Seguici sui social
Crotoneok –  header skin

Crotone - Cosenza 0-1

Mister Oddo: “Da oggi siamo tutti in discussione!”

L’allenatore pitagorico non cerca alibi: “Abbiamo fatto meglio a Perugia”
Il Mondo della Tecnologia Crotone
Planet Win – Banner News

“La differenza che vedo tra allenamento e partita è sicuramente mentale. In allenamento sono cattivi, determinati, se gli chiedi una cosa la fanno, se gli chiedi di giocare la palla veloce la fanno, poi arrivano in partita e la palla sembra scottare. Il mio mestiere è quello di cercare le soluzioni cosa che dovrò fare, Abbiamo sbagliato l’atteggiamento con cui siamo entrati in campo, poi ci siamo ripresi, dopo venti minuti, e poi siamo crollati per un’occasione”.

Mister Oddo va diritto al punto e non cerca giustificazioni per la sua squadra.

“Mi assumo le mie responsabilità, da oggi tutti si devono mettere in discussione a cominciare da me. Ho scelto questi uomini perchè da loro mi aspettavo qualcosa in più. Abbiamo fatto meglio a Perugia che oggi, e non è possibile che dopo quindici giorni di lavoro si faccia peggio di prima”.

L’allenatore rossoblu appare sconcertato dalle differenze tra ciò che vede in allenamento e ciò che, invece, non vede in partita.

“Non si può lodare una squadra per i cognomi che portano sulle spalle. Qui fenomeni non ce ne sono. In questo momento bisogna solo mettersi in discussione e ognuno deve dimostrare ciò che ha fatto in questi anni. Sono stufo di sentire che questa squadra è forte, credo che questa squadra abbia qualità ma che non riesca a metterlo in campo. Vedo dei giocatori impauriti. Bisogna lavorare è l’unica via, l’altra è mettere in competizione più giocatori, da domani anche io non mi farò prendere dal cognome dietro la maglia. Il problema è che in allenamento vedo altri giocatori con un altro piglio e un’altra mentalità. Non sto dando la colpa a loro ma devo trovare la chiave di volta”.

Per il Crotone è crisi e Oddo non si nasconde.

“Abbiamo dodici punti e quando una squadra ha dodici punti vuol dire che ci sono problemi. Non possiamo guardare avanti, ma dobbiamo guardarci indietro, e forse questo ci darà un’altra mentalità. Questo non è un momento per fare calcoli, io devo capire per cercare un’altra via”.

Il problema di questa stagione sembra proprio il carattere di questa squadra.

“Non ho ancora visto il fuoco. Cercherò di capire come riaccenderlo. Non posso pensare che un giocatore vada in campo e non dia tutto. A me non è mai capitato. So che è una questione mentale e tocca a me capire come reagire. Magari in panchina ho le risposte che sto cercando. Io non sto vedendo ciò che a me piace. Non vengono perchè manca la convinzione di fare le cose. Se non si ha il coraggio di fare le cose difficilmente vengono”.

L’ultimo pensiero drell’allenatore rossoblu è per i tifosi del Crotone che oggi hanno contestato la squadra.

“Mi dispiace per la curva, che oggi ci è stata vicina cantando dal primo all’ultimo minuto. Ben vengano fischi e contestazioni, è quello che deve fare la tifoseria”.

Giatur

CLICCA PER COMMENTARE

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un commento

Stagione Concertistica 2018
Io bimbo – lterale – fino 31 dic
Iprogec – IAP – Laterale

Trony – Laterale – scadenza: 24/12/2018
Banner Uniero quadrato 1
Ecasa-Laterale
Io Bimbo

SONDAGGIO

Quale obiettivo deve perseguire questo Crotone?
PollinziCaterina-Laterale
Mercatino dell’usato
Blobb Gelateria 300×270
Poerio – Officina
Tim Paparo
Planet Win Crotone
Catrol
Bar moka – Laterale
Michele Affidato nuovo

ALTRO IN Crotone - Cosenza 0-1

ilrossoblu.it

GRATIS
VIEW