Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

Esclusive

Serie B | L’ex Antonello Cuccureddu: «Tifosi, trascinate il Crotone»

Michele Affidato- Banner News

Serie B | Un pezzo di storia, un tecnico che ha fatto grande il Crotone in anni in cui il calcio e i colori rossoblù facevano battere forte il cuore e sognare in grande. Si tratta dell’ex tecnico degli squali Antonello Cuccureddu, artefice della vittoria del campionato di Serie C1 1999-2000, un primo posto nel testa a testa con l’Ancona ancora oggi ricordato dai tifosi.

Abbiamo deciso di parlare con lui ricordando il passato, soffermandoci però doverosamente anche sull’attualità con un occhio rivolto al futuro del Crotone e del calcio crotonese.

«A guardare la classifica ci sarebbe da piangere. Il Crotone merita qualcosa in più, ci ha abituato nel corso degli ultimi anni a giocare sempre ad alti livelli tra Serie A e Serie B, in questo torneo però la vedo male».

Un Crotone che sembra essere mancato nello spirito battagliero che lo ha sempre contraddistinto.

«La proprietà è ottima, rimango ancora legato a loro. La speranza e che nelle ultime 7 gare che mancano qualcosa possa cambiare. Vedere il Crotone così in basso, dispiace. La salvezza? I Play-Out sono ancora raggiungibili ma bisogna fare punti e farli subito».

Una rosa con qualche pecca ma con calciatori di categoria.

«Non li conosco benissimo però credo che la squadra ci sia per raggiungere la salvezza. Sicuramente quando le cose non girano alla base c’è qualche problema. Spesso non serve neppure cambiare tecnico, il Crotone lo ha fatto ma i risultati non sono cambiati. La domanda è dunque: squadra è competitiva? Se la risposta è si, allora i problemi stanno altrove e non risiedono nei singoli o nel tecnico ma in un’annata nata male e che speriamo possa finire bene».

Cosa si sente di dire ai tifosi del Crotone?

«Posso solamente dire di lasciare da parte l’amarezza, le critiche e stare vicino alla squadra. Il calore del tifo crotonese deve ritornare, devono essere i tifosi a guidare per mano la squadra alla salvezza».

Si sarebbe aspettato il Crotone in Serie A? Ma soprattutto vederlo lottare poi per non retrocedere…

«In Serie A? Si, diciamo che la società ha sempre fatto calcio e ha avuto fame e ambizioni. In Serie C? No, e spero che si possa salvare».

Passano gli anni ma ancora oggi la passione per il calcio rimane.

«Si, mi diverto con i miei ragazzi delle scuole calcio. I tempi sono cambiati, ma io amo sempre questo sport».

L.V.


[maxbutton id="2"]
CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

CLASSIFICA SERIE C

SONDAGGIO

ALTRO IN Esclusive