Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

EDITORIALE

#SpalCrotone | Editoriale: ultime gare, bisogna ripartire tutti insieme

Michele Affidato- Banner News

#SpalCrotone | Mai mi sarei aspettato di dover commentare una stagione così difficile per il nostro Crotone. Ma il calcio si sa, è fatto di vittorie e sconfitte, di conquiste a anche, a volte, di delusioni.

Questa è sicuramente una delle più amare. Seguo in Crotone da sempre, ho macinato chilometri insieme alla squadra, dai campi in terra battuta a “La Scala” del calcio italiano spunto da una sola passione: quella per i colori rossoblù con i quali in questi trent’anni abbiamo dipinto il sogno più bello, raggiungere la Serie A, dimostrare che l’ultima città d’Italia aveva qualcosa di veramente bello. Non era tanto giocare contro le grandi del calcio italiano che mi emozionava, quanto il modo in cui, passo dopo passo, avevamo raggiunto un risultato incredibile.

“Non c’erano soldi ma tanta speranza”, cantava il nostro Rino e ricordo con emozione quel video divenuto virale di Juric e i ragazzi che cantavano questa canzone nello spogliatoio e questa speranza deve continuare ad accompagnare la nostra passione. Il calcio, è proprio vero, è metafora di vita. La serie A, la cadetteria, è ancor più vero, rappresentano una vetrina importante per il territorio, ma il Crotone si ama sempre e comunque. E allora testa al match contro la Spal. Una gara ricca di “ex” se si pensa che tra le fila degli estensi ci saranno elementi che hanno vestito con alterne fortune la nostra maglia: da Tripaldelli a Zanellato, da Crociata a Vido, sono tanti i calciatori da tenere sotto osservazione in questo match di Pasquetta.

Un finale di stagione che deve permettere alla società di poter gettare le basi per il futuro, indipendentemente dal risultato finale che maturerà, da qui a poche settimane, sul rettangolo verde. Le quattro gare che separano il Crotone dalla bandiera a scacchi devono essere vissute comunque con dignità, con voglia di voltare pagina e tornare a poter gioire per una giocata, sentirsi orgogliosi della squadra della propria città. I due colori tanto amati da noi tifosi, il rosso e il blù, devono essere nuovamente riabilitati agli occhi dell’Italia calcistica che, in queste stagioni ha potuto ammirare ben pochi successi del nostro Crotone.

Non mi resta dunque amici ed amiche che augurarvi una Pasqua di serenità. Tutti abbiamo bisogno di concederci momenti di felicità insieme ai nostri cari e ai nostri amici, godetevi anche la Pasquetta tifando il nostro Crotone. Buon weekend e come sempre Avanti squali!

Antonio Gaetano


[maxbutton id="2"]
CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

CLASSIFICA SERIE C

SONDAGGIO

ALTRO IN EDITORIALE