Seguici sui social
Crotoneok –  header skin

CAMPIONATO

#JuventusCrotone 3-0 I Troppo Ronaldo per questo Crotone

Buoni i primi trenta minuti dei rossoblu ma poi sale in cattedra il fuoriclasse portoghese
Michele Affidato- Banner News

Serata di gala per il Crotone ospite allo Juventus Stadium dei campioni d’Italia.
Mister Stroppa cambia modulo e uomini: la difesa passa a 4 con Pereira sulla destra coppia centrale formata da Magallan e Golemic con Luperto a sinistra. Anche il centrocampo cambia e passa a quattro con Molina, schierato in cabina di regia affiancato da Vulic, Messias e Reca coprono le fasce. Panchina per Zanellato, Cigarini e Petriccione. In attacco confermata la coppia formata da Ounas e Di Carmine.
Pirlo schiera la sua Juventus tipo con l’unica novità Buffon in porta.
Se qualcuno si aspettava una Juve arrembante sin dal primo minuto ed un Crotone chiuso, è rimasto deluso. I rossoblu, oggi in maglia verde con bordi rosa, cominciano la partita on una bella personalità facendo gioco e difendendosi molto alti, cosa che mette in difficoltà la Juventus.
Al quinto, Crotone vicino al gol. Messias fa impazzire i difensori bianconeri e dall’angolo dell’area crossa per Reca, Danilo in anticipo scivola, e il laterale rossoblu prova, da pochi passi, un improbabile tocco di esterno in acrobazia, ma la palla si perde di poco al lato.
Per assistere al primo tiro in porta della Juventus si deve aspettare l’undicesimo con Kulusewski che prova il colpo da dentro l’area ma la palla termina lontana dal palo.
La partita è divertente le due squadre si affrontano a viso aperto senza che nessuno riesca a prendere il controllo della gara.
Al 26esimo incenuità di Molina su Ronaldo con un fallo che regala ai bianconeri una punizione dal limite. Ronaldo prova il tiro ma la palla viene respinta dalla barriera, e Messias riparte forte in contropiede, apertura per Ounas che si beve con un doppio passo Demiral e arriva sul fondo, cross rasoterra sul quale Di Carmine arriva con un attimo di ritardo.
Bella ripartenza dei rossoblu che mettono in mostra tutta la propria velocità e pericolosità.
Cambio di fronte e Chiesa inventa per Ronaldo che, disturbato da Cordaz, non riesce a correggere in porta il cross del compagno.
Al 31esimo, Luperto si infortuna in uno scontro con Molina ed è costretto a farsi curare.
Al 33esimo, Juventus vicino al gol. Chiesa prova a mettere al centro una palla che deviata si trasforma in un campanile, tra due e tre rimpalli, la sfera finisce sui piedi di De Light che prova la conclusione al volo sparando fuori.
Luperto non ce la fa e chiede il cambio, ma al momento della sostituzione cambia idea e chiede di rimanere in campo.
Al 38esimo altra occasione per la Juve. Chiesa di nuovo inventa, palla sul secondo palo dove arriva Ramsey che di testa prova il colpazzio ma Cordaz devia la palla sulla traversa.
Passa un minuto e i bianconeri passano in vantaggio: Alex Sandro crossa per Cristiano Ronaldo che di testa insacca senza problemi alle spalle di Cordaz.
Dopo una lunga consultazione con il Var, il signor Marini assegna il gol.
Il Crotone non demorde e prova a reagire e con una bell’azione arrembante al 45esimo arriva al tiro con Messias ma la conclusione è alta.
Il signor Marini assegna 4 minuti di recupero.
E al 46esimo la Juve raddoppia. Ronaldo da trenta metri prova la conclusione, Cordaz in tuffo respinge, la palla finisce a Ramsey che di prima intenzione crossa, sulla palla arriva di nuovo Ronaldo che in elevazione insacca con un preciso colpo di testa.
Il Crotone perde la testa e battuta la palla al centro regala un’altra palla gol ai bianconeri: Vulic sbaglia l’uscita e perde palla a centrocampo, Mckenney innesca Ramsey che trova Ronaldo solo in area, ma il portoghese in allungo non riesce a centrare la porta.
Il primo tempo si conclude così, con la Juve in vantaggio di due gol, grazie alla doppietta del suo fuoriclasse. I rossoblu hanno tenuto bene il campo anche se hanno sofferto troppo sulle incursioni di Chiesa a sinistra.
Buono l’esperimento della difesa a 4 anche se Messias relegato su una fascia sembra proprio uno spreco.
La ripresa comincia con una novità tra le file dei rossoblu: Marrone entra al posto dell’infortunato Luperto. Il Crotone, quindi, ritorna al suo solito modulo con la difesa a tre, con Golemic che si sposta sul centrosinistra, centrocampo a cinque con Messias che trasloca a mezzala.
I rossoblu hanno cominciato la ripresa con un bel piglio, pressando alto e mettendo in difficoltà la Juventus. Al Crotone manca solo lo spunto finale, spesso sbagliato da Messias oggi troppo in ombra.
Al 62esimo bell’azione del Crotone sulla sinistra, con Reca che arriva sul fondo e crossa ma Buffon controlla a terra anticipando DI Carmine. Cambio di fronte e Ronaldo si presenta solo davanti a Cordaz, ma disturbato da Magallan tira fuori.
Passano due minuti e la Juventus sciupa una doppia occasione la prima con Ronaldo che tira addosso a Cordaz, la seconda con Alex Sandro che viene anticipato all’ultimo istante da Messias. Sul corner successivo De Light va di testa, la palla rimbalza sulla schiena di Marrone e finisce a Mckenney che controlla e batte in porta, segnando la terza rete e chiudendo di fatto la partita.
Stroppa inserisce Rispoli per Reca, ma la gara sembra ormai finita. L’allenatore rossoblu prova anche la carta Simy al osto di Ounas e Zanellato al posto di un esausto Molina.
Al 75esimo altra occasione per la Juve con Ronaldo che sbaglia il controllo, la palla finisce a Ramsey che da ottima posizione tira fuori.
Stroppa inserisce Riviere al posto di Di Carmine.
La partita è di fatto terminata, ma il Crotone ci mette orgoglio cercando il gol della bandiera e provandoci più volte dalla distanza con Messias e Vulic, ma la mira è sempre sbagliata.
Il signor marini assegna tre minuti di recupero.

