Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

CAMPIONATO

#CrotoneJuveStabia | Qui Crotone: Contro la Juve Stabia bisogna ripartire alla grande

Michele Affidato- Banner News

Qui Crotone –  Oggi allo Scida arriva la Juve Stabia, uno degli avversari storici dei rossoblù, un avversario sempre difficile da affrontare.

Il Crotone si presenta a questo appuntamento con la voglia di cancellare subito il mezzo passo falso di Potenza. Che i rossoblù non potessero vincerle tutte è chiaro e naturale, ma pareggiare una partita come quella di sabato scorso ti lascia veramente l’amaro in bocca. A Potenza si è, purtroppo, concretizzato lo spettro che da qualche giornata aleggiava sui rossoblù. Mister Lerda ci aveva e soprattutto aveva avvisato la squadra: “Se non si chiudiamo le partite, c’è sempre il rischio che alla fine, magari con una palla sporca, gli avversari la pareggino”. E così è stato. ed ora che la squadra ci ha sbattuto il grugno, siamo convinti che quel cinismo e quella cattiveria in più sotto porta uscirà fuori.

Il Crotone ha un problema gol?
In realtà no!
Una squadra può avere un problema nella fase offensiva se non crea occasioni da gol, ma tutto si può dire a questo Crotone, tranne questo.

Anche a Potenza, i rossoblù hanno avuto almeno altre tre nitide occasioni dopo la rete di Gomez: con lo stesso Gomez alla fine del primo tempo, il palo di Vitale ad inizio ripresa e poi l’occasione di Chiricò che solo davanti a Gasparini ha sparato addosso al portiere lucano. Non è, quindi, un problema di gioco. I rossoblù arrivano con facilità in area avversaria e con un livello di pericolosità altissimo. Bisogna soltanto buttarla dentro, e si arriverà a questo punto. Anche perchè se il Crotone fosse già a settembre una macchina perfetta, forse, dovremmo preoccuparci. Se un problema c’è, c’è sulla mediana rossoblù, dove mister Lerda ha gli uomini contati. Con Tribuzzi schierato in avanti, e Vitale in campo dal primo minuto, in panchina a Potenza mister Lerda aveva solo Giannotti come centrocampista puro, tant’è che ad un certo momento della gara, l’allenatore rossoblù ha dovuto inventarsi Crialese mezzala, per dare un po’ di ossigeno alla mediana.

Per fortuna dagli spogliatoi arrivano buone notizie.
Da oggi Carraro è disponibile e convocato. Non potrà giocare subito dal primo minuto, ma nel corso della gara potrà essere utile.
Kargbo, rientrato mercoledì sera dagli impegni con la sua nazionale, si è allenato giovedì e venerdì ed oggi potrà essere tranquillamente in campo.
Così come Golemic che dopo due giornate di assenza, rientra in gruppo ed è pronto dal primo minuto.
Tranne, Panico squalificato, questa volta mister Lerda ha tutti disponibili, anche se non tutti allo stesso livello di forma atletica.

L’allenatore rossoblù andrà quindi verso quella che è stata, in questo inizio di campionato, la formazione tipo, con Branduani in porta, la difesa a quattro con Calapai e Giron sulle fasce e capitan Golemic e Cuomo a fare da diga centrale.
A Petriccione verranno affidate le chiavi del centrocampo rossoblù con Awua a coprirgli le spalle e Tribuzi a fare da incursore nell’area avversaria. In attacco Chiricò e Kargbo giocheranno ai lati di Gomez.

E’ ancora troppo presto vedere dal primo minuto Tumminello, Bernardotto, Carraro e Mogos (giusto per citare i quattro elementi più di valore della panchina rossoblù), più facile per loro (tranne Tumminello che è squalificato, così come Chiricò) trovare spazio nella sfida di Coppa Italia di mercoledì prossimo allo Scida contro il Messina, partita in cui, mister Lerda potrà dare minutaggio a tutti coloro che, fino ad oggi, non hanno trovato ancora spazio.

Giatur


[maxbutton id="2"]
CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

CLASSIFICA SERIE C

SONDAGGIO

ALTRO IN CAMPIONATO