Seguici sui social
Ciaocrotone –  header skin

CAMPIONATO

#MonzaCrotone 1-0 | Rossoblù beffati all’ultimo minuto da Barberis e dall’arbitro

Michele Affidato- Banner News

Otto giornate alla fine del campionato, otto partite in cui si determinerà tutto, visto che ad oggi niente è deciso.

Il Crotone vola a Monza per giocarsi parte della salvezza in questa trasferta che ha il sapore del proibito.

Mister Modesto mischia un po’ le carte e ripresenta Canestrelli nella linea difensiva accanto a Golemic e Nedelcearu, linea di centrocampo confermata, novità in attacco dove Maric sarà spalleggiato da Giannotti e Kone.

Dall’altra parte, mister Stroppa sceglie solo due ex, tra i tanti, dal primo minuto: Molina a sinistra e Sampirisi nel trio difensivo.

Pomeriggio assolato a Monza per questo scontro che potrebbe presentare alcune sorprese.

Il Monza parte subito forte per sbloccare immediatamente la partita ed evitare problemi, e al secondo minuto ha la prima palla gol: Ciurria sfonda a sinistra, appoggio al centro per Gytkjaer che di prima prende il palo e sciupa l’occasione.

Il Crotone risponde e al quinto minuto Schnegg prova il destro da fuori area che mette a dura prova Di Gregorio che blocca a terra.

La partita è bella e combattuta in tutte le parti del campo.

Al 14esimo seconda buona occasione per il Crotone con Kone che ci prova da fuori area: il tiro è forte ma la mira sbagliata e la palla si perde di pochissimo a lato.

La partita si fa meno divertente con il Monza che prova a fare gioco e il Crotone che si difende con ordine.

Al 29esimo è Machin  che ci prova da fuori area ma Festa non ha problemi e respinge il tiro in corner.

Al 35esimo Giannotti si inserisce e si trova solo davanti a Di Gregorio ma il laterale rossoblù si fa ipnotizzare e tira addosso all’estremo difensore brianzolo. Azione comunque nulla vista la posizione di partenza di Giannotti in netto fuorigioco.

Il Crotone prende campo e il Monza arretra il proprio baricentro andando un po’ in difficoltà.

Il signor Paterna fischia la fine del primo tempo proprio al 45esimo.

Un bel primo tempo con il Crotone che sta giocando a testa alta e senza paura contro un Monza che sembra soffrire di “vertigini”.

Crotone ordinato e pronto a sfruttare gli errori dei brianzoli e a ripartire. La squadra di Modesto non è mai andata in affanno in questa prima fase della partita dimostrando anche una buona personalità.

Il Crotone in questo primo tempo ha dimostrato di saper gestire il Monza, e ha dato l’impressione che se osasse di più potrebbe anche tentare il colpaccio.

La ripresa comincia con due novità tra le fila brianzole: Valori al posto di Colpani e l’ex Pedro Pereira al posto di Veloti.

I rossoblù cominciano il secondo tempo pressando alto e cercando di non far ragionare il Monza.

Al 51esimo Awua sponda a destra e mette al centro, palla a Nedelcearu che prova di prima ma Paletta di tacco salva la sua porta, ripartenza immediata del Monza che con Gytkjaer si presenta solo davanti a Festa ma Estevez è bravo a recuperare e a sventare la ghiotta occasione degli avversari.

Passano 4 minuti e il Crotone è di nuovo pericoloso con Awua che crossa per Schnegg ma il laterale rossoblù non riesce ad arrivare in tempo con l’impatto con il pallone.

Stroppa capisce la difficoltà della sua squadra e inserisce Mancuso per Machin.

La partita è divertente anche se non si registrano conclusioni ne da un lato ne dall’altro.

Mister Stroppa gioca la carta Barberis, altro ex della gara, per cercare di dare più ordine alla sua squadra.

Reagisce Modesto e inserisce Schirò e Kargbo al posto di Estevez e Giannotti.

Al 74esimo Gytkjaer si trova di nuovo davanti a Festa che sbaglia l’uscita ma l’attaccante brianzolo sbaglia la conclusione.Passa un minuto e Paterna annulla un gol a Valoti per un fallo precedente su Scnhegg.

Al 79esimo il Crotone sciupa la sua più grande occasione: Kargbo viene lanciato e si presenta solo davanti al portiere, ma l’attaccante rossoblù perde il tempo e tira addosso a Di Gregorio.

La partita è tesa e si gioca più sul piano dei nervi che su quello tecnico.

I due allenatori fanno le loro ultime mosse: Sala per Modesto e Vignato per Stroppa, entrambi laterali sinistri.

Paterna assegna 6 minuti di recupero.

E al 95esimo Barberis punisce il Crotone con un bel piatto dal limite dell’area che batte un incolpevole Festa.

Palla al centro e il Crotone ci prova, lancio lungo in area per Canestrelli che anticipa Di Gregorio che non si ferma e colpisce il rossoblù, l’arbitro fa continuare ma il Var indaga. Nervosismo in campo e passano i minuti, alla fine il Var fa continuare e la partita termina così.

Crotone sfortunato e, come al solito, penalizzato dalle scelte arbitrali.

Un vero peccato per i rossoblù che avrebbero meritato di uscire imbattuti da questa difficile trasferta ed approfittare delle sconfitte di Cosenza e Alessandria.

Niente da dire a questa squadra che ha dimostrato di non meritare la penultima posizione in classifica.

Giatur

 

Tabellino

Monza (3-5-2):

Di Gregorio, Sampirisi, Paletta, Augusto, Donati (Pedro Pereira 46′), Ciurria, Mazzitelli (Barberis 70′), Machin (Mancuso 57′), Molina (Vignato 89′), Gytkjaer, Colpani (Valoti 46′).

All. Giovanni Stroppa

 

Crotone 3-4-2-1:

Festa, Canestrelli, Golemic, Nedelcearu, Mogos, Awua, Estevez (Schirò 73′), Schnegg (Sala 89′), Kone, Giannotti (Kargbo 73′), Maric.

All. Ciccio Modesto

 

Ammoniti: Nedelcearu (C) 40′; Schnegg (C) 56′; Molina (M) 59′; Estevez (C) 64′; Giannotti (C) 66′; Canestrelli (C) 82′; Schirò (C) 90+4;

Espulsi:

Marcatori:

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Trony Laterale – Scad. 25/05/2022

Io bimbo – Laterale/Smartphone
Michele Affidato – Banner laterale
Poerio Centro Revisioni – Laterale
Catrol

ALTRO IN CAMPIONATO