Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

CAMPIONATO

#MonterosiCrotone | Qui Crotone: Lerda, l’equilibrio e la pazienza i “punti di forza” dei rossoblù

Michele Affidato- Banner News

Qui Crotone – Si torna in trasferta in questa ventitreesima giornata di campionato. Il Crotone va a “casa Minichini” per continuare questo folle inseguimento al Catanzaro che sta infiammando il campionato.

La partita contro il Monterosi si giocherà a Viterbo, ma poco cambia per il Crotone che già da ieri è in terra “laziale”.

Mister Lerda parlerà oggi nella tradizionale conferenza stampa pre partita e soltanto oggi si farà l’allenamento di rifinitura dove l’allenatore rossoblù scioglierà gli ultimi dubbi di formazione.

Ma come arriva il Crotone alla partita contro il Monterosi?

Dal punto di vista mentale in condizioni ottime, le due vittorie nelle due partite di questo 2023, che allungano la lista delle vittorie consecutive a quattro, il distacco di 15 punti dato alla terza (il Pescara) e i rinforzi che arrivano dal mercato, sono tutti segnali che danno entusiasmo alla squadra e ai tifosi. La vittoria contro il Pescara è stata la fotografia della forza mentale dei rossoblù. Una partita dura, difficile, equilibrata, che il Crotone ha portato a casa soltanto grazie alla pazienza e alla calma. I rossoblù non si sono mai innervositi, nonostante i tanti falli e le numerose interruzioni durante la gara, non hanno mai perso le distanze tra i reparti, hanno accelerato ma senza mai andare fuori giri, e alla fine hanno conquistato tre punti importantissimi, confermando il detto “la pazienza è la virtù dei forti”.

Dal punto di vista fisico e numerico qualche problemino c’è e c’è nel reparto difensivo, visto che negli altri ruoli regna l’abbondanza.
Mister Lerda dovrà rinunciare a Mogos infortunato e a capitan Golemic, squalificato, ma ritrova Petriccione.

Se il mister ha qualche dubbio, questi sono tutti relativi alla difesa. Lerda vorrebbe riproporre la linea difensiva di lunedì scorso contro il Pescara con la sola novità Bove al posto di Golemic. Si va quindi verso la conferma di Papini a destra e Crialese a sinistra, con buona pace di Giron e Calapai che oramai hanno perso la titolarità del ruolo. Difficile vedere in campo il neo arrivato Gigliotti, che, comunque, sarà in panchina pronto per qualsiasi evenienza.

Qualche dubbio c’è anche a centrocampo: se Petriccione e Carraro non sono in discussione, il terzo posto è un vero e proprio ballottaggio tra Tribuzzi e Vitale, con quest’ultimo che arriva da due gol nelle ultime due partite e ha qualche chance in più di partire titolare, anche se rinunciare ad un Tribuzzi non è mai facile. Anche se la mezzala romana appare in una fase di meno brillantezza fisica e quindi un po’ di riposo non potrebbe che fargli bene in previsione anche del rush finale.

In attacco si torna al tridente originale con Gomez punta centrale e Magic Chiricò e Kargbo sugli esterni. L’attaccante della Sierra Leone sembra aver, finalmente, superato i suoi problemini fisici che ne hanno condizionato il rendimento fino ad oggi. Contro il Pescara, subentrato a D’Ursi, ha stravolto l’inerzia della partita, dando un fondamentale contributo alla vittoria finale. Facile che, domani, ritrovi il suo posto da titolare.

Nota di merito finale per mister Lerda che sta mantenendo il gruppo concentrato sul pezzo (sulla singola partita) senza subire le tante turbative esterne.
Il calciomercato aperto, le quattro partenze che, soprattutto, hanno rivoluzionato il reparto offensivo; un inseguimento estenuante, sono tutti fattori questi che avrebbero mandato fuori giri tante squadre, ma non quella di Lerda.

Giatur


[maxbutton id="2"]
CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

CLASSIFICA SERIE C

SONDAGGIO

ALTRO IN CAMPIONATO