Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

NEWS

«Contro il Napoli l’ennesima battaglia da vincere»

Michele Affidato- Banner News

Un finale di stagione ancora una volta carico di emozioni fino all’ultima giornata. Il Crotone che galleggia in zona retrocessione è chiamato all’impresa nel turno della 38esima giornata di Serie A sul campo del Napoli, una sfida che deciderà di fatto il futuro della formazione pitagorica. Nonostante le difficoltà i tifosi rossoblu non demordono e continuano a confidare nel buon esito di questo finale di campionato.

Continua a credere in un finale positivo il tifoso Marco Zito. «Il Crotone non merita di retrocedere, abbiamo fatto secondo me un’annata positiva. I rossoblu hanno ottenuto un pareggiato con l’Inter a San Siro, hanno battuto la Fiorentina all’Ezio Scida, pareggiato in modo esaltante contro la Juventus. Peccato per i punti persi contro Benevento e Spal. In quest’ultima giornata dobbiamo lottare per riprenderci quello che ci spetta. A Napoli troveremo una squadra senza alcun stimolo, anche se punteranno a superare quota novanta punti. Dovremo scendere in campo con la consapevolezza che i miracoli si possono realizzare, anche allo stadio San Paolo».

Anche la giovane Desirè Ruggiero crede nella forza di questa squadra che nonostante le difficoltà delle ultime giornate non deve darsi per vinta fino al termine. «Penso che il Crotone abbia fatto un bel campionato, con alti e bassi. Nulla da rimproverare, abbiamo dato filo da torcere alle grandi squadre dimostrando di avere dignità e sopratutto mostrando un bel gioco. Con il Napoli non sarà facile conquistare il successo però credo nella mia squadra e spero vivamente che il Crotone si salvi, meritiamo fortemente questa salvezza!».

La speranza è sempre l’ultima a morire e quindi perchè non continuare a credere in una nuova impresa sportiva. Lo pensa il tifoso Danilo Burdino. «Penso che fin’ora il Crotone, sia diventata una squadra che di giornata in giornata è cresciuta sempre di più, non solo da un punto di vista tecnico-tattico, ma anche dimostrando un forte spirito di appartenenza alla nostra maglia e alla nostra città. Non possiamo che essere soddisfatti di questi ragazzi e di questa squadra che ogni domenica ha lottato con impegno e dedizione andando sempre contro ogni pronostico e che ci hanno soprattutto regalato enormi soddisfazione a livello nazionale. A Napoli sarà una battaglia! E come dice il nostro “comandante” Walter Zenga: “Il Crotone non è ancora morto” quindi abbiamo tutto il diritto di crederci ancora!».

Al di la del risultato il momento difficile non intacca la passione della tifosa Danila Costantino che archiviato il pareggio contro la Lazio guarda ora all’ultima gara di Napoli. «È stata una stagione tra alti e bassi, peccato aver perso punti importanti con le nostre dirette avversarie durante il corso del torneo. A Napoli è difficile se non impossibile. Loro vogliono chiudere il campionato nel migliore dei modi davanti ai loro tifosi. Noi dobbiamo cercare di fare del nostro meglio, cercare di far punti e sperare che qualche altra squadra mischiata nella zona salvezza faccia qualche passo falso imprevisto».

Anche dalla provincia la fiducia pervade i tifosi, così anche nella lontana Savelli si spera nella salvezza. Lo pensa il tifoso Francesco Gentile. «Il Crotone è stato sempre una grande squadra, dalla quale sono usciti molti calciatori importanti. Deve continuare a lottare perché merita questa salvezza, negli ultimi novanta minuti si decideranno la sorti della squadra. Speriamo di farcela. La gara contro il Napoli sarà una battaglia sia dentro che fuori il campo. Loro non hanno niente da chiedere a questa stagione, invece il Crotone giocherà la partita della vita come è successo lo scorso anno con la Lazio… Qualunque sia l’esito, la fede non retrocederà mai!».

Anche se lontano dalla sua terra confida nella salvezza la Cinzia Crugliano. «E’ stagione difficile e sofferta fatta a volte di ingiustizie. I ragazzi sono cresciuti tantissimo. Sono consapevole che vincere al “San Paolo” sarà difficilissimo, ma in passato siamo riusciti a fare paura anche alle grandi squadre. Il destino ha voluto che sposassi un napoletano. Anche se la distanza mi separa da Crotone, sarò sempre presente con il cuore in Curva Sud a tifare per gli squali».

Anche da Torino, il tifoso Serafino Vasovino spera in questo traguardo. «La squadra combatte e spero che nella gara di Napoli prevalgono le motivazioni. Le gare in programma non sembrano profilare nulla di buono. Confido nei ragazzi e spero vivamente che si possa raggiungere questa salvezza».

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Anti incendio – Laterale

Trony Laterale – Scad. 09/10/2022

Io bimbo – Laterale/Smartphone
Michele Affidato – Banner laterale
Poerio Centro Revisioni – Laterale
Catrol

ALTRO IN NEWS