Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

NOTIZIE ROSSOBLU

Serie C | Crotone, quale calciatore ha sorpreso di più? Parola ai giornalisti

Michele Affidato- Banner News

Serie C | Giro di boa effettuato dal Crotone in chiusura di 2022 e un inizio di nuovo anno che permette di effettuare delle riflessioni si quelli che sono stati i protagonisti in casa pitagorica per il girone d’andata. Una prima parte di campionato conclusa con 45 punti, 48 se si tiene conto della prima gara del girone di ritorno – ultima dell’anno solare 2022 -, vinta per 1-0 contro il Messina.

IlRossoBlu.It ha voluto interpellare i colleghi giornalisti chiedendo anche a loro un commento.

Salvatore Audia / EsperiaTV

Audia Salvatore - direttore EsperiaTV - Foto Audia«Ho scelto Jacopo Petriccione perchè mi ricorda il Modric del Real Madrid»

Ametto che la risposta non è immediata, i nomi che mi vengono subito in testa sono più di uno. Ma se proprio devo scegliere, il giocatore del Crotone che più mi ha stupito in questo girone d’andata è stato Petriccione.

Da più anni a Crotone il centrocampista rossoblù non ha mai avuto il modo per esprimere al meglio tutta la propria tecnica, quest’anno, invece, mister Lerda lo ha caricato di responsabilità e lui ha risposto alla grande, dando geometria alla squadra, dettando tempi e ritmi, e proponendosi anche in fase offensiva.

Mi ricorda, e non solo fisicamente, il Modric del Real Madrid, e scusate se è poco.

 

Claudia Berlingeri / Gazzetta del Sud

«Andrea Dini e Guido Gomez le vere sorprese del campionato»

Essendo Chiricò una conferma, per il giocatore che mi ha stupito di più menziono sia il portiere Andrea Dini che l’attaccante Guido Gomez.

Il primo è una grande sorpresa visto che, con Branduani, penso che nessuno si sarebbe aspettato di vederlo titolare ad un certo punto della stagione e mettere in campo prestazioni di buon livello.

Per quel che riguarda Gomez, si diceva fosse generoso ma poco concreto sotto porta, invece, al giro di boa è arrivato a doppia cifra, mostrando di riuscire a fare un grande lavoro a favore della squadra.

Sicuramente può migliorare tanto, ma il suo contributo è prezioso.

Francesco Sibilla / Video Calabria

«Giron, Tribuzzi e Tumminello mi hanno stupito al contrario»

Confesso: ci ho pensato un po’, ma dopo un lavoro di sottrazione/esclusione non sono riuscito a decidere. Di solito, lo stupore coincide con qualcosa che colpisce piacevolmente, ma a parte Chiricò, dal quale peraltro giocate e gol erano attesi, la collezione di punti esclamativi è essenziale.

Rovesciando la prospettiva, dico cosa mi ha stupito per mancata corrispondenza tra potenzialità ed aspettative. Da Giron attendevo un decisivo contributo di esperienza. Da Tribuzzi, maggiore continuità.

Da Tumminello, che si fosse scrollato la sfortuna che lo perseguita. A 24 anni ha ancora tutto il tempo per diventare l’attaccante che merita di essere. Tifo per lui.

Maria Rosaria De pietro / RTI Calabria

«Andrea Dini mi ha stupito per determinazione e carattere»

La mia attenzione è andata su Andrea Dini. Inizialmente il portiere non era tra i titolari, Branduani sembrava desse più sicurezza. Fino al derby col Catanzaro Dini aveva giocato solo in coppa Italia ed aveva fatto anche bene per altro.

Dopo il derby è cambiato qualcosa. Dini si è fatto trovare pronto, piano piano, con costanza, allenamento e carattere è riuscito a ritagliarsi il suo posto nel campo.

Ragazzo umile, educato, pulito (quasi quasi nemmeno sembra un calciatore), in campo ha grinta, carattere e guida i suoi compagni dai pali come un vero leader. Di tutti sicuramente lui è quello che mi ha stupito in positivo.

Fabio Fiore / Il Crotonese

«Chiricò: il folletto mancino capace di spostare gli equilibri in campo»

Quando la scorsa estate Gianni Vrenna e il suo entourage indirizzarono il mirino verso Padova l’intenzione era chiara. Portarsi a casa Chiricò, folletto mancino capace di spostare equilibri e disegnare arcobaleni sublimi.

Un prospetto talentuoso e una garanzia assoluta. Ebbene, il prodotto ha abbondantemente soddisfatto le aspettative, andando evidentemente anche oltre: nove reti, un campionario di assist e giocate da spellarsi le mani e un contributo anche concreto.

C’è di tutto per indirizzarlo al vertice della hit dei giocatori più influenti della categoria, e soprattutto indicarlo quale Mvp del Crotone per quanto concerne il girone d’andata.

 

 

 

 


[maxbutton id="2"]
CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

CLASSIFICA SERIE C

SONDAGGIO

ALTRO IN NOTIZIE ROSSOBLU