Seguici sui social
Crotoneok –  header skin

NOTIZIE DAL CAMPIONATO

Qui Crotone | Alla ricerca della mentalità giusta per vincere il “derby” di Calabria

La partita contro il Cosenza crocevia della stagione, o si vince oppure è crisi
Planet Win – Banner News
Il Mondo della Tecnologia Crotone

La partita contro il Cosenza crocevia della stagione, o si vince oppure è crisi

Cosa c’è di meglio di un derby per uscire fuori dalla crisi?

La partita che per eccellenza dà più stimoli arriva nel momento più opportuno. Il Crotone ha bisogno di una vittoria convincente.

Ha bisogno di una di quelle prestazioni che riaccenda l’amore del pubblico, l’entusiasmo dell’ambiente e che restituisca autostima alla squadra.

Ma soprattutto ha bisogno di tre punti. I rossoblu devono puntare all’unico risultato, pareggiare o perdere contro il Cosenza significherebbe cadere nel baratro non solo della crisi ma della lotta per la salvezza, abbandonando di fatto, i fatidici “sogni di gloria”.

Mister Oddo è consapevole del momento delicato così come è consapevole che quella reazione, naturale dopo il cambio di un allenatore, non c’è stata, quasi come se il Crotone, ormai, fosse una squadra abulica.

L’allenatore rossoblu ritrova Cordaz, rientrato dopo la squalifica, e Martella, recuperato dall’infortunio. Marchizza ancora in dubbio. Il difensore mancino solo ieri ha fatto il suo primo allenamento con la squadra e se oggi e domani non sentisse più dolore potrebbe essere della partita.

Nalini ha cominciato a fare il lavoro differenziato, ma ancora in solitudine e lontano dai compagni. Difficilmente lunedì sera sarà aggregato al gruppo.

Alla lunga lista di infortunati si unisce anche la squalifica di Faraoni. Difesa, quindi, da ridisegnare, in cui Sampirisi dovrebbe giocare sulla corsia di destra, Martella a sinistra, e Vaisanen fare coppia centrale con Marchizza, se quest’ultimo non dovesse farcela allora potremmo rivedere Curado.

Difficilmente, invece, vedremo novità negli altri due reparti. In mediana, Barberis farà il regista basso con Rohden e Molina a fare da mezzali. In avanti Stoian e Firenze faranno da supporto ad uno tra Budimir e Simy, con il primo che sembra avvantaggiato a partire da titolare.

L’eterna staffetta tra il croato e il nigeriano è sinonimo di tutte le problematiche dell’attacco rossoblu. Il fatto che in avanti non ci siano ancora gerarchie ben definite non è solo indice che i due giocatori si eguagliano in caratteristiche e stato di forma, ma indica, anche, che nessuno dei due è diventato una sicurezza per la squadra.

Il problema del gol è quello più difficile da risolvere, perché non è un problema di gioco, tant’è che il Crotone arriva in aria con facilità e crea tante occasioni in ogni partita, ma tutto questo non sembra bastare per assicurare il “bottino” alla squadra.

Risolvere questo problema significa risolvere trequarti di criticità, perché segnando e vincendo tutto il resto diventa più facile.

Mister Oddo questo lo sa e in questi giorni avrà lavorato tanto sulla testa dei propri giocatori, che, finora, hanno dimostrato di avere ancora la testa alla Serie A e di non essere riusciti ad adeguarsi alla cadetteria.

Giatur

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

Stagione Concertistica 2018
Io bimbo – lterale – fino 31 dic
Iprogec – IAP – Laterale

Banner Uniero quadrato 1
Ecasa-Laterale
Trony – Laterale – scadenza: 24/12/2018
Io Bimbo

SONDAGGIO

Quale obiettivo deve perseguire questo Crotone?
Mercatino dell’usato
Blobb Gelateria 300×270
PollinziCaterina-Laterale
Tim Paparo
Poerio – Officina
Planet Win Crotone
Catrol
Bar moka – Laterale
Michele Affidato nuovo

ALTRO IN NOTIZIE DAL CAMPIONATO

ilrossoblu.it

GRATIS
VIEW