Seguici sui social
Crotoneok –  header skin

IN EVIDENZA

Serie B | Il futuro dell’Ezio Scida passa dal Tar Calabria

Simet News – Scad. 13/07/2019

Nella giornata di mercoledì 19 giugno i giudici del Tar Calabria saranno chiamati ad entrare nel merito della decisione presa in data 24 gennaio da parte del Consiglio di Stato che aveva respinto il ricorso del Mibac avverso la decisione che lo stesso Tar Calabria che in data 26 settembre aveva sospeso l’efficacia dei provvedimenti presi da parte della Soprintendenza per i Beni Archeologici e Paesaggistici della Calabria legati al futuro dello stadio “Ezio Scida”.

Avv. Elio Manica

A fornire alcuni dettagli su quello che verrà dibattuto nell’udienza alle porte è l’Avv. Elio Manica che, insieme al collega Sandro Cretella, curerà gli interessi del Crotone Calcio anche in questo nuovo incontro.

«La tematica che sarà sottoposta in udienza è la medesima di quella dell’ultimo incontro dove verrà effettuata da parte dei giudici una valutazione più approfondita – ha sottolineato l’Avv. Manica – a camminare sono essenzialmente due ricorsi: uno fatto dal Crotone Calcio nei confronti del Mibac, mentre un altro è stato fatto dal Comune di Crotone nei confronti del Mibac in cui è intervenuto anche il Crotone Calcio. Due ricorsi separati ma che perseguono di fatto la stessa strada».

Quali possono essere gli scenari in caso di responso favorevole oppure avverso?

«Se il responso fosse ancora una volta favorevole non ci sarebbero problemi a disputare come fatto lo scorso anno il campionato di Serie B nell’attuale impianto con analoghe modalità. Laddove, però, arrivasse un responso sfavorevole si verrebbero a creare gli stessi inconvenienti registrati la scorsa estate ai quali si dovrebbe trovare una soluzione alternativa. Rivivrebbe dunque la diffida effettuata dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici e Paesaggistici della Calabria. La Commissione Pubblici Spettacoli in questo caso potrebbe revocare nuovamente l’agibilità all’impianto e in questo senso ci ritroveremmo nuovamente nella situazione di dovere operare alla risoluzione di tale problematica, una necessità di non poco conto, visto che ci sarebbero nuovamente vincoli legati alle strutture sorte su aree di interesse storico e archeologico e questo impedirebbe, per esempio, di potere utilizzare anche i servizi posti al loro interno: nel caso della Tribuna Coperta verrebbe meno anche la possibilità di potere utilizzare gli spogliatoi e la sala stampa di recente costruzione ricavati proprio all’interno di questa struttura e per questo motivo ne verrebbe meno l’agibilità dell’intero impianto a meno di non operare celermente con tutti i problemi del caso per ripristinare i vecchi spogliatoi. L’area sottoposta a vincolo vede inoltre anche la presenza di altri servizi necessari alla normale disputa in sicurezza delle gare come ad esempio i tornelli, l’area di prefiltraggio e tanto altro ancora».

A caratterizzare l’impianto negli ultimi giorni una serie di lavori che andranno ulteriormente a mutare il volto della struttura.

«In questi giorni sono stati avviati una serie di lavori che vedono il posizionamento delle sedute nel settore Curva Sud bassa, quella originaria in cemento. Un opera effettuata dalla società per venire incontro alle nuove disposizioni poste dalla FIGC e dalla Lega Serie B che prevedono che tutti i posti a sedere presenti all’interno dello stadio debbano essere caratterizzati da questi dispositivi, di conseguenza le operazioni dovrebbero vedere anche il posizionamento delle sedute nella Curva Nord e settore ospiti. Nei prossimi giorni, infatti, dovrà essere svolto un sopralluogo da parte dei Commissari della Lega e per questo motivo tutto dovrà essere in regola».

La disponibilità di uno stadio a norma di legge senza vincoli sta diventando negli ultimi anni un requisito fondamentale per potere perfezionare la partecipazione ai rispettivi campionati.

«La normativa in questo senso sta diventando più restringente, e le società sono chiamate a dare delle certezze in un lasso di tempo utile. Quest’anno sia la Lega di Serie A che quella di cadetteria hanno deciso di accorciare i tempi utili per ottenere le licenze che lo scorso anno dovevano essere ottenuti entro la metà del mese di luglio mentre questa stagione tale procedimento è stato anticipato di alcune settimane con scadenza fissata entro il 20 di giugno, in modo da potere effettuare un controllo minuzioso su tutti gli aspetti ritenuti fondamentali per ottenere l’iscrizione. La volontà che sembra emergere dagli organi di Lega è quella di stringere il cerchio per evitare sorprese».

Una vicenda, quella legata al futuro dello stadio “Ezio Scida” che ha fatto appassionare i tifosi nella scorsa estate, protraendosi a campionato in corso lasciando non pochi dubbi sul futuro. Ora però una sentenza ancora una volta favorevole potrebbe permettere alla società di operare senza incertezze. Nei giorni scorsi, inoltre, con determina dirigenziale n. 1024 del 23/05/2003 il Comune ha avviato un indagine esplorativa di mercato per l’individuazione di terreni sui quali edificare lo stadio comunale e/o per la realizzazione di un “project financing” .

Diversi gli scenari sul tavolo: dalla costruzione di un nuovo stadio in altro terreno alla trasformazione dell’attuale impianto in uno “stadio-museo” attraverso il rispetto dei vincoli imposti e la valorizzazione del patrimonio storico e archeologico. Ad oggi però la certezza sulla quale far poggiare il futuro sportivo della squadra rossoblu continua ad essere l’Ezio Scida, casa degli “squali” e dei tifosi rossoblu, affezionati ad una struttura che nel corso degli anni ha ospitato gare di grande importanza per la storia del club e all’interno del quale si dovrà ancora giocare le gare in attesa che in un futuro non troppo lontano qualcosa possa smuoversi creando nuovi scenari per il futuro calcistico di Crotone.

L.V.

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

Simet Laterale – Scad. 13/07/2019

Mercatino dell’usato
Bar moka – Laterale

SONDAGGIO

Crotone - Ascoli 3-0 | Vota il migliore in campo
VOTA
Astorino Pasta – Laterale
Blobb Gelateria 300×270
Iprogec – IAP – Laterale
Mc Donald’s – Laterale
Tim Paparo
Poerio – Officina
Catrol
Michele Affidato nuovo
Io Bimbo – Scad. 28/08/2019

ALTRO IN IN EVIDENZA