Seguici sui social
Crotoneok –  header skin

NOTIZIE DAL CAMPIONATO

Qui Crotone | Squali in cerca dell’impresa al “Bentegodi”

Mister Stroppa verso la riconferma del 3-5-2 ma con qualche novità in formazione
Simet News – Scad. 13/07/2019

C’è una silente aria d’impresa in casa Crotone. Nessuno ne vuole parlare ma l’idea di andare a sbancare il Bentegodi, anche per vendicarsi della sconfitta interna del girone d’andata, accarezza tanti rossoblù.

Sarà un febbraio di ferro quello che attende gli squali con quattro partite contro altrettante squadre di vertice (domani a Verona, il 18 posticipo serale in casa contro il Pescara, poi a Brescia e per finire il 26 febbraio lo Scida ospiterà l’antagonista di sempre: il Palermo). Un mese che ci dirà quali sono le reali aspirazioni della squadra di mister Stroppa.
Per la partita di domani contro il Verona, che non vince dal 27 dicembre (nelle ultime quattro partite 3 pareggi e 1 sconfitta), mister Stroppa dovrà inventarsi qualcosa di nuovo per cercare di rubare punti salvezza in uno dei campi più difficili della cadetteria.

Difficilmente si vedranno rivoluzioni, ma qualcosa dovrà pur essere modificata perché la squadra vista in campo domenica scorsa contro il Livorno non ha esaltato per nulla. La difesa va verso la conferma, anche perché nelle ultime tre partite (un solo gol preso per autorete) ha dimostrato una compattezza che nel girone d’andata era inimmaginabile. Vaisanen, Spolli e Golemic appaiono come un muro, trasferendo sicurezza al resto della squadra.

A centrocampo qualcosa andrà rivista, anche perché si deve trovare lo spazio per Benali. L’anglolibico è il giocatore più di qualità della rosa rossoblu, le sue geometrie e la sua capacità di gioco appaiono indispensabile per fare fare il salto di qualità a questo Crotone. A lasciare spazio a Benali, sarà, molto probabilmente, Zanellato. Il gioiellino, scuola Milan, sembra stia attraversando un momento di appannamento, anche se in molti sognano un centrocampo in cui possano convivere entrambi. Verso la riconferma Barbersi e Rohden. Lo svedese è unico nella rosa per le sue caratteristiche di corsa e dinamismo, al suo posto potrebbe entrare solo Molina, ma Rohden dalla sua ha più capacità di inserimento in avanti.

Discorso diverso per le fasce. Sampirisi e Firenze sono stati gli elementi più criticati della scorsa partita. Il terzino non appare in grado di dare qualità in fase di spinta, le sue leve lunghe non gli consentono di superare l’uomo in spazi brevi, mentre Firenze, coprendo tutta la fascia, appare spesso poco lucido nei pressi dell’aria di rigore avversaria. Potremmo quindi assistere all’esordio di Tripaledelli o Milic a sinistra, con la possibilità di spostare Firenze sulla fascia destra.

In avanti, oltre all’assenza di Nalini, c’è il dubbio Simy, febbricitante. Se la punta nigeriana non dovesse farcela molto probabilmente potremmo vedere l’inedita coppia formata da Machach e Pettinari, oppure Stroppa potrebbe cedere alla tentazione di lanciare subito il nuovo acquisto Mraz.

Giatur

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

Trony – Scad. 03/09

Mercatino dell’usato
Bar moka – Laterale

SONDAGGIO

Crotone - Ascoli 3-0 | Vota il migliore in campo
VOTA
Iprogec – IAP – Laterale
Blobb Gelateria 300×270
Astorino Pasta – Laterale
Poerio – Officina
Mc Donald’s – Laterale
Tim Paparo
Michele Affidato nuovo
Catrol
Io Bimbo – Scad. 28/08/2019

ALTRO IN NOTIZIE DAL CAMPIONATO