Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

NEWS

Tutti con il pensiero a Palermo, ma la partita vera è allo Scida

Michele Affidato- Banner News

Ci siamo!
Ultima giornata di campionato e verdetto salvezza ancora da scrivere. La partita di domani con la Lazio assume i toni dell’impresa non solo per il valore, indiscusso e indiscutibile dell’avversario, ma per quello che potrebbe significare. Se il Crotone battesse i biancazzurri, l’Empoli, impegnata a Palermo dovrebbe vincere per forza, e non è detto che ci riesca.
Ma questo ci deve importare tanto quanto.
Il Crotone vincendo avrà fatto il proprio dovere, e se non dovesse bastare lasceremmo la Serie A a testa alta, avendo dimostrato a tutta l’Italia del pallone che questa città, ultima in Italia in tutte le classifiche sociali ed economiche, nel calcio può tranquillamente sedersi al tavolo delle grandi, senza sfigurare, anzi…
Se domenica sera anche vincendo, il Crotone non si salvasse, potremmo tranquillamente arrabbiarci con un sistema che non ci ha voluti, un sistema che ha preferito tutelare la strega invece di Cenerentola. Troppi i torti arbitrali subiti dai rossoblu, torti che pesano enormemente sull’andamento di questo campionato. Basta pensare a Empoli – Crotone, con quel gol regalato in fuorigioco ai toscani, senza il quale, oggi, staremmo vivendo un’altra storia.
In questi giorni in città la tensione si tagliava con il coltello, tutti a pensare alla partita di Palermo, all’eventuale biscotto siciliano, tutti a parlare di tutto tranne dell’avversario del Crotone, come se battere la Lazio fosse una passeggiata, o, ancora peggio, un risultato già acquisito.
Mister Nicola, in questi giorni, ha lavorato sulla testa dei propri giocatori, cercando di mantenere alta la concentrazione, ma soprattutto cercando di mantenere intatta la “fame” di Serie A.
Il Crotone deve pensare solo a domani, solo al proprio avversario, soltanto a quei tre punti che, forse, potrebbero significare salvezza.
Per la Lazio, mister Nicola ha solo due dubbi di formazione che riguardano Rosi e Trotta non al meglio della condizione. Soltanto nell’allenamento di rifinitura di oggi, si deciderà chi dei due domenica sera potrà essere in campo. Se non ce la dovessero fare, al posto di Rosi è pronto Sampirisi, che nelle ultime uscite non è dispiaciuto per nulla, mentre per sostituire Trottta, mister Nicola sta ancora valutando uno tra Tonev e Simy.
Per cui il Crotone domani sera potrebbe scendere in campo con Cordaz tra i pali, difesa a quattro con Rosi o Sampirisi a destra, Martella a sinistra, e coppia centrale formata dagli azzurri Ceccherini e Ferrari; mediana a due con Crisetig e Barberis, mentre sulle fasce agiranno Rohden a destra e Nalini a sinistra. Attacco affidato a bomber Falcinelli, la cui spalla potrà essere uno tra Tonev e Simy.
L’allenatore è tranquillo, sa che domani potrà contare su un giocatore in più: lo Scida, che, colmo come un uovo, saprà spingere la squadra come no. Ha ancora fatto in questo campionato.

Giatur

www.ilrossoblu.it

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Anti incendio – Laterale

Trony Laterale – Scad. 09/10/2022

Io bimbo – Laterale/Smartphone
Michele Affidato – Banner laterale
Poerio Centro Revisioni – Laterale
Catrol

ALTRO IN NEWS