Seguici sui social
Crotoneok –  header skin

NEWS

“O si vince o si muore”: è l’imperativo. Il Crotone di Nicola non ha più alibi

Il Mondo della Tecnologia Crotone
Lievito Madre – Banner News

Ci si aspetta qualcosa di nuovo in questa settimana che ha fatto registrare segnali importanti per i rossoblù. Mister Nicola ha incassato, nuovamente, la fiducia della società, anzi dopo un lunghissimo, e quasi ingiustificato, silenzio, è tornato a far sentire la propria voce il numero uno della società pitagorica. Raffaele Vrenna ha rotto il silenzio e lo ha fatto nel momento più delicato della stagione, dopo quella sconfitta contro il Cagliari che sembra aver ucciso le ultime speranze di salvezza del Crotone. Ma un vecchio saggio crotonese ama dire “partita finita quando arbitro fischia”. È quindi il dovere dei rossoblu è di crederci fino a quando la matematica non sancirà la condanna. Contro il Cagliari abbiamo avuto la riprova che la squadra di Nicola ha sì dei limiti ma, con un po’ più di cattiveria e magari un bel po’ di fortuna, non è detto che sia spacciata. Domenica scorsa il Crotone è stato tradito da uno dei suoi giocatori più rappresentativi: capitan Claiton che con due errori, o orrori, ha aperto le porte alla sconfitta. Ma nonostante questo, il Crotone in campo non ha fatto male soprattutto con Stoian che, se trovasse quella continuità da sempre richiesta a lui, diventerebbe un giocatore molto importante. La sfida salvezza contro i sardi ha, infatti, messo a nudo tutti i limiti del Crotone. La partita poteva essere chiusa già nel primo tempo, sarebbe bastato concretizzare una delle tante nitide occasioni da gol avute dai pitagorici dopo il vantaggio. Il problema, però, non è più tecnico, ma di mentalità. Il Crotone non riesce ad essere cinico e cattivo, e per questo viene punito. Magari, ora che la situazione è precipitata, i rossoblu potrebbero avere la testa più libera ed entrare i campo per divertirsi e far divertire. Il punticino non serve più. O si vince o si muore, ma per vincere bisogna buttarla dentro. Per la partita di domani, mister Nicola recupera Ferrari, con cui il mister potrebbe riproporre la difesa a tre con Ceccherini e uno tra Dussenne e Claiton, mentre le due fasce saranno affidate la destra a Rosi e la sinistra ad uno tra Sampirisi e Martella. Centrocampo confermatissimo con Barberis e Crisetig a gestire la mediana. Potrebbe tornare utile anche Rohden che con questo modulo potrebbe trovare più spazi di gioco, e sfruttare le sue capacità di inserimento in area. Se lo svedese dovesse trovare una maglia da titolare a farne le spese sarebbe Acosty. Confermatissimo in avanti Stoian a sostegno di bomber Falcinelli.
Giatur

www.ilrossoblu.it

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Astorino Pasta – Laterale
Iprogec – IAP – Laterale

Banner Uniero quadrato 1
GPM Greco – Laterale
Mercatino dell’usato

SONDAGGIO

Crotone - Ascoli 3-0 | Vota il migliore in campo
VOTA
Io Bimbo
Blobb Gelateria 300×270
Pam Crotone – Laterale
Tim Paparo
Poerio – Officina
Planet Win Crotone
Michele Affidato nuovo
Catrol
Bar moka – Laterale

ALTRO IN NEWS

ilrossoblu.it

GRATIS
VIEW