Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

CAMPIONATO

#TorinoCrotone 0-0 I Primo punto in trasferta per il Crotone

Altra buona prestazione del Crotone ma l’attacco è sterile
Michele Affidato- Banner News

Mister Stroppa sceglie il suo undici titolare senza sorprese. Dovendo rinunciare ancora a Molina, positivo al Covid-19, il centrocampo rossoblu perde in dinamismo ma aumenta in qualità con Benali e Vulic come incursori e Cigarini, tornato dopo aver scontato il turno di squalifica, in cabina di regia. Attacco nuovamente affidato alla coppia formata da Simy e Belotti.
In panchina si vede per la prima volta Djidji, difensore che viene proprio dal Torino.
Giampaolo ripresenta Lukic come trequartista dopo la bella prestazione di mercoledì a Genova, in cui è stato il migliore in campo.
Ritmo alto nei primi minuti con le due squadre che si affrontano a viso aperto.
Al quarto minuto Benali cerca Simy in area ma il nigeriano viene anticipato di pochissimo da Bremer, la palla finisce a Reca sulla sinistra che trova Vulic in area, la mezzala rossoblu prova il dribbling in area e si lascia cadere, l’arbitro non abbocca e l’ammonisce.
Il Crotone alza il pressing e chiude per più di dieci minuti il Toro nella sua area, senza riuscire a trovare lo spunto giusto per diventare pericoloso.
La gara del Crotone finora è perfetta, manca solo un po’ più di incisività in attacco. I rossoblu alternano lunghi fraseggi a lanci in profondità a secondo dell’atteggiamento degli avversari.
Al 27esimo il Torino si rivede in area rossoblu con un bel cross di Rodriguez che attraversa tutta l’area senza trovare un granata pronto a insaccare.
Il Crotone continua a fare gioco prendendo campo fino alla trequarti ma i rossoblu non riescono a trovare la chiave per entrare in area e rendersi pericolosi.
Sono due i minuti di recupero assegnati dal signor Fourneau.
Al 46esimo Pedro Pereira ci prova di sinistro da fuori area e chiama Sirigu al grande intervento.
Primo tempo sicuramente a tinte rossoblu. Il Crotone ha creato una mole enorme di gioco ma senza mai riuscire a finalizzare, è solo uno, infatti, il tiro in porta dei rossoblu scoccato nei minuti di recupero da Pereira. Per il resto un bel possesso di palla che ha costretto il Toro a chiudersi nei propri trenta metri, ma la sterilità dell’attacco è il vero tallone d’Achille della squadra di Stroppa.
Nell’intervallo l’allenatore rossoblu deve trovare il modo di concretizzare il gioco che la sua squadra riesce ad esprimere.
La ripresa comincia con gli stessi ventidue del primo tempo.
Al 48esimo Lyanco tergiversa al limite della sua area e Pereira prova ad approfittarne, ma il portoghese viene anticipato da Bremer proprio nel momento del tiro.
La partita prosegue sulla falsa riga del primo tempo con il Crotone che fa la partita e il Toro che prova qualche ripartenza ma sempre senza molto convinzione. Il problema della squadra di Stroppa è sempre lo stesso: la sterilità offensiva.
L’atteggiamento dei granata è cambiato rispetto al primo tempo, la squadra di Giampaolo ora pressa molto più alto, alzando la difesa quasi fino a centrocampo.
Le squadre cominciano ad avvertire un po’ di stanchezza e comincia la girandola delle sostituzioni. Giampaolo cambia i due uomini di fascia mentre Stroppa fa rifiatare Cigarini e inserisce Petriccione.
Al 75esimo Messias ruba palla in area e prova la botta ma Sirigu risponde alla grande respingendo la palla. Sul fallo laterale conseguente, Reca trova Messias che di testa la mette alta.
Passano tre minuti e il Crotone ci prova di nuovo: Vulic lancia Reca sulla fascia, il laterale rossoblu crossa teso, la palla attraversa tutta l’area senza trovare nessun rossoblu pronto ad approfittarne.
Giampaolo ci prova e inserisce Bonazzoli in attacco al posto di un evanescente Verdi.
All’82esima bell’occasione per il Crotone con Petriccione che inventa per Simy ma il nigeriano controlla male e spreca miseramente.
Passa un minuto e il Torino sfiora il vantaggio con Lukic che prova il cross, la deviazione di Vulic trasforma la palla in uno strano campanile che supera Cordaz e sbatte al palo interno.
Mister Stroppa ci crede e inserisce Siligardi per Vulic arretrando Messias a mezzala.
All’87esimo secondo giallo per Luperto che è costretto ad uscire.
Stroppa inserisce subito Cuomo per Siligardi, che era appena entrato, per ristabilire la linea difensiva.
Il Torino prova a premere per sfruttare la superiorità numerica.
I minuti di recupero sono 4.
Al 91esimo Toro vicino al gol, Cuomo sbaglia il controllo e regala la ripartenza a Belotti che entrato in area poggia per Bonazzoli il cui tiro a colpo sicuro viene deviato in angolo.
Gli ultimi minuti sono un assedio granata, ma il Crotone resiste senza neanche correre troppi rischi.
La partita finisce così con il Crotone che trova il suo secondo punto in campionato, il primo in trasferta, portando a casa la solita buona prestazione ma ormai la riprova di avere un problema nella fase offensiva apparsa, per l’ennesima volta, troppo sterile.
Unica nota positiva la rete inviolata di Cordaz, per la prima volta in campionato. Oggi la difesa è apparsa molto più solida del solito, tant’è che Cordaz non ha dovuto fare gli straordinari.
Pareggio giusto per quanto visto in campo, con il Crotone che fino alla trequarti è perfetto ma poi si perde, mentre il Toro è apparso sottotono sia fisicamente che mentalmente, e che solo alla fine, con la superiorità numerica, si è reso pericoloso.
Giatu

Tabellino:
Torino (4-3-1-2): Sirigu, Vojvoda (Singo 66′), Bremer, Lyanco, Rodriguez (Murru 66′), Meitè (Gojak 80′), Rincon, Linetty (Ansaldi 89′), Lukic, Verdi (Bonazzoli 80′), Belotti.
A disposizione: Rosati, Milinkovic-Savic, Segre, Gojak, Zaza, Ansaldi, Singo, Edera, Bonazzoli, Murru, Buongiorno, Nkoulou.
All. Giampaolo

Crotone (3-5-2): Cordaz, Magallan, Marrone, Luperto, Pereira (Rispoli 85′), Benali, Cigarini (Petriccione 67′), Vulic (Siligardi 85′-Cuomo 89′), Reca, Messias, Simy.
A disposizione: Festa, Crespi, Golemic, Crociata, Rojas, Zanellato, Petriccione, Djidji, Siligardo, Rispoli, Eduardo
All. Stroppa
Ammoniti: Vulic (C) 5′; Verdi (T) 42′; Luperto (C) 55′; Rodriguez (T) 59′; Belotti (T) 79′; Pereira (C) 81′; Luperto (C) 87′.
Espulsi: Luperto (C) 87′.

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

CLASSIFICA SERIE C

Anti incendio – Laterale

Trony Laterale – Scad. 09/10/2022

Io bimbo – Laterale/Smartphone
Michele Affidato – Banner laterale
Poerio Centro Revisioni – Laterale
Catrol

ALTRO IN CAMPIONATO