Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

Le interviste

#VicenzaCrotone | Brocchi: «Non possiamo permetterci di sbagliare, dobbiamo essere cinici»

Michele Affidato- Banner News

#VicenzaCrotone | Conferenza stampa in vista del match casalingo contro il Crotone per il tecnico del Vicenza, Cristian Brocchi. Una gara importante per entrambe le formazioni in corsa per l’aggancio alla zona Play-Out.

«L’atteggiamento sbagliato è stata la cosa che più mi ha fatto riflettere ed arrabbiare. Prima della partita non avevo alcun sentore in merito, ovvero che la squadra potesse partire con il freno a mano tirato e con questo timore nei confronti del Brescia, purtroppo invece è successo questo e non deve accadere. Abbiamo dimostrato più volte che prima dell’aspetto tecnico e tattico, ciò che ci ha portato a fare qualcosa di buono è stato l’aspetto caratteriale, l’attenzione, la concentrazione, lo spirito. Questo invece, nella gara contro il Brescia, inizialmente è venuto a mancare. Se abbiamo 3-4 interpreti non al top, tutta la squadra ne soffre»

Il tecnico ritorna sugli errori delle ultime sfide.

«Arresi dopo il goal preso? Non penso, nel secondo tempo abbiamo avuto un’occasione per riaprirla con Meggiorini e poi un’altra occasione, abbiamo giocato più noi nella metà campo dell’avversario. Nel primo tempo è vero che stavamo subendo, ma se fossimo andati in vantaggio nel contropiede 3 contro 1, magari la partita da un punto di vista emotivo, sarebbe cambiata. Noi non possiamo permetterci di sbagliare, quando abbiamo un episodio per portare la gara dalla nostra parte, dobbiamo essere cinici, come successo con il Pisa o con la Ternana, purtroppo invece non siamo stati in grado di farlo. Magari nel secondo tempo siamo stati un po’ più bravi noi a non far fare loro quello che avevano fatto nel primo tempo, anche se non siamo stati in grado di riaprire la gara».

Sulla squadra e sulle presenze alcuni chiarimenti.

«Zonta? Nel centrocampo a due sono partiti Bikel e Cavion che hanno caratteristiche complementari importanti, Loris ha sempre giocato. Nelle ultime gare non è partito titolare perché gli avevamo ‘tirato il collo’, facendolo giocare tante gare consecutive ma anche da subentrante è una garanzia, ricopre più ruoli ed entra subito in partita, perché la vive già quando è fuori. Lo stimo e merita di giocare, non sta benissimo perché prima ha avuto un problema al dito e ora ha avuto una piccola distorsione alla caviglia e lo stiamo anche gestendo da questo punto di vista ma sappiamo che anche zoppo ci dà il 110%».

Sul Crotone.

«Crotone? La partita sarà delicata per loro, sarà delicata per noi, sono d’accordo sul fatto che non sarà decisiva perché poi ce ne sono ancora altre da giocare, ma sicuramente è una partita importante.
La mia speranza è che domani non si ripetano gli errori di atteggiamento avuti contro il Brescia, perché l’allenatore può spingere finché vuoi, può motivare finché vuoi, ma poi dopo in campo ci vanno i giocatori, quindi questa cosa qui è una cosa che devono sentire dentro loro. Per la stima che ho nei ragazzi, non penso che da questo punto di vista domani sbaglino l’approccio».

 

 

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Trony Laterale – Scad. 25/05/2022

Io bimbo – Laterale/Smartphone
Michele Affidato – Banner laterale
Poerio Centro Revisioni – Laterale
Catrol

ALTRO IN Le interviste