Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

NEWS

Trotta e Simy schiantano il Sassuolo

Michele Affidato- Banner News

Allo Scida va in scena una delle partite più  interessanti della giornata. Scontro diretto per la salvezza tra Crotone e Sassuolo, anticipo domenicale. La società rossoblu ha abbassato i prezzi chiamando i tifosi allo stadio per sostenere la squadra, e i supporterà rossoblu hanno risposto alla grande. Lo Scida è colmo come un uovo, una marea rossoblu che sin dal riscaldamento canta e grida a sostegno della propria squadra.

Mister Zenga conferma la sua formazione tipo con Trotta (di proprietà del Sassuolo) e Nalini a fare da spalle a Simy. Iachini risponde schierando Politano, recuperato dall’infortunio, affianco a Berardi.

I neroverdi vengono da otto risultati utili consecutivi e hanno raggiunto quota 37 in classifica, ancora matematicamente non salvi, ma difficilmente raggiungibili dalle inseguitrici. Il Crotone ha l’opportunità di staccare il Chievo, prossimo avversario dei rossoblu, vista la sconfitta dei veronesi, ieri, contro la Roma.

Sin dall’inizio si vede che entrambe le squadre hanno voglia di giocarsela e di vincere la partita, ed infatti dopo solo 3 minuti il Crotone passa in vantaggio con Trotta che con un sinistro dal limite mette la palla dove Consigli non può arrivare. Uno a zero per i rossoblu con il classico gol dell’ex.

Colpito a freddo il Sassuolo sembra accusare il colpo, mentre il Crotone vola sulle ali dell’entusiasmo.

Passano poco più di dieci minuti e il Crotone raddoppia. Al 15esimo Martella crossa da sinistra, Consigli esce male e smanaccia la palla addosso a Simy, che riesce, con non poca fortuna, a insaccare la palla.

Doppio vantaggio per i rossoblu che ora possono gestire la partita con molta tranquillità, anche perchè il sole è caldo a Crotone e la temperatura comincia a salire. Al 19esimo il Sassuolo si affaccia per la prima volta dalle parti di Cordaz con un colpo di testa di Magnanelli che non impensierisce il portiere rossoblu. Gli emiliani cominciano a premere cercando rabbiosamente il gol, ma i rossoblu sono ben organizzati, chiudono bene sugli attacchi neroverdi e non rinunciano a pungere in avanti come al 28esimo quando Barberis calcia un corner moltofliftato che mette in crisi la difesa del Sassuolo.

Al 30esimo il Crotone fa tris. Nalini scatta sulla linea del fuorigioco, anticipa l’uscita di Consigli e appoggia su Trotta che insacca senza problemi.

Sassuolo in ginocchio e Crotone che cerca il colpo del ko. Al 34esimo Simy si divora il quarto gol, non inquadrando la porta di testa su un bel cross di Barberis.

Al 36esimo il gioco si ferma per un infortunio all’assistente dell’arbitro che si accascia a terra. Dopo i soccorsi dei medici rossoblu, Posato può riprendere la bandierina e tornare al proprio posto.

Al 42esimo è faraoni che va vicino al gol, ma Consigli si oppone alla grande al terzino rossoblu.

A rimettere in gioco il Sassuolo entra di scena l’assistente VAR, in un’azione in cui nemmeno i neroverdi avevano protestato per un contatto tra Politano e Faraoni. Damato, dopo aver rivisto l’azione alla moviola, assegna il rigore che Berardi trasforma, anche se Cordaz era riuscito a intuire l’angolo.

Dopo un lungo recupero termina così il primo tempo.

Il rigore ha così riaperto una partita che il Crotone ha dominato e che in 30 minuti era già riuscito a chiudere.

Il secondo tempo si riapre con un Sassuolo all’arrembaggio che vuole riprendere la partita. I neroverdi chiudono il Crotone nella propria trequarti ma senza creare grossi pericoli, tant’è che Iachini, al 52esimo mette dentro Babacar al posto di Ragusa. Il Sassuolo preme ma è il Crotone ha creare la palla gol più nitida con Trotta, sempre lui, che, questa volta, cicca clamorosamente la palla che termina a Martella il cui tiro viene respinto dalla difesa neroverde.

La partita è vivace e gli attacchi si alternano nelle due sponde, ma nessuna delle due squadre riesce a trovare lo spunto giusto. Iachinic apisce il momento delicato e prova la carta Mazzitelli al posto di Magnanelli.

Al 72esimo Consigli ferma una grande percussione di Martella che si è presentato solo davanti al portiere ma calciano in modo troppo debole.

Mister Zenga vede la sua squadra un po’ alle corde e ricorre a forze fresche, inserendo prima Rohden al posto di Barberis (73esimo) e poi Ajeti per Ceccherini (80esimo).

All’82esimo iachini le prova tutte e manda in campo Matri al posto di Missiroli. Passano due minuti ed è di nuovo Consigli a diventare protagonista con una grande parata su girata di Simy.

All’85esimo Zenga si copre mettendo dentro Sampirisi per uno stremato Nalini, probabilmente il migliore in campo. l’attaccante rossoblu esce tra gli applausi dei suoi tifosi.

Dopo tre minuti Simy chiude l’incontro. Contropiede del Crotone con Simy che entra in area e si perde tempo e pallone, ma l’attaccante nigeriano riesce a recuperare la palla e girando su se stessa siinsacca lentamente dove Consigli non puòà proprio arrivare.

Quattro a uno e Scida in festa che canta “Resteremo in Serie A”.

Dopo 3 minuti di recupero D’Amato manda le squadre negli spogliatoi.

Il Crotone fa un bel salto in avanti mettendosi alle spalle tre squadre e attendendo i risultati del pomeriggio.

Partita perfetta dei rossoblu che sono entrati in campo con fame e determinazione, ordinati e compatti hanno messo subito la partita sui giusti binari. Doppietta di Simy e di Trotta che stanno lasciando il marchio su questa cavalcata verso la salvezza.

Mister Zenga in tre giornate e riuscito a quello che, oramai, sembrava un destino segnato.

Ora testa al Chievo in quella trasferta che potrebbe già determinare il raggiungimento della matematica salvezza.

Giatur

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Anti incendio – Laterale

Trony Laterale – Scad. 09/10/2022

Io bimbo – Laterale/Smartphone
Michele Affidato – Banner laterale
Poerio Centro Revisioni – Laterale
Catrol

ALTRO IN NEWS