Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

CAMPIONATO

#CrotoneMessina | Mister Lerda: “Concentrati su noi stessi, a Crotone tutte le squadre arrivano motivate”

Michele Affidato- Banner News

#CrotoneMessina | Ultima conferenza pre-gara per il tecnico del Crotone, Franco Lerda.

A 24 ore dalla sfida della 20esima giornata contro il Messina – prima gara del girone di ritorno -, l’allenatore rossoblù ha presentato questo match che prevederà la pausa invernale.

“Ci sono dei momenti dove la difesa riesce ad essere “ermetica” ed altri dove ci riesce meno. Abbiamo vinto in un campo difficile e siamo riusciti a segnare tre reti. Ci sarà modo e tempo per riprendere certi concetti. Dipende spesso dalla tipologia degli errori commessi, non sono tutti uguali. Per esempio domenica il secondo gol era evitabile”.

Sul cammino del Crotone ci sarà ora il Messina dell’ex Auteri.

“Proprio questa mattina abbiamo rivisto l’ultima parte dei video. Di facile non c’è niente, se si guarda i numeri si possono fare tanti ragionamenti. Le partite insegnano, hanno insegnato e ci insegneranno che le cose vanno fatte in maniera perfetta. Le insidie sono sempre dietro l’angolo, ci tengo a ricordare che le squadre quando vengono a giocare a Crotone in un contesto di un certo tipo, in uno stadio di un certo tipo, riescono a trovare delle motivazioni. Noi sappiamo tutto questo e siamo consapevoli che si dovrà tenere le antenne molto dritte”.

Ultima gara del 2022, all’Ezio Scida si attende il calore del pubblico con i tifosi rossoblù che non hanno fatto mancare il loro sostegno anche ad Avellino contro il Giugliano.

“Questo per noi è molto importante, in casa e anche in trasferta. L’augurio è di avere una bella cornice di pubblico che ci possa dare una mano. I tifosi si fanno sentire e possono essere un valore aggiunto notevole”.

Il Crotone affronta l’ultima in classifica ma dovrà farlo senza qualche elemento.

“Io per natura sono uno che vuole vincere. Io anche quando giocavo contro mio figlio alla Playstation cercavo sempre di vincere. Noi dobbiamo essere consapevoli di quello che dobbiamo fare, le gare hanno mille sfaccettature. Il lavoro fatto da questi ragazzi è straordinario. Non è un nostro demerito se davanti abbiamo una squadra che sta ottenendo dei record. Noi sappiamo cosa vogliamo fare e  chi siamo ma dobbiamo stare sereni e tranquilli. Non avremo Mogos e Cuomo, Panico ha una distorsione. Giron ha sentito ieri un leggero affaticamente e abbiamo preferito non rischiarlo, non sarà convocato”.

Tra Crotone e Messina i rossoblù avranno tutto da perdere i sicialiano tutto da ottenere in caso di risultato positivo.

“Ai ragazzi ho detto che tutto quello che sappiamo, che leggiamo, che captiamo e che arriva da Messina è un conto, poi bisognerà vedere in campo quel che sarà. Noi abbiamo fatto una prestazione importante fuori casa. Noi prepariamo sempre le gare alla stessa maniera. Ci sono momenti in cui si può andare al massimo ed altri dove si va a spinta inferiore. Dico che noi stiamo bene, abbiamo qualche defezione ma vogliamo prestare attenzione per restare concentrati che non deve essere confuso col dare timore, anzi”.

Un Crotone che insieme al Catanzaro ha mostrato nel girone d’andata di viaggiare a passo differente dal resto delle squadre. Pesa più il dover inseguire a 6 punti la capolista, o per la capolista da record essere ancora tallonata dal Crotone? Questo il pensiero del tecnico.

“Siamo abituati a pensare a noi stessi, al nostro lavoro e alla nostra preparazione. Noi pensiamo ai nostri punti, noi non possiamo pensare ad altri, noi dobbiamo raggruppare le cose che ci servono e toglierci pensieri che non ci servono per essere sempre freschi”.


[maxbutton id="2"]
CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

CLASSIFICA SERIE C

SONDAGGIO

ALTRO IN CAMPIONATO