Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

NEWS

Prova di maturità per il Crotone: arriva la Roma versione Europa

Michele Affidato- Banner News

L’euforia della vittoria contro la Samp, trasformatasi in entusiasmo vista la prova dei rossoblu, viene subito messa alla prova dalla Roma di Di Francesco. Una vera e propria prova di maturità per la squadra di Zenga che, grazie ai tre punti contro i blucerchiati, ha smosso la classifica in modo significativo.

Ora bisogna consolidare classifica e prestazioni per evitare di essere risucchiati in vortice umorale che potrebbe devastare il buon lavoro fatto finora. Contro la Sampdoria, mister Zenga ha provato l’esperimento Stoian (ex della partita così come Ricci e Tumminello che, probabilmente ritornerà in panchina ma che sarà realmente pronto solo dopo Pasqua) come mezzala, esperimento riuscito. Il folletto rumeno, nella nuova posizione, corre di meno e riesce a dare alla squadra i giusti tempi di gioco.

La mediana rossoblu accresce, così, il bagaglio tecnico e soprattutto il livello di imprevedibilità. Domenica scorsa si è avuta anche la sensazione che Faraoni abbia superato Sampirisi nelle preferenze del mister. L’ex Inter assicura più spinta del suo compagno, e contro la Sampdoria è stato uno dei migliori in campo. E la spinta sulle ali è stata una delle armi in più di questo Crotone. Anche a sinistra, infatti, Martella ha spadroneggiato, arrivando spesso sul fondo o inserendosi in area a creare scompiglio.

L’attacco, contro i blucerchiati, si è mosso molto bene. Trotta, Ricci e Nalini assicurano dinamicità, ma soprattutto riescono, con i loro movimenti, a non dare punti fermi agli avversari, e con una linea difensiva con Fazio e Manolas, la dinamicità e la “bizzarria” potrebbero essere armi letali. Ricci, Nalini e Trotta si scambiano spesso di posizione, con Trotta che si sposta su una delle due ali lasciando il centro al compagno di reparto. Movimenti continui che possono mettere in difficoltà qualsiasi difesa. Senza Budimir il Crotone deve cambiare modo di arrivare in area. Nessuno, tranne Simy, ha le caratteristiche tecniche e fisiche del croato, Trotta predilige il gioco a terra, una tipologia che esalta sia Ricci e Nalini che i tre centrocampisti.

Ed infatti, contro la Sampdoria, si è assistito a continui attacchi portati avanti da cinque o sei rossoblu, un’intensità che poche volte abbiamo visto allo Scida, se non ai tempi di Juric. Contro la Roma, mister Zenga dovrà fare a meno, oltre che a Budimir, anche di Festa, Izco e Simic. Per cui l’allenatore, molto probabilmente, sceglierà Cordaz in porta, linea difensiva a quattro con Faraoni a destra, Martella a sinistra, e Ceccherini e Capuano come coppia centrale. Chiavi della cabina di regia saldamente in mano di Mandragora, come mediano basso, con Benali e Stoian mezzali. In attacco Ricci e Nalini a supporto di Trotta.

Giatur


[maxbutton id="2"]
CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

CLASSIFICA SERIE C

SONDAGGIO

Trony Laterale – Scad. 09/10/2022

Io bimbo – Laterale/Smartphone
Michele Affidato – Banner laterale
Poerio Centro Revisioni – Laterale
Catrol

ALTRO IN NEWS