Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

CALCIOMERCATO

Crotone Calcio | Vrenna: “Faremo vedere a tutti cosa è il Crotone, e gli acquisti non sono finiti”

Michele Affidato- Banner News

Crotone Calcio |  Questa mattina sono stati presentati presso la sala stampa dello stadio Ezio Scida gli acquisti di mercato Theophilus Awa, Giuseppe Panico, Andrea Dini, Guido Gomez, Maxim Giron e Mattia Vitale.

“L’amicizia che c’è stata con la Pro Vercelli è fondamentale e  che ci potrebbe essere ancora – sono le parole del direttore generale Raffaele Vrenna presentando Awa, Panico e Vitale –  Abbiamo pescato tre elementi di qualità da una squadra che due anni stava per vincere il campionato e poi ha disputato l’anno successivo ottimi play off”. Gli ha fatto eco il direttore sportivo Fabio Massimo Conti che, domenica sera, debutterà allo stadio Ezio Scida nella sua prima partita in veste da dirigente. Il Crotone targato Franco Lerda affronterà infatti il Lamezia nel secondo trofeo Luigi Vrenna:  Tre giocatore di categoria, sono importanti e aiuteranno il Crotone per gli obiettivi stagionali”.

Awa indosserà la maglia per la seconda stagione consecutiva, arrivato dal Vercelli durante il mercato di gennaio: “Una grossa differenza rispetto lo scorso anno poichè sono arrivato nel caos, mentre c’era gente che andava via e gente che entrava in squadra, non sono riuscito ad ambientarmi  subito perché ero nuovo, quest’anno c’è amicizia ed entusiasmo. Spero che i tifosi verranno a sostenerci”.

C’è insomma un entusiasmo nuovo, portato soprattutto dal direttore Vrenna. L’obiettivo si raggiunge, ha detto il giovane dirigente, se si affronterà il campionato con positività e con i piedi saldi per terra:  “Conosco  la storia del Crotone– ha aggiunto Giuseppe Panico quando ci ho giocato contro ho visto che era sempre una bellissima piazza, una squadra difficile da affrontare. Non ci ho pensato due volte a scegliere questa maglia. Per vincere le partite serve segnare, davanti siamo ottimi giocatori e  faremo l’impossibile per segnare, gli altri si stanno integrando per capire le  idee del mister. Capendo il suo schema possiamo capire il suo gioco e fare bene”.

Mattia Vitale ha maturato una  buona esperienza in Serie B e non ha esitato ad accettare la proposta di giocare nel Crotone: “La cosa più importante è dimenticare le delusioni, il Crotone ha affrontato sempre campionati importanti. La serie C non è un palcoscenico che gli appartiene. Bisogna combattere su tutti i palloni e  ci faremo trovare pronti contro tutti. Tribuzzi? Oltre che mio amico è testimone di nozze, abbiamo un bel rapporto”.

“Quest’anno vorremo stare in alto – ha proseguito – la società ha fatto una squadra che non capisco cosa c’entri con la Serie C , è uno squadrone. Non stiamo facendo parole, faremo i fatti. Dobbiamo lavorare e stare zitti ed entusiasmare i tifosi, che sono grandi. Suderemo la maglia ogni domenica e lotteremo come se fossero 38 finali. Ci sono piazze importanti e vogliamo far vedere che a Crotone non sarà facile, spero che la campagna abbonamenti vada avanti affinché lo stadio diventi una bolgia”.

Il direttore generale Raffaele  Vrenna ha ribadito che, già dalla prima di campionato, vorrà far vedere a tutti di che pasta è fatta il Crotone: “I giocatori ci metteranno l’impegno, poi se il campionato dovesse andare diversamente lavoreranno ancora di più, il calcio non è una scienza, dobbiamo andare avanti solo per la nostra strada, non guardare gli altri. Ma faremo vedere a tutti chi sono i tifosi del Crotone“.

Elementi di categoria superiore, ha affermato insieme al direttore Conti: “Stiamo allestendo una squadra che in tutti i reparti ha coppie  eccellenti – dice Vrennacon giocatori titolari, una squadra dunque competitiva. Partiamo dalla conferma di Luca Calapai, ci saranno un altro acquisto o forse due. De Col? Piace, il suo arrivo è però legato a incastri di mercato. Mogos può partire, se non al Sudtirol sarà per un’altra squadra”.

Giocatori che hanno fatto bene la scorsa stagion e anche in quelle precedenti con cavalcate incredibili. Abbiamo un portiere affidabile come Dini, insieme a Branduani, Gomez non ha bisogno di presentazioni,  sono seri e possiamo dire che siamo contenti di questi acquisti”, ha aggiunto Conti.

Il Crotone ricorda bene la coppia storica Alex Cordaz e Marco Festa, e il portiere Andrea Dini è contento di essere stato chiamato dalla società: “Affronteremo un campionato duro,  ci sono  partite dove bisogna vincere anche non giocando bene. Sarà questo il trend, siamo pronti a tutto e stiamo lavorando per ogni evenienza e non vediamo l’ora di iniziare. Cordaz e Festa? Ci sono coppie forti in questa squadra, tra noi portiere ci si ara una guerra interna ma bella che porterà a grandi risultati”.

Maxime Giron, difensore, ha sposato il progetto dopo esser stato tra i protagonisti della promozione del Palermo in Serie B: “La qualità della squadra è un fattore per vincere il campionato, poi c’è il gruppo che fa più della qualità. Dopo una sconfitta bisogna subito rialzarsi, essere bravi in questi piccoli particolari. L’obiettivo è riportare il Crotone dove merita. La mentalità è il gran gruppo, mi hanno accolto molto bene, c’è entusiasmo”. Sul derby col Catanzaro, rispondendo alle domande poste dalla stampa, ha così replicato: “Sarà una partita difficile, lo scorso anno non l’ho giocato purtroppo per  le vicende legate al Catania, speriamo che quest’anno ci vada bene”.

Il girone C, che Giron conosce bene, è un girone dove si corre molto. “Dobbiamo essere bravi a prendere meno goal possibili perché questo fa la differenza e affrontare ogni partita con lo spirito giusto per vincerle tutte”.

L’entuasiasmo è stato il primo acquisto di mercato, in sostanza, con la voglia di recuperare “il patrimonio della città di Crotone” che è la Serie B. “Stiamo cercando di ricostruire partendo dall’entusiasmo, che è la base. Penso che se tutti siamo positivi, l’obiettivo lo raggiungeremo“, conclude Vrenna.

In attacco Guido Gomez e, nei prossimi giorni, una punta centrale è tra gli obiettivi del Crotone per affiancarlo. O forse due. “E’ un motivo di orgoglio per me essere qui perchè in tutto il mondo del calcio molti attaccanti vorrebbero venire qui a Crotone e ripeto per me è un motivo d’orgoglio, e ringrazio Vrenna e Conti per questa possibilità  – ha concluso in sala stampa Guido Gomez – Come giocherò? Sarà il mister a decidere come giocare e  io mi adatterò. L’obiettivo è la doppia cifra. Se la squadra andrà bene io andrò bene se no è difficile”. La rosa è competitiva, chiosa Vrenna, “e cercheremo qualcosa sugli  esterni”.

Danilo Ruberto

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Anti incendio – Laterale

Trony Laterale – Scad. 24/08/2022

Io bimbo – Laterale/Smartphone
Michele Affidato – Banner laterale
Poerio Centro Revisioni – Laterale
Catrol

ALTRO IN CALCIOMERCATO