Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

CAMPIONATO

#PerugiaCrotone | Obiettivo tre punti per gli squali, serve scalare la classifica

Michele Affidato- Banner News

Qui Crotone | Si torna in campo dopo la sosta per le nazionali, la terza di questo campionato, giornate che hanno consentito a mister Pasquale Marino di poter lavorare con un po’ di tranquillità cercando di dare alla squadra le sue idee di gioco.

Lavoro che ha visto tra i protagonisti anche due elementi tanto attesi dall’allenatore rossoblù: Estevez e capitan Benali, entrambi rientrati da un lungo infortunio ma ancora non pronti per tutti i novanta minuti, i quali dovrebbero partire dalla panchina essendo stati convocati per questa trasferta. Ora la squadra è quasi al completo, mancano soltanto Mogos, ancora fermo ai box e Contini alle prese con l’infortunio patito al 13′ della gara casalinga contro il Monza. Mister Marino, in questi quindici giorni, ha lavorato sui movimenti della squadra, operando più sull’organico che non sui singoli. Il cambiamento di modulo, soprattutto per il reparto difensivo, deve essere ancora digerito completamente dalla rosa. La squadra non è stata modificata solamente nella linea difensiva, passata da tre ai quattro in linea, ma mentre Francesco Modesto puntava molto sulle verticalizzazioni, Marino vuole esaltare le qualità dei suoi palleggiatori.

Un centrocampo con Benali, Vulic, Zanellato, Estevez, Donsah, Schirò e Rojas ha una qualità così elevata che sarebbe realmente un peccato non sfruttarla al massimo. L’allenatore rossoblu ha deciso che per ora insisterà sul centrocampo a tre elementi, senza pensare all’utilizzo di un trequartista, che, magari, verrà inserito come opzione quando la squadra avrà metabolizzato tutti i movimenti che ora sta imparando a fare. Benali, Vulic, Zanellato, Estevez e Donsah assicurano al mister quella duttilità utile a coprire tutte le zone del campo e, quindi, a muoversi come linea più compatta rispetto ad altre opzioni. Questa scelta, penalizza sicuramente Schirò e Rojas, poco impiegati, destinati per ora, visto le loro qualità più propense al gioco d’attacco che non a quello di contenimento, a fare da alternative più per cambiare l’assetto della squadra in campo che per dare fiato ai propri compagni.

La partita di oggi, allo stadio “Renato Curi”, contro il Perugia di mister Massimiliano Alvini potrebbe essere un importante crocevia per i colori rossoblù, chiamati a trovare la prima vittoria esterna del campionato, e comunque a fare punti per cercare di scalare una classifica che in questo momento li vede condannati alla retrocessione. Difficile vedere novità rispetto alle formazioni che hanno affrontato nelle ultime sfide stagionali Frosinone e Monza, match che tra l’altro hanno fruttato solamente un punto, in extremis contro i brianzoli.

La porta sarà difesa ancora una volta dall’esperto Marco Festa, con il buon Contini fuori per l’infortunio riscontrato contro il Monza, e che ne avrà ancora per almeno altre due settimane, salvo novità che ad oggi non sembrano preventivabili. La difesa dovrebbe essere la stessa dell’ultima giornata di campionato cadetto con Molina e Sala sulle fasce e Canestrelli e Paz al centro. In mediana uno tra Benali ed Estevez potrebbe partire da titolare, anche se l’allenatore rossoblù è tentato di riconfermare il trio con Zanellato, Vulic e Donsah. In attacco molto probabile la conferma di Maric e Oddei sugli esterni con Mulattieri punto fermo degli avanti rossoblù, anche se mister Marino potrebbe pensare di inserire uno tra Juwara e Borello dal primo minuto, magari in alternativa a Maric che sull’esterno soffre un po’ la sua fisicità, soprattutto nella prima frazione di gioco, poco consona ad un vero attaccante esterno.

Giatur

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Io bimbo – Laterale/Smartphone

Trony Laterale – Scad. 19/10/2021
Michele Affidato – Banner laterale
Poerio Centro Revisioni – Laterale
Catrol

ALTRO IN CAMPIONATO