Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

CAMPIONATO

Qui Crotone – Un girone d’andata a velocità super per un Crotone con “luci e ombre”

Michele Affidato- Banner News

Qui Crotone – Concluso il girone d’andata, giocata la prima del ritorno e arrivati alla pausa natalizia e alle porte del mercato di riparazione, è tempo di fare un primo bilancio.
E non si può fare bilanci se non si parte dai numeri.

Il Crotone ha chiuso il girone d’andata con 45 punti, frutto di 14 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte. I punti ad oggi sono 48 se si conta anche la vittoria contro il messina, Un andamento da primato, ed infatti il Crotone, con questi punti, sarebbe primo negli altri due gironi e anche con distacco (nel Girone A la prima è la FeralpiSalò con 35 punti, nel Girone B la Reggiana con 40 punti).

Sono 33 i gol fatti e 15 quelli subiti, con ben dieci giocatori andati in rete, tra i quali Gomez (10 gol) e Chiricò (9 gol) a guidare la classificà marcatori interna, poi sei giocatori a due gol (Tribuzzi, Kargbo, Awua, Pannettieri, Mogos e Golemic), chiudono la classifica interna Cuomo e Petriccione, con quest’ultimo salito a quota due dopo la rete messa a segno nell’ultima di campionato contro il Messina.
Insomma il Crotone è una vera e propria cooperativa del gol.

Anche la difesa ha grandi meriti, soprattutto allo scida vero e proprio bunker rossoblù. Dopo 10 giornate disputate in casa (9 vittorie ed un pareggio) il Crotone può vantare, con sole 2 reti subite, la miglior difesa casalinga. Superato persino il Catanzaro che al “Ceravolo” ha subito 4 marcature. Delle due reti subite allo Stadio Comunale “Ezio Scida”, una, quella contro la Fidelis Andria, è da considerarsi come autorete.

Nonostante questi numeri e questa cavalcata, in tanti hanno l’impressione che questa squadra possa fare ancora di più.
Ed analizzando il percorso dei rossoblù la sensazione si fa sempre più concreta.

Il Crotone ha pagato, ed in alcuni casi anche caro e amaro, la poca conoscenza del campionato, che si traduce in conoscenza degli avversari e conoscenza dei terreni di gioco, questi ultimi veri e propri scogli per una squadra tecnica come quella rossoblù.
Ha pagato anche un momento di poca brillantezza dei suoi giocatori migliori.
Ha pagato, soprattutto, i tanti errori arbitrali che, a differenza dell’altra squadra calabrese, le sono andati tutti contro ed in alcuni casi anche in modo lampante, tanto da costare punti pesanti (come nel derby).

La settimana di sosta arriva proprio al momento giusto, tanti sono i rossoblù un po’ a corto di fiato, dopo una corsa durata quattro mesi in cui il Crotone ha giocato 23 partite in 110 giorni, una media di una partita ogni 4,7 giorni.
La nostra analisi potrebbe fermarsi qui, ma è giusto anche analizzare qualitativamente il campionato del Crotone.

La squadra i mister Lerda non esprime un gioco entusiasmante, è pratica, a volte cinica. Non ha un gioco spettacolare ma crea tantissime palle gol, sfruttandone pochissime. Si basa molto sull’inventiva del singolo, che si esalta nel movimento della squadra. Chiricò è un classico esempio di come l’individualità si esalta nel sistema corale. Certo Magic ha tutte le caratteristiche per esaltarsi e far esaltare il pubblico, ma la modalità con cui il gioco arriva dalle sue parti e il movimento che si crea intorno a lui è fatto ad arte per consentirgli di esprimersi al meglio. Può sembrare un’azione ripetitiva, ma se si analizza bene il movimento della squadra, ogni qualvolta Chiricò prende palla ha almeno 5 alternative: Gomez che gli si fa incontro, Calapai o Mogos che vanno in sovrapposizione, lo scambio corto con Petricicone o Tribuzzi, a secondo di chi gli gioca vicino, la possibilità di andare solo ed infine il cambio campo. Chiaramente, per caratteristiche Kargbo dall’altra parte non può fare lo stesso gioco, con lui si cerca di più la profondità o lo scambio veloce, meno spettacolare, forse, ma non meno efficace.

Da lunedì si ricomincia, le analisi lasciano il tempo che trovano, le disquisizioni pure, a parlare sarà di nuovo il terreno di gioco.

Giatur


[maxbutton id="2"]
CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

CLASSIFICA SERIE C

SONDAGGIO

ALTRO IN CAMPIONATO