Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

IN EVIDENZA

Serie C | Qui Crotone – Amodio: «Vogliamo giocatori che hanno fame, umiltà e ambizione»

Michele Affidato- Banner News

Qui Crotone – «Per me è un onore e un piacere essere in una società storica come il Crotone. Sono contentissimo e non vedo l’ora di iniziare».
Con queste parole il ds Antonio Amodio ha fatto il suo esordio, venerdì scorso, nella sala stampa dello Scida.
«In questi due anni ho vissuto la piazza di Crotone da avversario e mi sono reso conto che nell’ultimo periodo sta mancando l’entusiasmo. E quindi la cosa fondamentale è riportare entusiasmo in questa piazza».

Si partirà dal settore giovanile rossoblù?
«Io vengo dal settore giovanile. Il Crotone in questi anni sta lavorando bene anche con il settore giovanile. Non è facile. Le famiglie sono un po’ restie a portare i propri figli in Calabria. Di solito si va al nord per questo».
Amodio non si sottrae alle domande sul mercato ma le dribbla bene.
«E’ prematuro parlare di mercato, ma abbiamo già le idee chiare sul da farsi. Sappiamo che ci sono delle uscite da dover fare. Vogliamo una squadra che sia il giusto mix tra esperienza e giovani. Abbiamo un’ottima rosa. Negli ultimi due anni, nonostante i risultati, è stata costruita una bella squadra. Siamo vigili sul mercato ma prima dobbiamo pensare alle uscite e poi riprogrammare con il nuovo allenatore una squadra che possa ricreare entusiasmo, che nasce dalle vittorie e dalle prestazioni. Vogliamo una squadra che abbia forza, qualità e intensità. Qualche giovane lo stiamo già valutando, giovani che escono alla primavera o che abbiano fatto già qualche esperienza in C. Il nuovo Crotone deve dipendere dalla fame e dall’umiltà a queste bisogna aggiungere l’ambizione. Mi ripeto il Crotone ha un’ottima rosa, ma poi bisognerà valutare su come il mister vorrà improntare la sua squadra. Quello che posso garantire è che faremo una squadra di gente che ha fame, umiltà e ambizione».

Perchè Amodio ha scelto proprio il Crotone?
«Io nella mia breve carriera ho sempre cercato di scegliere le persone e non le piazze. Perchè mi piace avere il rapporto diretto con la proprietà e con chi gestisce la squadra. Uno dei motivi principali che mi ha portato qui è il legame con Raffaele Vrenna. Conoscendo il presidente poi si comprende che Crotone non è una serie C ma una Serie A.».



CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

ALTRO IN IN EVIDENZA

CLASSIFICA SERIE C