Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

CAMPIONATO

Qui Salernitana | Cercasi vittoria e prestazione all’Arechi

Foto: BeneventoCalcio.Club
Michele Affidato- Banner News

Settimana caldissima in casa Salernitana. Prima la sconfitta di Cittadella contraddistinta da una pessima prova della squadra e dall’atteggiamento insofferente di mister Ventura, poi le voci di dimissioni imminenti e del possibile approdo in panchina di Davide Ballardini, poi ancora l’esonero del suo vice De Patre, il confronto con la tifoseria organizzata, una divergenza con Claudio Lotito sugli obiettivi stagionali e la scelta del pubblico di disertare in massa lo stadio. Verrà meno, dunque, una componente fondamentale come accaduto già per buona parte della scorsa stagione con esiti devastanti. Eppure la classifica è ancora interessante: al netto del +2 sulla zona retrocessione c’è un margine assolutamente recuperabile per approdare almeno ai playoff.

Il pubblico, però, chiede a gran voce che Claudio Lotito, Marco Mezzaroma e Angelo Fabiani lascino la società e vadano via, complice un quadriennio obiettivamente negativo (due playout in tre anni), una dipendenza palese dalla Lazio e l’allestimento di una rosa incompleta nonostante la promessa della serie A fatta tramite comunicato lo scorso 11 aprile. In città e in provincia sono stati esposti numerosi striscioni dal contenuto duro e inequivocabile, in prevendita sono stati staccati appena cinquanta biglietti per la curva e anche i club del Nord, solitamente presenti anche a costo di macinare chilometri, hanno deciso di non esserci. In questo clima da tutti contro tutti, la Salernitana sta preparando blindatissima la delicata gara col Crotone, una delle più forti del torneo cadetto. L’infermeria come sempre è affollata. In queste ore, infatti, non si stanno allenando i centrocampisti e titolari inamovibili Di Tacchio ed Akpa Akpro,

Giannetti ha problemi muscolari e potrebbe essere estromesso dalla lista dei convocati al pari degli oggetti misteriosi Cerci ed Heurtaux che sono le delusioni del girone d’andata. Il fantasista ex Torino, in particolare, ha collezionato appena 48 minuti, con zero presenze dal primo minuto e i 4 in pagella con Frosinone e Perugia accompagnati dalle parole di Lotito che lasciano presagire un clamoroso divorzio anticipato dopo l’investimento da 400mila euro netti per due stagioni fatto in estate. Considerando che Maistro è squalificato e Cicerelli febbricitante, la formazione è quasi obbligata: dinanzi a Micai spazio a Karo, Migliorini e Jaroszynski, con Lombardi intoccabile a destra e l’esperto Lopez a sinistra.

In mediana possibile esordio dal primo minuto per il capitano della nazionale under21 polacca Dziczek affiancato da Kiyine e Firenze, mentre in avanti sarà Lamin Jallow ad affiancare Djuric, uno dei tanti ex della contesta nettamente favorito su Gondo. Nella giornata di domani previsto un bollettino medico da parte del dottor Italo Leo, la speranza è di arrivare alla sfida di domenica- forse decisiva per Ventura- con il maggior numero di soluzioni a disposizione.

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Anti incendio – Laterale

Trony Laterale – Scad. 09/10/2022

Io bimbo – Laterale/Smartphone
Michele Affidato – Banner laterale
Poerio Centro Revisioni – Laterale
Catrol

ALTRO IN CAMPIONATO