La partita finisce così con la Juve che ritrova la vittoria dopo le sconfitte in campionato e in Champions, grazie al suo fuoriclasse e il Crotone che colleziona la sua quinta sconfitta consecutiva.
Buoni i primi trenta minuti del Crotone, con l’esperimento della difesa a quattro che potrebbe anche essere riproposta. Poi è salito in cattedra Cristiana Ronaldo e non c’è stata più partita.
Domenica prossima allo Scida arriva al Cagliari ed è una partita da dentro o fuori per i rossoblu.
Giatur

Tabellino:
Juventus (4-4-2):
Buffon, Danilo, De Light, Demiral, Alex Sandro (Di Pardo 86′), Chiesa (Frabotts 86′), Bentancur (Fagioli 70′), Ramesy (Bernardeschi 76′), Mckennie , Kulusewski (Morata 76′), Ronaldo.
All. Andrea Pirlo
Crotone (4-4-2):
Cordaz, Magallan, Golemic, Luperto (Marrone 46′), Pereira, Messias, Molina (Zanellato 71′), Vulic, Reca (Rispoli 66′), Ounas (Simy 71′), Di Carmine (Riviere 76′).
All. Giovanni Stroppa
Ammoniti: Ramsey (J) 19′; Danilo (J) 50′; Marrone (C) 52′; Frabotta (J) 91′.
Marcatori: Ronaldo (J) 39′, 46′; Mckenney (J) 66′.

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Genius Gastronomia – Banner Laterale
Io bimbo – Laterale/Smartphone

Uramare – Laterale
Trony Laterale – Scad. 10/02
Michele Affidato – Banner laterale
Saipe Pubblicità – Laterale
Poerio Centro Revisioni – Laterale
Catrol

ALTRO IN CAMPIONATO

28/02/2021 16:00
AS Roma 0 AC Milan 0
28/02/2021 16:00
Torino FC 0 US Sassuolo Calcio 0
28/02/2021 16:00
Spezia Calcio 0 Parma Calcio 1913 0
28/02/2021 16:00
UC Sampdoria 0 Atalanta BC 0
28/02/2021 16:00
Udinese Calcio 0 ACF Fiorentina 0
28/02/2021 16:00
SSC Napoli 0 Benevento Calcio 0
28/02/2021 16:00
Hellas Verona FC 0 Juventus FC 0
28/02/2021 16:00
FC Crotone 0 Cagliari Calcio 0
28/02/2021 16:00
Bologna FC 1909 0 SS Lazio 0
28/02/2021 16:00
FC Inter Milano 0 Genoa CFC 0
03/03/2021 16:00
SS Lazio 0 Torino FC 0
03/03/2021 16:00
US Sassuolo Calcio 0 SSC Napoli 0
03/03/2021 16:00
Parma Calcio 1913 0 FC Inter Milano 0
03/03/2021 16:00
AC Milan 0 Udinese Calcio 0
03/03/2021 16:00
Genoa CFC 0 UC Sampdoria 0
03/03/2021 16:00
Juventus FC 0 Spezia Calcio 0
03/03/2021 16:00
ACF Fiorentina 0 AS Roma 0
03/03/2021 16:00
Cagliari Calcio 0 Bologna FC 1909 0
03/03/2021 16:00
Benevento Calcio 0 Hellas Verona FC 0
03/03/2021 16:00
Atalanta BC 0 FC Crotone 0