Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

CAMPIONATO

#CrotoneFidelisAndria | Qui Crotone: Rossoblù in emergenza, mancano Kargbo, Cuomo e Calapai

Michele Affidato- Banner News

Qui Crotone – Non è stata una bella settimana per il Crotone. Non lo è stata per diversi motivi ma tutti legati al derby contro il Catanzaro.

A livello sportivo è duro mandare giù una sconfitta in una partita cruciale dovuta soprattutto agli errori arbitrali.

Il gol annullato ingiustamente per un fuorigioco che ha visto soltanto il guardalinee a Tribuzzi, la mancata espulsione di Iemmello e Sounas, sono bocconi difficili da digerire.

Se poi a questo si somma quanto successo nel dopo partita con i tifosi del Crotone vittime di un agguato e trasformati in obiettivi per una sassaiola infame quanto premeditata, il tentativo della stampa catanzarese di trasformare le vittime in carnefici e viceversa, e, per ultimo, il giudice sportivo che squalifica direttore generale, mister e Scida, se si guardano attentamente tutti questi ingredienti, il cocktail che ne risulta appare esplosivo.

La domanda che tutti i tifosi rossoblù si pongono è se sarà riuscito mister Lerda ha trovare, prima lui, la serenità per riprendere il cammino, e se soprattutto sarà riuscito a trasferirla a tutto l’ambiente.
Un’impresa non facile questa, anche perché le scorie nervose accumulate domenica scorsa devono essere smaltite senza lasciare strascichi.

Ascoltando le parole di Lerda, sembra che la squadra abbia smaltito le scorie del derby e sia concentrata solo sulla partita di domani.

Mister Lerda è un allenatore di esperienza, che nella sua carriera ha già attraversato più volte situazioni simili, sa quali sono i rischi che corre, ma sa anche che deve trasformare le scorie in energia positiva.

L’allenatore rossoblù non ha solo il problema mentale da dover affrontare.
Il derby lascia sul campo un altro problema: l’infortunio di Kargbo, che non sarà della partita, a cui, però, nelle ultime ore si sono aggiunti anche i forfait di Cuomo e Calapai. Se si somma anche l’assenza di Carraro, si può parlare di emergenza in casa Crotone.

Lerda, comunque, ha in rosa alcune alternative, anche se si riducono le opzioni da sfruttare a partita in corso.

Il dubbio è se il tecnico rossoblù manterrà o meno il modulo di gioco utilizzato sino ad oggi.

Se scegliesse ancora il 4-3-3, domani ci troveremo in campo una difesa inedita, con al centro Golemic e Bove, al posto di Cuomo,  Mogos ritornerebbe a destra per sostituire Calapai e Giron a sinistra. Difficile, ma non impossibile, che Crialese venga preferito al laterale sinistro francese.Il 4-3-3 con cui il Crotone ha affrontate le partite fino ad oggi, potrebbe anche vari

Non è la prima volta che il Crotone gioca senza Kargbo, è già successo contro Potenza e Juve Stabia (un pareggio e una vittoria). In quelle due partite mister Lerda ha optato per Tribuzzi in attacco, come sostituto dell’attaccante della Sierra Leone, inserendo Vitale nel trio di centrocampo. Un’opzione che potremmo vedere anche domani. Ma l’allenatore, nella conferenza di oggi, ha parlato anche di Panico e Rojas come alternative a Kargbo.

Mister Lerda, per domani, ha 21 giocatori disponibili, di cui 11 vanno in campo, 2 sono i portieri di riserva, a Lerda rimango otto giocatori per gestire la squadra ed in particolare:  due difensori, 2 centrocampisti e 4 attaccanti, che potrebbero diventare cinque, riducendo le alternative in mediana, se il tecnico decidesse di spostare Tribuzzi in attacco e inserire Vitale sin dal primo minuto.

Queste valutazioni potrebbero anche modificare l’impianto di gioco tradizionale del Crotone.

Lerda ha, infatti, gli uomini e i modi per modificare la linea offensiva, potrebbe, per esempio, inserire le due punte, magari Gomez e Tumminello o Bernardotto, sfruttando Chiricò come trequartista dietro gli attaccanti.
In questo modo il fantasista rossoblù potrebbe, almeno nella fase iniziale della partita, avere più libertà di movimento, perché sulla fascia è più facile raddoppiare o triplicare la marcatura a differenza di quanto invece si possa fare sulla mediana.

Ora la parola passa al campo, unico vero giudice del torneo.

Giatur


[maxbutton id="2"]
CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

CLASSIFICA SERIE C

SONDAGGIO

ALTRO IN CAMPIONATO