Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

NEWS

Sampdoria chiamata all’esame di maturità contro i pitagorici

Michele Affidato- Banner News

Gli esami non finiscono mai. Questo adagio vale in particolar modo per la Sampdoria di Marco Giampaolo, impegnata a dimostrare di aver superato il “peccato originale” costituito dalla scelta della “linea verde”. Una strategia che in casa blucerchiata ha pagato in termini di mercato (vedi le vicende di Schick e Skriniar, solo per citarne due).

Ma che non ha affatto penalizzato la qualità. Resta da verificare se la Sampdoria è quella della vittoria sul Milan e del secondo tempo contro l’Atalanta, oppure quella di Udine e del primo tempo con gli orobici stessi. E Crotone è la squadra giusta per approfondire l’argomento. Contro i calabresi verosimilmente Giampaolo schiererà quella che si propone come squadra titolare. Tornando disponibile Barreto si proporrà il solito dilemma dell’utilizzo di Linetty o Praet, con quest’ultimo favorito per scendere in campo al 1′ e il polacco pronto a subentrare. Torreira in cabina di regia cercherà di accorciare le distanze tra i reparti.

In difesa Bereszynski, nonostante la prova incolore nel primo tempo contro l’Atalanta, dovrebbe occuparsi della fascia destra. A destra ci sarà quasi certamente Strinic, entrato nel gioco di Giampaolo velocemente in quanto proveniente dalla corte di Sarri, che condivide lo stesso credo calcistico dell’allenatore blucerchiato. In attacco la coppia Zapata-Quagliarella è intoccabile. Resta da scoprire se Caprari inizierà la gara in panchina o verrà preferito a Ramirez sulla trequarti. Dipenderà da Giampaolo e da come vorrà impostare la gara. Ramirez garantisce fantasia ed estro, mentre l’ex-pescarese è un grimaldello concreto, come ha dimostrato nell’ultima di campionato. I blucerchiati sanno che il tempo gioca a loro favore.

Il gioco di Giampaolo va infatti assimilato alla perfezione e gli ultimi tasselli inseriti nell’organico stanno imparando solo ora a praticarlo. La partita non sarà facile anche per la capacità della squadra di Nicola di imbrigliare il gioco avversario. I rossoblu sono molto temibili e sulle loro caratteristiche testimonia il folgorante crescendo dello scorso torneo. A tutto ciò va aggiunta la costante che vede la Sampdoria stentare contro le squadre che inseguono. Specialmente con quelle dotate di grande carattere e motivazioni come il Crotone. E ciò pare dovuto al calo di motivazioni soprattutto nei giovani.

Una mancanza di maturità che il mister ha spesso sottolineato e sulla quale sta lavorando. Una partita che comunque arriva troppo presto per essere decisiva sulle sorti del campionato delle rispettive formazioni, ma che sicuramente aggiungerà elementi preziosi sul loro futuro.

Enrico Cannoletta – SampdoriaNews.Net

www.ilrossoblu.it



CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

ALTRO IN NEWS

CLASSIFICA SERIE C