Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

CAMPIONATO

#TurrisCrotone | Qui Turris: corallini in difficoltà, al “Liguori” è sfida aperta al Crotone

Foto: Turris1944.It
Michele Affidato- Banner News

#TurrisCrotone | Settimana complicata quella vissuta in casa Turris. La formazione di Torre del Greco sembra aver risentito il contraccolpo della sconfitta maturata in trasferta a Potenza nel turno infrasettimanale.

Un 2-1 che non sembra essere andato giù sopratutto all’ambiente corallino con alcune domande poste al tecnico Pasquale Padalino e rivolte alla scelta dell’undici iniziale, alle valutazioni dei singoli interpeti ma anche allo stato di forma complessivo della squadra. Dopo la gara dello Stadio “Alfredo Viviani” la Turris ha deciso di fare quadrato annunciando nella serata di giovedì il silenzio stampa per il tecnico Pasquale Padalino e per tutti i tesserati del club. Un modo “deciso” per arrivare alla gara della decoma giornata contro un Crotone che arriverà a Torre del Greco sulle ali dell’entisiasmo. Se la Turris è uscita battuta, il turno infrasettimanale ha concesso fiducia nei propri mezzi e certezze al tecnico Franco Lerda.

Nonostante i quattordici punti in classifica la Turris ha dimostrati di poter contare sul bel gioco ma anche di vivere momenti di blackout generale, come accaduto nel match casalingo contro il Catanzaro. Un equilibrio sottile che sembra mancare nella squadra campana e che preclude eventuali ambizioni di altissima classifica. Se l’attacco sembra funzionare con ben 14 reti portate a segno in 9 giornate disputate, la difesa con ben 16 gol subiti sembra fare acqua, tanto da vanificare il lavoro svolto. In settimana ad essere mossa come critica è stata la scelta dell’undici iniziale da parte dell’allenatore ma anche la bontà del modulo adottato. Su questo a fare muro è stato lo stesso Pasquale Padalino che ha rimandato al mittente eventuali critiche, confermando la sua piena autonomia nelle scelte e nelle valutazioni, sau e del suo staff tecnico, con la volontà di fare sempre e solo il meglio della Turris. Una situazione quindi complicata nelle ultime ore e che potrebbe ulteriormente aggravarsi in caso di una sconfitta interna anche contro il Crotone.

Per questo motivo ci sarà da aspettarsi una Turris motivata e competitiva contro la vice-capolista del campionato, una squadra – il Crotone – che non è imbattibile in trasferta, mentre in casa sembra essere – numeri alla mano – un avversario ingiocabile per tutte le squadre. Al netto di eventuali valutazioni dell’ultimo minuto, di infortuni non comunicati dal club corallino e di eventuali scelte prese in modo autonomo dal tecnico Pasquale Padalino, la Turris dovrebbe confermare il modulo attuato nella prima parte della stagione scendendo in campo contro i calabresi con il 4-3-3. In porta l’esperto Perina, in difesa Boccia e Contessa ad agire ai fianchi dei centrali Mnazi e Frascatore. In mezzo al campo qualche dubbio con la possibilità di rivedere il terzetto costituito da Gallao, Finardi e Haoudi. In avanti la qualità di Giannone potrebbe essere offerta dal primo minuto con Santaniello e Leonetti a completare il trio offensivo. Se squadra che vince non si cambia, proprio l’undici iniziale mandato in campo nella penultima giornata al “Liguori” potrebbe essere quella perfetta per il match contro il Crotone.

Una gara che riporterà alla mente dei ricordi con entrambe le formazioni, non dolci per la Turris uscita battuta nelle ultime gare disputate, lontano negli anni, contro gli squali rossoblù. Uno dei protagonisti mancati della gara sarà l’attaccante Luca Giannone. Il calciatore della Turris ha rimediato nell’ultimo match un infortunio che lo porterà a saltare la gara contro il Crotone e ad iniziare il lavoro di recupero.


[maxbutton id="2"]
CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

CLASSIFICA SERIE C

SONDAGGIO

ALTRO IN CAMPIONATO