Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

CAMPIONATO

#CrotonePisa 2-1 I Il Crotone abbatte la capolista e trova i primi tre punti

Foto: FcCrotone.It
Michele Affidato- Banner News

#CrotonePisa 2-1 | Dopo la pausa per le nazionali, si torna a giocare. Il Crotone ospita la capolista Pisa. Modesto cerca la prima vittoria del campionato ed oggi anche l’impresa, in parole povere quella partita che potrebbe diventare la classica svolta di una stagione.

L’allenatore rossoblu deve fare a meno di Paz, infortunato, Cannestrelli, squalificato e Benali, anche lui infortunato.
Seconda maglia da titolare per Contini che ormai sembra aver scalato la graduatoria dei portieri.

In difesa esordio dal primo minuto per Cuomo che affianca Mondonico in regia e Nedelcearu. A centrocampo Zanellato ritrova la maglia da titolare, accanto a Estevez, con Vulic che si accomoda in panchina.Sulle fasce si rivede Mogos, a destra con capitan Molina sulla mancina. In attacco a Borello tocca l’ingrato compito di non far rimpiangere Benali, con Maric in cerca della sua prima rete e Mulattieri che vuole tornare a fare gol.
Mister D’angelo schiera il suo Pisa, oggi in maglia dorata, con un prudente 4-5-1 e, a sorpresa, con bomber Lucca in panchina.
Bastano due minuti per il Crotone per passare in vantaggio. Maric inventa per Mulattieri un filtrante che lancia il bomber solo davanti a Nicolas, e l’ex Inter freddo come al solito, insacca senza problemi.
Passano tre minuti e il signor Baroni assegna il rigore al Pisa per un dubbio fallo di Estevez su Sibilli, De Vitis si presenta sul dischetto del rigore ma Contini capisce l’angolo e respinge il penalty.

La partita è bella e le squadre non si risparmiano.

All’12esimo, bella ripartenza del Crotone, con Maric che lancia Borello, il fantasista rossoblu forse perde un tempo ma riesce comunque a trovare Mulattieri in area che defilato prova il tiro a giro ma la palla si perde a lato.

Al 17esimo brutta tegola per il Crotone che perde Estevez per infortunio al suo posto mister Modesto inserisce Donsah.
Partita al cardiopalmo. Al 19esimo Pisa nuovamente vicino al pareggio con Sibilli che raccoglie una spizzata di testa e da un passo mette clamorosamente fuori.

Al 24esimo il Crotone raddoppia, palla fuori d’area per Zanellato che controlla e insacca dalla distanza anche grazie ad una deviazione di un difensore che allunga di quanto basta la palla per evitare che Nicolas ci arrivi.
Cambio di fronte e il Pisa va vicino al gol con Caracciolo che di testa chiama Contini al grande intervento.
Palla dall’altro lato e Mulattieri imbecca Borello che entra in area e dopo un contatto cade, l’arbitro fischia la simulazione e ammonisce il rossoblu.

36esimo ed il Crotone va di nuovo vicino al gol. Bello lo scambio sulla sinistra tra MOlina e Donsah, con quest’ultimo che poggia per Mulattieri, controllo e tiro della punta con Nicolas che devia in angolo.
Il Crotone da un po’ di minuti è in pieno controllo della partita e continua a spingere per cercare di chiudere la gara.
Il signor Baroni assegna 4 minuti di recupero. Al primo il Pisa accorcia le distanze con Toure che di testa da buona posizione batte un incolpevole Contini.

Il primo tempo si conclude così con quel gol finale del Pisa che proprio non ci voleva per il Crotone che aveva smesso di soffrire dietro da minuti.

Le squadre vanno nello spogliatoio con mister Modesto che ora avrà il compito di evitare crisi di nervi per i rossoblu, ricaricando la squadra che, comunque ha fatto un buon primo tempo.

