Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

CAMPIONATO

I rossoblu espugnano il Friuli in rimonta

Michele Affidato- Banner News

Cresce la tensione a Udine dove i bianconeri ospitano il Crotone in questo inedito scontro salvezza. Tra le due squadre ci sono 5 punti (Crotone a quota 28, Udinese a 33). Inizia il trittico di tre scontri diretti consecutivi per la squadra di Zenga.

Il Crotone si presenta al Friuli con due novità in formazione: Nalini rientra dal primo minuto e si riprende la fascia sinistra dell’attacco, con Trotta che occupa la destra, a centrocampo Rohden trova la sua seconda maglia da titolare al posto di Stoian. La squadra di Massimo Oddo viene da dieci sconfitte consecutive e non fa punti in casa dal giorno di San Valentino (1-1 con il Milan).  L’Udinese cambia ben sette giocatori rispetto alla formazione che, mercoledì, è stata sconfitta al San Paolo, lasciando in panchina Jasnkto, eroe della partita di andata, vinta dai friulani per 3-0 e che costò la panchina a Nicola.

Arbitra l’incontro Di Bello della sezione di Brindisi.

Dopo cinque minuti di studio, l’Udinese passa. Azione che sembra innocua con la palla che arriva a Lasagna circondato da maglie rossoblu e girato di spalle. L’attaccante friulano stoppa e si inventa una girata improvvisa che fredda Cordaz, la difesa rossoblu e tutti i tifosi.

Passa un minuto e Simy pareggia. Palla a Nalini sulla fascia, l’attaccante rossoblu crossa e Simy anticipa Samir e insacca per il pareggio rossoblu.

La partenza sprint ha scioccato un po’ tutti, forse anche chi è in campo, tant’è che l’Udinese smette di attaccare e il Crotone si affida a Nalini per imbastire qualche azione pericolosa. Sono i rossoblu a fare la partita, mentre i padroni di casa appaiono contratti e senza idee. Evidentemente l’Udinese ha accusato il colpo del pareggio immediato. Al 21esimo la catena di sinistra del Crotone funziona bene, e dopo un bel fraseggio tra Martella, Rohden e Nalini, i rossoblu guadagnano il primo calcio d’angolo della partita.

Per vedere un nuovo tiro in porta bisogna aspettare il 30esimo, quando Fofana sfonda al centro e dal limite dell’aria prova a sorprendere Cordaz ma senza riuscirci. Da qualche minuto, però, l’Udinese sembra essersi scossa e ha ripreso a macinare gioco, mentre il Crotone ha tirato un po’ i remi in barca.

Al 33esimo Martella perde palla a centrocampo e l’Udinese parte in contropiede, terminato da Barak con un tiro che Faraoni devia in calcio d’angolo. Corner sprecato dall’Udinese. Cambio di fronte e Nalini inventa un cross pennellato per Simy e Trotta ma Danilo riesce ad intervenire e a mettere la palla in angolo.

Partita equilibrata che non ha picchi, mancano, infatti, le occasioni di gol, tra due squadre che hanno capito qual è la reale posta in palio. E dopo un minuto di recupero Di Bello manda le squadre a bere il Thè.

Il secondo tempo comincia con gli stessi ventidue della prima parte della partita.

L’Udinese prova a fare la partita facilitato anche da un approccio D morbido del Crotone. Al settimo Oddo fa la sua prima mossa inserendo Zampano al posto di Widmer.

All’undicesimo il Crotone si accende. Barberis lancia lungo per Rohden ch , in aria, controlla bene e crossa pericolosamente per Ceccherini che viene anticipato di un soffio da Danilo.

Al 15esimo il Crotone sfiora il raddoppio. Calcio d’angolo di Barberis, Simy anticipa tutti ma il colpo di testa finisce fuori di poco.

Il Crotone sembra aver cambiato passo e sta diventando sempre più pericoloso.

Mister Oddo ricorre alla sua seconda sostituzione, inserendo Jankto al posto di un evanescente Maxi Lopez.

Al 18esimo Lasagna si libera fisicamente di , controlla la palla di coscia e tira di sinistro chiamando Cordaz al grande intervento.

Mister Zenga fa la sua prima contromossa: Ricci al posto di Nalini.

Al sessantesimo Oddo ricorre alla sua terza sostituzione con Balic al posto di Behrami.

Risponde Zenga inserendo Sampirisi al posto di Trotta e spostando Faraoni più avanti.

Dopop tanti minuti di confusione, il Crotone trova lo spunto giusto. Al 41esimo, bello scambio al limite dell’aria tra Ricci e Simy, il nigeriano prova il tiro che viene respinto da Samir, mandando fuori tempo Bizzarri, la palla viene recuperata da Faraoni che insacca da posizione laterale. Vantaggio del Crotone a meno di cinque minuti dal termine della partita.

Al 44esimo l’Udinese ha la possibilità del pareggio. Lasagna si inserisce in area e arriva faccia a faccia con Cordaz che non si fa sorprendere e respinge il tiro, la palla finisce sulla testa di Fofana che però non riesce ad indirizzarla nello specchio della porta.

Zenga fa la sua ultima sostituzione sostituendo Faraoni, ex di turno e goleador della giornata, con Ajeti.

Tre minuti di recupero, in cui l’Udinese si butta tutta avanti per evitare l’undicesima sconfitta consecutiva.

Termina il recupero e Di Bello manda le squadre negli spogliatoi. Il Crotone conquista tre punti fondamentali che grazie alle sconfitte di Spal e Chievo fanno salire il Crotone a quota 31, un bel salto di qualità per i rossoblu che in una sola giornata superano la Spal e riagguantano il Chievo.

Npon è stata una bella partita, giocata da entrambe le squadre più con la paura di prendere gol che con la voglia di vincere, ma, per una volta, il Crotone è stato fortunato e ha portato a casa una vittoria esterna che mancava dal 21 gennaio (vittoria a Verona contro l’Hellas). Secondo risultato utile consecutivo per i rossoblu che hanno cominciato nel migliore dei modi il trittico di scontri diretti per la salvezza.

Una vittoria, quella del Crotone che determina il primo verdetto di questo campionato: la retrocessione matematica del Benevento distaccato di ben 14 punti a quattro giornate dalla fine.

Ora la testa va subito a domenica prossima in cui il Crotone ospiterà il Sassuolo, il Chievo andrà a Roma contro i giallorossi e la Spal sarà attesa al Bentegodi dall’Hellas che si giocherà il tutto per tutto per evitare l’immediata retrocessione.

Giatur

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Anti incendio – Laterale

Trony Laterale – Scad. 09/10/2022

Io bimbo – Laterale/Smartphone
Michele Affidato – Banner laterale
Poerio Centro Revisioni – Laterale
Catrol

ALTRO IN CAMPIONATO