Seguici sui social
Crotoneok –  header skin

CAMPIONATO

Qui Crotone | Gli “squali” chiamati alla reazione contro l’Ascoli

Un Crotone con qualche problema di formazione quello che scenderà in campo all’Ezio Scida nell’insidiosa sfida contro l’Ascoli. La squadra rossoblu, reduce da due sconfitte consecutive contro ChievoVerona e Perugia necessita di un risultato pieno al fine di giungere al meglio alla sosta di campionato e guardare con occhio positivo alla successiva sfida in casa del Benevento.

A condizionare la gara però potrebbero essere alcuni dubbi di formazione alla luce dell’infortunio sopraggiunto al centrocampista Ahmad Benali. Giovanni Stroppa, che ha rimarcato la necessità di proseguire sulla strada battuta fino a questo momento ma potrebbe apportare alcuni cambiamenti all’undici iniziale. Se è vero che vincere aiuta a continuare a vincere, il Crotone di queste settimane sembra necessitare proprio di un risultato pieno per riprendere la strada tracciata nelle prime giornate di campionato. Con diciotto punti in classifica i rossoblu si trovano inseriti all’interno di un gruppone di squadre che viaggiano tutte con ambizioni Play-Off ma che allo stesso tempo possono ambire al vertice del campionato.

Una gara che non vedrà ancora una volta la presenza di elementi come Marcos Curado, Maxi Lopez e Andrea Nalini ancora alle prese con i rispettivi infortuni e che non vedrà nemmeno la presenza di Marco Festa e Zak Ruggiero. Per Giovanni Stroppa, dunque, si tratterà di una gara nella quale fare di necessità virtù. In controtendenza rispetto alle ultime settimane contro l’Ascoli il reparto nel quale l’allenatore potrà avere maggiore margine di manovra sarà proprio la difesa dove dinnanzi ad Alex Cordaz si dovrebbero schierare Guiallaume Gigliotti, Luca Marrone e Vladimir Golemic.

A centrocampo i maggiori dubbi: l’allenatore si lascia aperta la strada di un eventuale utilizzo come mezze ali di Junior Messias e Tomislav Gomelt anche se la bontà del gioco espresso, con ogni probabilità, potrebbe fare optare per un reparto con Salvatore Molina e Mattia Mustacchio sulle corsie esterne con terzetto di centrali formato dal rientrante Niccolò Zanellato al fianco di Giovanni Crociata e Andrea Barberis.

In avanti Nwankwo Simy confermato con l’impiego dal primo minuto di Junior Messias. Un modulo dunque che sembra essere imprescindibile, il 3-5-2 che ha fatto le fortune della seconda parte della passata stagione e dell’avvio di questo nuovo torneo.

Davanti ai rossoblu un gruppo, quello dell’Ascoli che arriva a questa gara dopo il dibattito aperto in settimana a causa del comportamento dell’astro offenisivo Ninkovic, con un rapporto deteriorato tanto da portare ad una sua esclusione dalla truppa che presenzierà a Crotone. Una gara che si preannuncia combattutissima, un match che per entrambe le squadre potrà rappresentare un passaggio fondamentale per indirizzare nel migliore dei modi il proseguo di questa stagione.

L.V.

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

Mc Donald’s- Laterale
Io bimbo – laterale – scadenza 30 Maggio

Mercatino dell’usato
Bar moka – Laterale

SONDAGGIO

#CrotonePisa 1-0 | Vota il migliore in campo
VOTA
Blobb Gelateria 300×270
Poerio – Officina
Tim Paparo
Catrol
Michele Affidato nuovo

ALTRO IN CAMPIONATO