotone sulla destra, con Oddei che, al terzo minuto, serve sulla corsa Mogos, il cui controllo non è perfetto, e Foulon mette in angolo.
Passa un minuto e Mulattieri parte dalla linea di fondo, si infila in mezzo a due difensori e prova il diagonale su cui Manfredini arriva giusto giusto controllando in due tempi.
Al decimo, allo stadio entrano i tifosi del Benevento che si fanno subito sentire, infatti un petardo lanciato dalla curva giallorossa esplode vicino a Contini.
Al 15esimo, Oddei inventa per Maric che si ritrova solo in area davanti a Manfredini, ma la palla è sul piede sbagliato e Manfredini devia in angolo.
La partita è bella, con il Crotone che conquista campo e tiene perennemente sotto pressione il Benevento.
Al 23esimo Oddei entra in area e al contrasto con Foulon cade, per l’arbitro Meraviglia è tutto regolare, e i rossoblu protestano vivacemente, con Modesto che viene ammonito.
Al 30esimo brutta tegola per il Crotone: Mogos si accascia a terra e chiede il campo, al suo posto Modesto inserisce Giannotti.
Passano due minuti e il Benevento ha la sua prima palla gol con Calò che da buona posizione, su servizio di Lapadula, spreca malamente tirando alto.
Al 37esimo, inaspettatamente il Benevento passa in vantaggio con il più classico dei contropiedi, che parte da Lapadula e termina con il tiro di Letizia che batte Contini insaccandosi all’angolo opposto.
Il Crotone prova la reazione immediata ma è più di nervi che di gioco, ed infatti per troppa foga Giannotti si becca un cartellino giallo.
Il signor Meravigli assegna 4 minuti di recupero.
Da dopo il gol, ogni contrasto vede un giocatore del Benevento finire a terra e restarci come sofferente fino all’arrivo del miracoloso spray che tutto cancella e tutto risana.
Il signor Meraviglia manda le squadre negli spogliatoi, con il Benevento immeritatamente in vantaggio, ed il Crotone costretto a soffrire come ormai capita troppo spesso in questo torneo.
Modesto ora dovrà inventarsi qualcosa per cercare di invertire l’andamento di una partita che non sarà facile ribaltare visto il valore dell’avversario.
Nel primo tempo il Crotone non ha giocato male, ma non ha nemmeno brillato, le poche occasioni avute sono. più il frutto dell’estemporaneità di alcuni giocatori che non di un’azione corale della squadra.
L’impressione che si ha dalla tribuna è che, spesso, il Crotone non sappia cosa fare con la palla, nonostante i due migliori in campo siano Vulic e Zanellato che hanno fatto il proprio, ma evidentemente non basta.
Il secondo tempo comincia con una novità per parte: nel Crotone c’è Donsah al posto di Vulic, mentre nel Benevento Vokic entra per Brignola.
Primo minuto e seconda tegola per il Crotone, Paz chiede il cambio, al suo posto Modesto inserisce Sala, con Molina che si sposta come terzo di difesa.
Al 53esimo il Benevento raddoppia grazie ad una deviazione di testa di Lapadula su un tiro da fuori area di Letizia, ma il gol viene annullato per fuorigioco. Entra in campo il Var che assegna il gol.
Crotone sotto di due gol e con il morale a terra. I rossoblu provano la reazione ma mancano le idee e il gioco ne risente, sviluppandosi in orizzontale con un improduttivo possesso di palla.
Confusione rossoblu ancora più evidente al 67esimo, quando Cuomo entra in area dopo un bello scambio con Oddei, ma Maric si frappone tra il rossoblu e la porta ed in questo modo l’occasione viene sciupata.
Al 74esimo fiammata rossoblu con Oddei che sfonda a destra e crossa teso in area, ma Manfredini in uscita anticipa Maric.
Modesto prova la carta Juwara al posto di Molina, mettendo la difesa a quattro e spostando la trazione in avanti della squadra.
Dalla Curva Sud parte una durissima contestazione a squadra e mister.
La partita continua sempre sugli stessi binari, il Crotone cerca lo spunto giusto ma sbatte contro un’ordinata difesa del Benevento, sempre pronto a partire in contropiede. Ripartenze che potrebbero fruttare il terzo gol in almeno tre occasioni, se gli avanti giallorossi non sprecassero miseramente.
A peggiorare la situazione ci si mette anche Meraviglia che al 89esimo si inventa il secondo giallo per Giannotti che è costretto ad uscire.
il fischietto di Pistoia assegna cinque minuti di recupero.
Al 94esimo altra palla gol per il Benevento con Vokic che ha tutto il tempo di aggiustarsi la palla e provare il piatto su cui si allunga Contini deviando in angolo.
La partita finisce così, con il Benevento che espugna lo Scida, stadio che ricopre la squadra di fischi.
La contestazione dei tifosi è pesantissima e tutta rivolta verso l’allenatore pitagorico.
Si va negli spogliatoi con la sensazione che Modesto possa salutare anticipatamente la Serie B e la panchina del Crotone.
Giatur

Tabellino:
Crotone 3-4-3:
Contini, Cuomo, Canestrelli, Paz (Sala 48′), Mogos (Giannotti 30′), Zanellato, Vulic (Donsah 46′), Molina (Juwara 78′), Maric, Mulattieri, Oddei.
All. Francesco Modesto

Benevento 4-3-3
Manfredini, Letizia, Barba, Glick, Foulon (Vogliacco 78′), Calò, Acampora (Di Serio 78′), Tello (Masciangelo 69′), Ionita, Brignola (Vokic 46′), Lapadula (Di Serio 84′).
All. Fabio Caserta

Ammoniti: Giannotti (C) 43′; Molina (C) 69′; Tello (B) 69′; Calò (B)75′; Giannotti (C) 89′.
Espulsi: Giannotti (C) 89′.
Marcatori: Letizia (B) 37′; Lapadula (B) 53′.

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Io bimbo – Laterale/Smartphone

Trony Laterale – Scad. 19/10/2021
Michele Affidato – Banner laterale
Poerio Centro Revisioni – Laterale
Catrol

ALTRO IN DIRETTE