Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

DIRETTE

#PerugiaCrotone 2-0 | I Grifoni hanno la meglio su un Crotone brutto, scialbo e senza carattere

Foto: FcCrotone.It
Michele Affidato- Banner News

#PerugiaCrotone 2-0 | Dopo quindici giorni di lavoro, grazie alla sosta per le nazionali, il Crotone ritorna in campo per questa tredicesima giornata. A Curi gli squali dovranno vedersela con il Perugia. Mister Marino continua a plasmare il suo Crotone e a inserire piccoli nuovi innesti. L’allenatore rossoblu oggi deve fare a meno di Contini e Mogos infortunati, ma ritrova Benali, subito in campo, e Estevez che parte dalla panchina. A difendere la porta c’è Festa, difesa confermata, mentre a centrocampo il capitano ritrova il posto da titolare, con Zanellato che si accomoda in panchina. In attacco un piccola rivoluzione con Maric inserito tra le riserve, e con Kargbo e Borello chiamati a supportare bomber Mulattieri.

Nessuna sorpresa invece nella formazione scelta da mister Alvini che decide di puntare sulla coppia d’attacco formata da De Luca e Matos.

Primi minuti di studio per le due squadre che cercano di costruire gioco anche se le due difese sono ben organizzate.

Per vedere il primo tiro bisogna aspettare il dodicesimo quando Borello ci prova da fuori area, conclusione coraggiosa ma mira troppo alta.

Risponde subito il Perugia che diventa pericoloso con un colpo di testa di Matos che, da buona posizione, non riesce ad indirizzare in porta.

Il Crotone prende campo e al 22esimo Sala con una serpentina entra in area, si accentra ma il tiro è debole anche perchè fatto con il piede destro, che non è il suo.

Il Crotone continua a premere e tre minuti dopo è di nuovo pericoloso con un bel cross di Molina in area su cui nessuno riesce ad arrivare in tempo e la difesa umbra può liberare.

Al 31esimo altra buona occasione per i rossoblu, con Donsah che trova il corridoio in area per Kargbo, ma l’attaccante indeciso se tirare o crossare si ingamba e la conclusione finisce in curva.

Al 36esimo, arriva il regalo della difesa rossoblu al Perugia. Molina può uscire palla al piede in tramquillità, il laterale rossoblu invece si ferma e si fa pressare da tre avversari, perde palla, De Luca serve infine Lisi che si presenta solo davanti a festa e insacca.

Un vero peccato perchè finora il Crotone ha controllato la partita senza mai rischiare nulla e, anzi, andando più volte vicino al gol.

Al 42esimo il Perugia perde Angella per infortunio, al suo posto l’ex Curado.

Il signor Minelli assegna tre minuti di recupero in cui praticamente non succede nulla.

Le squadre vanno negli spogliatoi con il Perugia in vantaggio, ma con un Crotone che non ha demeritato per nulla.

La rabbia, anche evidente in alcune espressioni facciali di mister Marino, è proprio questa: i rosoblu hanno controllato la partita senza problemi e sfiorando più volte il gol, poi l’ingenuità da parte di uno dei giocatori più esperti, Molina che non è la prima volta che gioca con cotanta superficialità.

La ripresa comincia con una novità tra le fila rossoblu: c’è Maric al posto di Borello.

La partita è meno bella del primo tempo e un po’ più nervosa, nei primi dieci minuti non succede quasi nulla se non altre due ingenuità della difesa rossoblu, entrambe con Paz, che potevano costare caro agli squali.

Al 58esimo il Perugia ha la palla del ko, con Matos che scappa a sinistra e poggia al centro per De Luca che ha tutto il tempo di stoppare e prendere la mira, ma il tiro viene ribattuto da Sala e il Crotone si salva.

Mister Marino capisce che il momento è delicato per i suoi e fa la sua mossa insrendo Estevez al posto di Vulic.

Al 62esimo buona occasione per il Crotone, Molina lancia Maric sulla fascia, palla subito al centro per Mulattieri il cui tiro viene ribattuto da Curado.

Al 67esimo Mister Marino inserisce Zanellato per un esausto Benali e Oddei per un evanescente Kargbo.

L’intento del mister di cambiare e invertire la dinamica della partia sembra miseramente fallito, il Crotone non riesce ad imbastire azioni enon solo per i meriti delle difesa umbra, ma anche per la totale assenza di lucidità nelle giocate dei rossoblu.

E all’86esimo il Perugia chiude la partita di nuovo grazie a Molina che con superficialità perde la palla in ripartenza, Segre crossa al centro dove Matos anticipa tutti e insacca alle spalle di Festa.

Il signor Minelli assegna quattro minuti di recupero, in cui il Crotone non riesce ad imbastire nemmeno un’azione d’attacco.

Brutto passo indietro per i rossoblu che non solo sono tornati alla sconfitta ma che hanno subito una regressione anche nel gioco.

Crotone scialbo, senza carattere, con un primo tempo giocato discretamente, ma con una ripresa inguardabile. Molina, non brillante in questa stagione, segna la sua peggiore prestazione e condanna il Crotone.

Ora mister Marino dovrà seriamente riflettere su cosa fare con questa squadra che ha dimostrato, purtroppo, di non avere carattere.

Giatur

 

Tabellino Gara:

Perugia (3-5-2):

Chichizola, Sgarbi, Angella (Curado 42′), Dell’Orco, Falzerano (Kouan74′), Santoro, Burrai (Ferrrini 74′), Segre, Lisi (Righetti 84′), De luca, (Vanbaleghem 84′) Matos.

All. Massimiliano Alvini

Crotone (4-3-3):

Festa, Molina, Canestrelli, Paz, Sala (Giannotti 84′), Benali (Zanellato 67′), Vulic, (Estevez 60′) Donsah, Borello (Maric 46′), Mulattieri, Kargbo (Oddei 67′).

All. Pasquale Marino

Ammoniti: Sala (C) 34; Burrai (p) 68′; Oddei (C) 80′;

Marcatori: Lisi (P) 36′; Matos (P) 86′

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Io bimbo – Laterale/Smartphone

Trony Laterale – Scad. 19/10/2021
Michele Affidato – Banner laterale
Poerio Centro Revisioni – Laterale
Catrol

ALTRO IN DIRETTE