Seguici sui social
Crotoneok –  header skin

CAMPIONATO

Serie B | Ancora non c’è l’accordo sulla data per la ripresa dei campionati

Dopo il blocco degli allenamenti attuato da parte del Governo fino al 13 aprile, le Leghe di Serie A e di Serie B si interrogano sulla ripresa dei due campionati. Ad oggi, però, non si è trovato alcuna soluzione. Dall’Europa rimbalzano notizie in pieno contrasto tra di loro, mentre in Belgio si è deciso di annullare il campionato, in Germania qualche squadra, come lo Schalke 04, ha ripreso gli allenamenti (in coppia, con distanza di sicurezza e tutti gli accorgimenti del caso).

Il ministro Spadafora ed il presidente della Figc Gravina hanno ipotizzato di riavviare il sistema calcio il prossimo 20 maggio mentre la Lega Serie A sarebbe pronta a fissare la ripartenza per gli inizi di giugno, ripristinando il campionato dal 2 giugno. Qualche giorno di distanza tra le due idee, ma da tutti i fronti arriva lo stesso messaggio: la volontà è quella di concludere la stagione.

Ripresa del campionato e stipendi dei giocatori sono stati gli argomenti trattati in assemblea di lega, ieri pomeriggio, ma né su un fronte né sull’altro si è trovato un accordo. Difficile comunque prevedere una ripresa dei campionati per fine maggio, è più plausibile il mese di giugno, vista anche l’indicazione della Uefa che ha dato priorità ai campionati nazionali sacrificando per primi le nazionali. Ma la distanza tra chi vuole giocare e chi invece preferisce dare priorità alla salute è molta.

Lunedì 6 aprile alle ore 11 proseguirà l’Assemblea di Lega B tenuta aperta in queste settimane in modo da seguire costantemente l’evolversi della situazione e degli effetti dovuti all’emergenza Coronavirus. Su piattaforma online il presidente Balata condividerà con i club le risultanze dei tavoli aperti con la Federazione e con altre componenti dove la Lega, con il suo presidente, il direttore generale e il Consiglio direttivo, ha portato proposte economiche e organizzative per la salvaguardia della categoria e del sistema, sempre nel rispetto della tutela della salute, delle prescrizioni dettate dal Governo e delle autorità medico scientifiche. Dall’assemblea dei club di Lega Pro andata in scena ieri mattina, è emersa la volontà delle società di Serie C di richiedere sgravi fiscali e la cassa integrazione in deroga, per fronteggiare l’emergenza economica che ha colpito in maniera decisa la terza serie nazionale.

In questo coas, una cosa sola sembra certa: se e quando i campionati dovessero ripartire lo si farà quasi sicuramente a L’unica certezza è che si giocherà a porte chiuse porte chiuse in tutti gli stadi.

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

Mc Donald’s- Laterale

Bar moka – Laterale
Mercatino dell’usato

SONDAGGIO

#CrotonePisa 1-0 | Vota il migliore in campo
VOTA
Blobb Gelateria 300×270
Poerio – Officina
Tim Paparo
Catrol
Michele Affidato nuovo

ALTRO IN CAMPIONATO