Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

NEWS

Qui Cittadella | Contro il Crotone serve una vittoria per tentare l’aggancio

Michele Affidato- Banner News

E’ un Cittadella sprezzante del rischio, quello che affronterà il Crotone al Tombolato. La squadra è reduce da un post – lockdown di alto livello, con tre vittorie e la sconfitta di Pisa che hanno reso determinante il big-match di questo turno di campionato. Roberto Venturato ha in mente il solito 4-3-1-2 e ha in mente una formazione di questo tipo: Paleari fra i pali, Mora, Perticone, Frare e Benedetti in difesa, Proia, Iori e Branca a centrocampo, D’Urso dietro le due punte che saranno Diaw e un partner ancora da individuare. Il grande problema del Cittadella che si presenta al cospetto del Crotone è che, se lo scorso anno aveva trovato in Gabriele Moncini la chiave della rimonta da gennaio a giugno, arrivando a sfiorare la Serie A, quest’anno non è ancora riuscito a fare lo stesso.

Accanto a Diaw si sono alternati, infatti, i vari Rosafio, Luppi, Stanco, De Marchi e Panico, senza che nessuno di loro convincesse fino in fondo l’allenatore. Anche Luppi, che pure segnò a Frosinone, nella stessa partita sbagliò un gol facile. Il reparto che invece pare funzionare alla grande è il centrocampo, dove qualsiasi variazione al tema ha sempre portato buoni risultati: «Non so dire cosa sia mancato a Pisa – spiega il centrocampista Alessio Vita – abbiamo affrontato un avversario tosto e aggressivo e venivamo da tre vittorie di fila. Eravamo convinti di poter far bene e siamo stati penalizzati dagli episodi. Potevamo far meglio, ma bisogna anche tenere conto che ci sono anche gli avversari. Non penso che la partita col Crotone sarà decisiva, ma di sicuro sarà importantissima nella corsa al secondo posto. Se vincessimo li agganceremmo in classifica e avremmo il vantaggio dello scontro diretto in caso di arrivo a pari punti». Vita apprezza molto la qualità del gioco del Crotone: «E’ una delle squadre che gioca meglio a calcio dell’intero campionato – evidenzia – fanno molto possesso palla e hanno individualità importanti soprattutto in attacco.

Credo che sarà una partita difficilissima e cercheremo di prepararla nel migliore dei modi. La posta in palio, a questo punto della stagione, è molto alta e probabilmente nessuno si aspettava che fossimo lì a giocarci la promozione diretta». Il Cittadella, dunque, non si nasconde più. Vuole la promozione e proverà in tutti i modi a conquistarla. Per farlo deve battere il Crotone, perché un successo permetterebbe l’aggancio in classifica e, di conseguenza, il vantaggio negli scontri diretti in caso di arrivo a pari punti. Uno scenario, quello di un arrivo di più squadre alla stessa quota promozione che pare tutt’altro che improbabile, considerate le distanze che dividono le contendenti alla seconda poltrona che spalancherebbe visuali di Serie A. Il Benevento, che ha già blindato la promozione con sette turni di anticipo, aspetta di conoscere chi gli farà compagnia.

Dimitri Canello

TrivenetoGoal.It


[maxbutton id="2"]
CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

CLASSIFICA SERIE C

SONDAGGIO

ALTRO IN NEWS