Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

CAMPIONATO

#CrotoneJuveStabia | Vespe in cerca di continuità in casa della capolista

Foto: SsJuveStabia.It
Michele Affidato- Banner News

Qui Juve Stabia| La Juve Stabia prosegue il proprio percorso di crescita e cerca continuità in casa della capolista. Forte del successo amministrativo che le ha consentito di ristrutturare la propria posizione debitoria, la formazione stabiese si è affidata la scorsa estate alle sapienti mani del ds Giuseppe Di Bari con il fine di gettare le basi per un progetto a lungo termine.

La delusione per la recente mancata qualificazione ai playoff ha spinto la società a puntare su un allenatore giovane come Leonardo Colucci, dimostratosi in grado di rilevare in corsa il neopromosso Picerno e portarlo sino alla post-season promozione. Partendo da una solida struttura di base, i gialloblù hanno puntato sulla patrimonializzazione del proprio parco calciatori chiudendo in larga scala operazioni a titolo definitivo con un occhio al futuro. La Juve Stabia, d’altronde, intende puntare sulla politica del minutaggio senza peccare in termini di qualità ed ecco che a giovani come Barosi, Maggioni e Silipo, si mixano l’esperienza di Tonucci, Altobelli e Gerbo.

La nota dolente del mercato estivo è stata rappresentata dalla voce bomber, tant’è che, dopo aver chiuso con ampio anticipo l’operazione Pandolfi, per completare il reparto Di Bari si è visto costretto ad attingere al bacino degli svincolati.

La scelta è così caduta su Gianmarco Zigoni, attualmente lontano dalla migliore condizione. Molta curiosità ha, in tale contesto, destato la presenza al Menti di un attaccante venezuelano, il 34enne Santos Kwasniewski. Ufficialmente, l’entourage del calciatore ha richiesto al club l’autorizzazione di farlo allenare con la squadra anche se non sono da escludere trattative.

L’assenza di un attaccante di peso si è d’altronde fatta sentire sabato contro la Viterbese, formazione che, chiudendosi ermeticamente, è riuscita a strappare un pareggio per 0-0 a Castellammare correndo qualche rischio solo nei minuti finali, quando Caldore ha colpito una traversa. Per la Juve Stabia si è trattato del terzo risultato utile consecutivo dopo i successi con Monterosi e Monopoli, un ruolino ancor più lodevole se si considera che in queste sfide la porta di Barosi è rimasta inviolata.

Pedina fondamentale per tale risultato è Cinaglia, difensore centrale in forte dubbio a causa di un infortunio che lo ha costretto ad abbandonare anzitempo il terreno di gioco contro i laziali. Al suo posto, nel 4-3-3 di Colucci, è pronto a tornare titolare Tonucci. Sulla carta, alla luce dell’assenza di uomini alla voce squalificati, dovrebbero essere pochi gli altri dubbi per le vespe in vista della partita dello Scida.

Tra i pali è certa la presenza di Barosi, in difesa Caldore dovrebbe completare il tandem centrale. Maggioni sarà schierato sulla corsia destra e Mignanelli sull’out mancino. Lungo la linea mediana potrebbe registrarsi un ritorno al passato con Ricci che potrebbe essere preferito a Gerbo accanto a Berardocco e Altobelli. In avanti spazio sulle corsie esterne a Silipo e all’uomo d’equilibrio Scaccabarozzi, in grado, all’evenienza, di intercambiarsi con Ricci.

A Pandolfi il compito di finalizzare il gioco stabiese. Sabato la Juve Stabia farà tappa allo Scida forte di un ein plein di successi alla voce trasferta frutto dei blitz a Pagani contro la Gelbison e a Pontedera contro il Monterosi, con la differenza di non poco conto che, stavolta, i padroni di casa non giocheranno in campo neutro. Una cosa è certa, Colucci andrà ugualmente a giocarsela a viso aperto.

 

Gioacchino Roberto Di Maio

Direttore Stabia Channel.It

 

 


[maxbutton id="2"]
CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

CLASSIFICA SERIE C

SONDAGGIO

ALTRO IN CAMPIONATO