I rossoblu sono apparsi più combattivi e più in partita rispetto a tante altre volte, buona la prestazione di Zanellato, peccato per l’uscita di Estevez, anche perchè Donsah ha fatto fatica ad entrare in partita, e ha perso troppe palle a centrocampo che solo per fortuna non si sono trasformate in occasione pericolose per i nerazzurri.

La ripresa comincia con gli stessi ventidue che hanno lasciato il campo alla fine del primo tempo.

Il Crotone entra in campo con un buon piglio prendendo subito il controllo della partita e costringendo il Pisa ad arretrare il proprio baricentro.

Al 57esimo mister D’Angelo fa la sua prima mossa inserendo bomber Lucca al posto di De Vitis.

Altra brutta tegola per il Crotone, con Contini che si accascia sul terreno e nonostante l’intervento dei medici è costretto a lasciare il campo, al suo posto Festa. Modesto ne approfitta e inserisce Giannotti per Mogos.
Passa un minuto e il Crotone costruisce una buona azione con Borello che crossa teso in area, ma Maric non riesce a trovare il tempo per intervenire sul pallone.

Risponde subito il Pisa con Marsura che da pochi passi spara a colpo sicuro ma Festa devia in angolo.
Al 70esimo brivido in area rossoblu con Toure che da ottima posizione incontra alto e spreca un’ottima occasione.

Crotone sulle gambe e Pisa che prova il forcing per trovare il pareggio.. Al 73esimo è Festa che dice di no a Lucca che di testa colpisce a colpo sicuro.
Modesto capisce il momento e inserisce Schirò per Borello che nel secondo tempo ha giocato da trequartista più che da terzo d’attacco. Ultima sostituzione per il Crotone che paga lo slot consumato nel primo tempo per l’infortunio di Estevez.

Centrocampo a cinque per il Crotone che si copre un po’ per trovare più equilibrio.
La partita è combattuta in ogni zolla del campo, il Crotone tiene testa ad un Pisa caparbio che vuole dimostrare di essere capolista non per sbaglio.

Il signor Baroni, sulla cui conduzione si dovrebbe parlare appositamente, si inventa ben sei minuti di recupero. Sei minuti che diventano otto ma in cui il Crotone si difende con il coltello tra i denti e alla fine, con Schirò dopo un lungo contropiede sfiora anche il terzo gol.

Termina così con il Crotone che trova la sua prima vittoria e la trova convincendo, soffrendo, giocando ma soprattutto dimostrando di non essere inferiore alla capolista Pisa.

Modesto trova la vittoria e la trova nella partita più difficile, con due infortuni pesanti come Estevez e Contini, con una coppia d’attaccanti che ha dimostrato di saper giocare insieme soprattutto quando possono stare vicini, con un centrocampo che ha cambiato, ha corso, ha giocato e non si è mai arreso, ma soprattutto con una difesa che ha dimostrato solidità proprio contro il miglior attacco del campionato.

Che sia la svolta del campionato rossoblu? Al campo l’ardua risposta.

Giatur

Tabellino Gara:

Crotone (3-4-3): Contini (Festa 60′), Nedelcearu, Mondonico, Cuomo, Mogos (Giannotti 60′), Zanellato, Estevez (Donsah 17′), Molina, Borello (Schirò 74′), Mulattieri, Maric.

All. Francesco Modesto

Pisa (4-5-1): Nicolas, Birindelli, Mastinu (Nagy 57′), Sibilli (Di Quinzio 82′), Toure, Nicolas, Marin (Masucci 62′), Caracciolo, Leverbe, Marsura (Cohen 82′), De Vitis (Lucca 57′).
All. Luca D’Angelo

Marcatori: Mulattieri (C) 2′; Zanellato (C) 24′; Toure (P) 46′;
Ammoniti: Borello (C) 27′; Mogos (C) 32; Birindelli (P) 47′; Molina (C) 80′; Giannotti 96′

Espulsi: nessuno

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Io bimbo – Laterale/Smartphone

Trony Laterale – Scad. 19/10/2021
Michele Affidato – Banner laterale
Poerio Centro Revisioni – Laterale
Catrol

ALTRO IN CAMPIONATO