Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

CAMPIONATO

#TurrisCrotone | Editoriale: Toh! Chi si rivede… la Turris

Michele Affidato- Banner News

Editoriale – Si torna in trasferta, dopo lo scivolone di Foggia e la bella e immediata reazione in casa contro la Virtus Francavilla, e soprattutto si torna a Torre del Greco contro quella Turris che non incontriamo da tanti, tanti anni.

La Turris è una delle poche squadre che il Crotone ha affrontato soltanto in Serie C, in una partita che nel passato era diventata una classica di questo campionato.

Le trasferte a Torre del Greco sono sempre state emozionanti, ricche di adrenalina sportiva e di esperienze umane.

Un campo per noi sempre difficile, ricordo ancora l’ultima vittoria in quel campo, era il 1988, vincemmo per uno a zero con il gol del grande Masellis.

Ricordi di una vita passata all’insegna della passione per questi colori che ci hanno portato in giro per tutti i campi, da quelli in terra battuta fino ad arrivare all’Olimpico o a San Siro, passando per Torre del Greco.

Io lo dico da tempo, questa Serie C non è solo bella perchè è un calcio più genuino, meno tecnico, meno tattico, ma forse più vero, ma è affascinante per la storia e soprattutto le tante storie che questa categoria contiene.

Turris è una di questa storia, fatta da tanti episodi, con tanti protagonisti, ma con un unico vero attore principale: il Crotone.

E tra le tante storie, e tra i tanti ricordi, questa Serie C, ogni tanto, ci fa tornare giovani, al tempo in cui la domenica era la giornata del pallone, quando alle 15, con le “vrasciole” ancora sullo stomaco si interrompeva tutto per seguire il Crotone, e come cantava Rita Pavone, si lasciava sola anche la fidanzata, che non ha mai compreso perchè non portavamo anche lei…

Questa giornata ci fa rivivere l’emozione della domenica del pallone, non è l’orario giusto, alle 17:30 le vrasciole non sono più nello stomaco da un po’, ma il gusto è quasi lo stesso.

E come direbbe il grande Rino: se mai qualcuno capirà… sarà senz’altro, un altro come me…

Ed ora concentriamoci sulla partita di domani, che sarà una battaglia in cui i rossoblù dovranno sapersi esaltare per continuare la corsa verso l’unico vero obiettivo di questa stagione: la promozione.

Ci aspetta una domenica pomeriggio esaltante, in cui, tutti insieme, potremmo gridare: avanti squalo!

Antonio Gaetano


[maxbutton id="2"]
CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

CLASSIFICA SERIE C

SONDAGGIO

ALTRO IN CAMPIONATO