Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

NEWS

#SpeziaCrotone | Mister Cosmi: «Ci manca un leader in difesa, ho il dovere di tenere alto il morale della squadra»

Michele Affidato- Banner News

#SpeziaCrotone | Alex Cordaz e compagni sono pronti per la seconda trasferta. Questa volta saranno impegnati allo stadio Alberto Picco, dove ad attenderli c’è la neopromossa allenata da Vincenzo Italiano, lo Spezia. C’è uno scontro diretto da giocare, che all’andata ha visto il Crotone di Stroppa vincere allo stadio Ezio Scida e conquistare la prima vittoria di stagione.

Ma la stagione versa in brutte acque: gli squali sono in fondo all’oceano, con soli 15 punti in classifica: «A livello del morale non stiamo vivendo una situazione facile – ha detto mister Cosmi però capita di dover vivere questi momenti nello sport e quindi devi far fronte a questo aspetto psicologico, cercando di tirar fuori tutto quello che hai dentro. Moralmente credo che la sconfitta col Napoli, la maniera come è venuta fuori, dopo aver rimontato, sicuramente ci ha dato delle motivazioni che sono inutili».

Serse Cosmi dovrebbe sostituire Pedro Pereira con Reca, e Messias dietro la coppia OunasSimy. Sul calciatore brasiliano, il tecnico ha detto: «Oggi Messias non si è allenato, vediamo domani, le condizioni in cui verserà».

Sulla rivale ligure, non ha dubbi:  «Ho avuto modo di vedere lo Spezia in televisione, l’unico modo quest’anno di vedere il calcio, l’idea che mi sono fatto è che lo Spezia ha un’ottima organizzazione che si porta dietro dal campionato di Serie B, a questo punto del campionato questa squadra ha un buon margine sulla terzultima, però io credo che ha esattamente riempito l’aspetto organizzativo in campo, con delle qualità che ad esempio noi non siamo riusciti a colmare. La ferocia con cui ha affrontato il campionato, sicuramente non è stata la nostra, e ha fatto la differenza in classifica. Quindi mi aspetto una squadra in linea con quello che ha proposto in questa stagione».

Il Crotone affronterà la sesta partita con la quarta trasferta: «Il livello di ferocia è distante da quello che il Crotone, pur rimanendo in partita, esprime. Un giocatore che avesse maturato in questa categoria un’esperienza tale è mancato, tranne Cordaz. Ho il dovere di fare tutto il possibile di tenere la squadra sotto l’aspetto emotivo più carica possibile. Per fare un leader non basta un tecnico, in genere i leader gli allenatori li incontrano, non li costruiscono. Io sono convinto che i  leader dentro un gruppo siano fondamentali, perchè fanno la fortuna di allenatore, società e tifosi».

Sull’aspetto difensivo: «É un discorso molto complesso, perchè questa squadra ha caratteristiche con giocatori possono giocare in Serie A, poi magari a fine campionato vi dirò la mia. Manca qualcuno che guidi questa difesa, a livello caratteriale e a livello d’esperienza, manca qualcuno che la guidi in certi momenti. Sembra che manchi un giocatore di grande esperienza che può guidare la difesa, un giocatore, che parla, che richiama, che ha la capacità tecnica per poter ripartire in alcune situazioni. Individualmente le prestazioni di Golemic, Djidj, Luperto sono state ottime, col Napoli hanno fatto un’ottima partita a livello individuale, poi magari in altri momenti entrano altri aspetti».

 

Danilo Ruberto

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Anti incendio – Laterale

Trony Laterale – Scad. 24/08/2022

Io bimbo – Laterale/Smartphone
Michele Affidato – Banner laterale
Poerio Centro Revisioni – Laterale
Catrol

ALTRO IN NEWS