Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

CAMPIONATO

#RegginaCrotone | Al “Granillo” amaranto con un solo obiettivo: la vittoria

Foto: FcCrotone.It
Michele Affidato- Banner News

Qui Reggina | Reggina-Crotone è per gli amaranto una gara spartiacque. Il gruppo del tecnico Roberto Stellone proviene da otto sconfitte nelle ultime nove partite disputate nell’ultimo periodo. Numeri che raccontano il crollo verticale avuto da una squadra che, ad un certo punto, aveva iniziato a cullare sogni di gloria. Dall’età media alta ad una rosa con pochi giocatori dotati di rapidità, si sono palesate lacune a cui si sono aggiunte l’incapacità di invertire un trend di risultati negativi che ha anche creato uno scollamento tra il pubblico e la squadra.

L’ennesimo ko ha indotto la società a portare il gruppo in ritiro subito dopo il match perso anell’ultima giornata svolta in quel di Terni. Non è la prima volta che viene preso un provvedimento del genere in questa stagione, tenuto conto che era stato disposto dopo la sconfitta casalinga subita contro l’Ascoli.

C’era ancora Alfredo Aglietti, primo tecnico stagionale, e non sortì gli effetti sperati. Gli amaranto non ottengono punti al Granillo dal 24 ottobre. A Terni si è avuto l’esordio del terzo allenatore stagione, ma neanche il secondo esonero ha dato una scossa ad una squadra che al Liberati ha fatto anche grande fatica anche nel superare la metà campo avversaria. Il mercato di gennaio ha portato in dote uomini come Folorunsho, Lombardi, Kupisz e Aya e ha visto partire calciatori che hanno al di sotto delle aspettative come Regini, Laribi e Ricci. Difficile predire quello che potrà essere l’atteggiamento tattico che la Reggina proporrà contro il Crotone. Stellone, in occasione del suo esordio, non si è discostato molto dall’assetto tattico utilizzato dai suoi predecessori. La squadra è stata schierata con il 4-2-3-1, confermando anche quelli che sono vecchi difetti.

A partire dal fatto che la linea mediana a due, nell’arco del campionato, ha spesso suscitato perplessità per l’incapacità di coprire in ampiezza il campo anche per effetto di una squadra che non riesce a restare corta. Soprattutto contro squadre molto rapide e che sono in grado di portare uomini tra le linee.

Non sarà sicuramente della partita lo squalificato Nicola Bellomo. Non c’è, inoltre, ottimismo rispetto alla possibilità di recuperare il difensore centrale greco Stavropoulos e l’esterno offensivo Rigoberto Rivas. Con l’avvento di Roberto Stellone Alessandro Micai si è ripreso la maglia da titolare in porta, dopo che per diverse settimane gli era stato preferito il giovane Turati. In difesa la coppia centrale di difesa sarà formata, salvo sorprese, da Aya e Cionek, con Di Chiara a sinistra e uno tra Adjapong e Lakicevic a destra. In ragione della sofferenza sulla linea mediana Roberto Stellone potrebbe schierare tre calciatori in linea a metà campo. L’ipotesi che è che possano trovare spazio al fianco dell’ex di turno Crisetig, Hetemaj ed uno tra Kupisz e Bianchi.

Il polacco, tra l’altro, garantirebbe la possibilità di cambiare modulo a gara in corso, tenuto conto che si tratterebbe di una mezzala che è in realtà un esterno naturale. Al centro dell’attacco della Reggina potrebbe tornare Andrey Galabinov. Il bulgaro non è sceso in campo nell’ultimo turno di campionato. Ad appoggiarlo ci sarà sicuramente il rientrante Michael Folorunsho. L’altro uomo sulla trequarti potrebbe essere Cortinovis.

Pasquale De Marte

TifoReggina.It

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Trony Laterale – Scad. 25/05/2022

Io bimbo – Laterale/Smartphone
Michele Affidato – Banner laterale
Poerio Centro Revisioni – Laterale
Catrol

ALTRO IN CAMPIONATO