Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

CAMPIONATO

#SpalCrotone | Estensi pronti a chiudere il discorso salvezza

Michele Affidato- Banner News

Qui SPAL | La sfida tra SPAL e Crotone in programma al “Paolo Mazza” chiuderà il calendario stagionale degli scontri diretti in zona-salvezza per la squadra ferrarese e basterebbe questo particolare per rendere l’idea dell’importanza che viene attribuita a questo appuntamento. Dopo la partita di lunedì i biancazzurri dovranno infatti affrontare esclusivamente squadre in corsa per obiettivi d’alta classifica (Brescia, Frosinone, Benevento) e avranno a disposizione una sola partita residua davanti al proprio pubblico.

Per questo è convinzione diffusa, tanto tra i tifosi quanto tra gli addetti ai lavori, che battere il Crotone implichi di fatto mettere il punto su una salvezza che per lungo tempo era stata immaginata decisamente meno sofferta. I recenti risultati deludenti contro Alessandria e Cosenza hanno infatti alimentato l’affanno del collettivo guidato da Roberto Venturato, protagonista di un girone di ritorno sotto le aspettative e che non ha peggiorato la classifica solo grazie ai demeriti delle inseguitrici, Crotone compreso. Il margine di sicurezza sui possibili playout rimane rassicurante, ma se c’è qualcosa che la SPAL ha dimostrato di saper fare bene è complicarsi la vita anche oltre l’immaginabile.

A conti fatti il successo manca da più di un mese (Como-SPAL 0-2 del 5 marzo) e nel 2022 è arrivata una sola vittoria casalinga (SPAL-Ternana 5-1 del 22 febbraio). Ma più in generale la SPAL si è dimostrata una squadra tendenzialmente ansiosa e che talvolta fatica a reagire in maniera adeguata alle avversità. Paradossalmente è più disinvolta e convincente quando sente di avere poco da perdere, come per esempio è accaduto nell’ultimo turno contro il Lecce (1-0 per i salentini), dove la squadra si è presentata con una lunga lista di assenze per ragioni di vario genere.

La buona notizia per Roberto Venturato è che l’infermeria dovrebbe progressivamente svuotarsi entro la fine della settimana. Thiam, Meccariello, D’Orazio e Melchiorri sembrano essersi ristabiliti dalla sindrome influenzale che li aveva bloccati prima della trasferta di Lecce e anche Capradossi dovrebbe tornare a disposizione dopo il problema accusato a un ginocchio. Non ce la farà invece Viviani, indiscutibilmente l’uomo di maggior qualità a centrocampo, ancora dolorante a una caviglia a causa di un’infiammazione. Ci sono forti dubbi anche su Giuseppe Rossi, fuori ormai da un mese a causa di una lesione muscolare ad un obliquo. Mancherà anche Mora, squalificato per un turno.

È plausibile che la formazione possa vedere Alfonso ancora una volta in porta; Dickmann, Meccariello, Capradossi e Celia (in vantaggio su Tripaldelli) sulla linea di difesa; Zanellato, Esposito e uno tra Da Riva e Pinato a centrocampo; Mancosu sulla trequarti in appoggio alla coppia Vido-Colombo. I dubbi principali riguarderanno proprio l’assetto del reparto avanzato, in quanto Colombo non segna addirittura da novembre e il rientro di Finotto potrebbe indurre Venturato a dargli una possibilità. È possibile anche una candidatura di Melchiorri, ma molto dipenderà dalla brillantezza fisica dell’attaccante in prestito dal Perugia. Sembra invece più defilato Latte Lath, considerato un elemento maggiormente efficace a partita in corso.

Alessandro Orlandin – LoSpallino.com

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Trony Laterale – Scad. 25/05/2022

Io bimbo – Laterale/Smartphone
Michele Affidato – Banner laterale
Poerio Centro Revisioni – Laterale
Catrol

ALTRO IN CAMPIONATO