Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

NEWS

#TorinoCrotone | Editoriale: che il Crotone esca subito dalla sua “zona rossa”

Michele Affidato- Banner News

Calabria è zona rossa, così come “zona rossa” è la posizione in classifica dei rossoblu. E così come la nostra regione, anche il Crotone ritiene ingiusto questo verdetto. E così come la Calabria, anche il Crotone deve far di tutto per uscire nel minor tempo possibile da questa zona rossa. Un punto in sei partite, anche se conquistato contro la Juventus, è realmente troppo poco.

Così come pochi sono i gol fatti, soltanto sei, e troppi quelli subiti, ben 17. Serve una immediata inversione di rotta e serve già da domani contro il Torino. I granata sono la squadra, a mio parere, con più fascino. Hanno una storia, anzi, hanno fatto la storia anche se oggi stanno attraversando un periodo di crisi. Come noi anche loro cercheranno in questa partita di dare una svolta al proprio campionato. Avranno gli stessi nostri stimoli, la stessa nostra rabbia, la medesima voglia.

Ma noi siamo il Crotone e diversamente dai granata, dobbiamo avere una marcia in più, prima che sia troppo tardi, prima che la situazione sia troppo compromessa. Io non mi sono mai permesso di entrare nella gestione tecnica della squadra… Non l’ho mai fatto e non comincerà a farlo ora, ma una cosa l’ho sempre sostenuta: quando i nostri ragazzi entrano in campo indossando quella maglia, con quei colori, e quello scudetto sul cuore con il Tripode ricamato sopra, beh… in quel momento devono sentire di appartenere ad una storia, devono sentire l’orgoglio di rappresentare un’intera comunità, devono avvertire la nostra stessa identica fame di riscatto.

Ed io questo atteggiamento, questo attaccamento alla maglia, questo orgoglio, nelle ultime due uscite non l’ho visto. Il nostro inno canta le gesta di “undici gladiatori”, e noi undici gladiatori vogliamo vedere in campo. Se alla fine della partita la maglia sarà sudata, il risultato non avrà più importanza. Dico questo non per fare polemica, ma per incitare a dare tutto e andare anche oltre in questo momento di difficoltà. Perchè il calcio è un po’ come la vita… Nei momenti più difficili dobbiamo stringerci, uno accanto all’altro, fare fronte comune e remare tutti nella stessa direzione, e così, con il nostro saper essere crotonesi i problemi possono essere affrontati e superati. Ed ora non mi resta che augurarvi buon weekend e come tutti i sabato, buona partita a tutti, gridando sempre: Avanti Squalo!

Antonio Gaetano


[maxbutton id="2"]
CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

CLASSIFICA SERIE C

SONDAGGIO

Trony Laterale – Scad. 09/10/2022

Io bimbo – Laterale/Smartphone
Michele Affidato – Banner laterale
Poerio Centro Revisioni – Laterale
Catrol

ALTRO IN NEWS